ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA

  1. LEGGETE le istruzioni.
  2. CONSERVATE le istruzioni.
  3. OSSERVATE tutte le avvertenze.
  4. SEGUITE tutte le istruzioni.
  5. NON usate questo apparecchio vicino all’acqua.
  6. PULITE l’apparecchio SOLO con un panno asciutto.
  7. NON ostruite alcuna apertura per l’aria di raffreddamento. Consentite distanze sufficienti per un’adeguata ventilazione e installate l’apparecchio seguendo le istruzioni del costruttore.
  8. NON installate l’apparecchio accanto a fonti di calore, quali fiamme libere, radiatori, aperture per l’efflusso di aria calda, forni o altri apparecchi (amplificatori inclusi) che generano calore. Non esponete il prodotto a fonti di calore non controllate.
  9. NON modificare la spina di alimentazione o di messa a terra. Una spina polarizzata è dotata di due lame, una più ampia dell’altra. Una spina con spinotto è dotata di due lame e di un terzo polo di messa a terra. La lama più ampia ed il terzo polo hanno lo scopo di tutelare la vostra incolumità. Se la spina in dotazione non si adatta alla presa di corrente, rivolgetevi ad un elettricista per far eseguire le modifiche necessarie.
  10. EVITATE di calpestare il cavo di alimentazione o di comprimerlo, specie in corrispondenza di spine, prese di corrente e punto di uscita dall’apparecchio.
  11. USATE ESCLUSIVAMENTE i dispositivi di collegamento e gli accessori specificati dal costruttore.
  12. USATE l’apparecchio solo con carrelli, sostegni, treppiedi, staffe o tavoli specificati dal costruttore o venduti insieme all’apparecchio stesso. Se usate un carrello, fate attenzione durante gli spostamenti per evitare infortuni causati da un eventuale ribaltamento del carrello stesso.

  13. Durante temporali o se non userete l’apparecchio per un lungo periodo, SCOLLEGATELO dalla presa di corrente.
  14. Per qualsiasi intervento, RIVOLGETEVI a personale di assistenza qualificato. È necessario intervenire sull’apparecchio ogniqualvolta è stato danneggiato, in qualsiasi modo; ad esempio la spina o il cavo di alimentazione sono danneggiati, si è versato liquido sull’apparecchio o sono caduti oggetti su di esso, l’apparecchio è stato esposto alla pioggia o all’umidità, non funziona normalmente o è caduto.
  15. NON esponete l’apparecchio a sgocciolamenti o spruzzi. NON appoggiate sull’apparecchio oggetti pieni di liquidi, ad esempio vasi da fiori.
  16. La spina ELETTRICA o l'eventuale adattatore devono restare prontamente utilizzabile.
  17. Il aereo dell’apparecchio non supera i 70 dB (A).
  18. L’apparecchio appartenente alla CLASSE I deve essere collegato ad una presa elettrica dotata di messa a terra di protezione.
  19. Per ridurre il rischio di incendio o folgorazione, non esponete questo apparecchio alla pioggia o all’umidità.
  20. Non tentate di modificare il prodotto. Tale operazione può causare infortuni e/o il guasto del prodotto stesso.
  21. Utilizzate questo prodotto entro la gamma di temperatura operativa specificata.

AVVERTENZA: le tensioni presenti in questo apparecchio possono essere letali. L’apparecchio non contiene componenti interni su cui l’utilizzatore possa intervenire. Per qualsiasi intervento, rivolgetevi a personale di assistenza qualificato. Le omologazioni di sicurezza non sono valide quando la tensione di alimentazione viene cambiata rispetto al valore di fabbrica.

Avvertenza relativa al wireless per l'Australia

Questo dispositivo funziona in base ad una licenza di categoria ACMA e deve essere conforme a tutte le disposizioni di questa licenza, incluse le frequenze di funzionamento. Prima del 31 dicembre 2014, questo dispositivo risulterà a norma se utilizzato nella banda di frequenza 520-820 MHz. AVVERTENZA: dopo il 31 dicembre 2014, per essere a norma, questo dispositivo non deve essere utilizzato nella banda 694-820 MHz.

Ricevitore digitale wireless AD4D Axient a due canali

Il ricevitore digitale wireless AD4D Axient a due canali definisce un nuovo standard nell’audio digitale limpido e nella massima efficienza dello spettro. Le sue innovative funzioni comprendono ampia gamma di sintonia, bassa latenza e modalità ad alta densità (HD), che assicurano prestazioni affidabili negli ambienti RF più difficili. Il controllo in rete, le uscite AES3 e Dante e le opzioni di distribuzione dei segnali apportano un nuovo livello di gestione e flessibilità all’intero flusso di lavoro. Compatibile con tutti i trasmettitori digitali Axient.

Caratteristiche

Audio

  • La regolazione del guadagno di 60 dB garantisce la compatibilità con un'ampia varietà di sorgenti di ingresso
  • Collegamento in rete Dante™ per una gestione dei canali rapida e semplificata
  • Funzione Sfoglia Dante per il monitoraggio in cuffia di tutti i canali Dante, inclusi i componenti di terze parti
  • Crittografia AES 256 per proteggere i canali audio
  • La funzione limitatore automatico protegge contro la limitazione del segnale, consentendo la definizione di impostazioni di guadagno più elevate ed evitando picchi di segnale imprevisti

  • Collegamento sul pannello anteriore per le cuffie con volume regolabile

I/O

  • 2 uscite XLR bilanciate a trasformatore
  • Uscita digitale AES3
  • 2 uscite da 1/4 di pollice bilanciate a trasformatore
  • 2 porte Ethernet Dante, 2 porte Ethernet di controllo rete con PoE
    • Modalità divisa-ridondante: 2 porte Ethernet, 2 porte Dante
    • Modalità commutata: 4 porte Ethernet, 4 porte Dante
  • Blocco del collegamento all'alimentazione c.a.
  • Alimentazione c.a. in cascata ai componenti supplementari
  • Modulo c.c. opzionale disponibile a supporto dell'alimentazione ridondante

RF

  • Ricezione diversità digitale effettiva per ogni canale
  • Gamma di sintonia fino a 210 MHz
  • Diversità di frequenza con selezione (Body-Pack) o combinazione (a mano)
  • L'indicatore della qualità del canale visualizza il rapporto segnale/rumore del segnale RF
  • Antenne in cascata per 1 ricevitore aggiuntivo
  • Mappe gruppi e canali preprogrammati con opzioni per gruppi personalizzati
  • Ricerca delle frequenze libere tramite ricevitore utilizzando la ricerca di gruppo e canale
  • Ricerca completa della larghezza di banda per il coordinamento delle frequenze tramite Wireless Workbench
  • Registrazione di un massimo di 8 trasmettitori a un unico canale del ricevitore
  • La modalità di trasmissione ad alta densità consente di avere fino a 47 trasmettitori attivi in un canale TV a 6 MHz (fino a 63 in uno a 8 MHz)

Controllo di rete

  • Software di controllo Wireless Workbench™
  • Controllo dei canali tramite dispositivo mobile ShurePlus™
  • Integrazione con la consolle
  • Supporto dei sistemi di controllo

Componenti inclusi

I componenti indicati di seguito sono inclusi con il ricevitore:

Kit di componenti di fissaggio 90XN1371
Connettore da pannello BNC 95A8994
Antenne a banda larga a mezz’onda (2) Varia in base alla nazione
Cavo RF coassiale BNC-BNC per montaggio su pannello (corto) 95B9023
Cavo RF coassiale BNC-BNC per montaggio su pannello (lungo) 95C9023
Cavo in cascata RF coassiale 95N2035
Cavo di alimentazione c.a. VLock Varia in base alla nazione
Cavo di collegamento di alimentazione c.a. Varia in base alla nazione
Cavo Ethernet 0,90 m 95A33402
Cavo di collegamento Ethernet 95B33402

Istruzioni di montaggio

Questo componente è progettato per l’inserimento in un rack audio.

Avvertenza: Per evitare lesioni, questo apparato deve essere saldamente fissato al rack.

Hardware

Pannello anteriore del ricevitore

① Manopola di regolazione del volume della cuffia

Regola il volume della cuffia per il canale selezionato. La spia di clip segnala il sovraccarico del segnale o l’attivazione del limitatore.

Premete la manopola per accedere alle opzioni Dante e alle impostazioni della cuffia.

② Jack monitor

Jack di uscita da 6,3 mm.

③ LED di sincronizzazione a raggi infrarossi (IR)

Il LED passa al rosso quando il trasmettitore e il ricevitore sono correttamente allineati per la sincronizzazione IR.

④ Finestra di sincronizzazione a raggi infrarossi (IR)

Da allineare con la finestra IR sul trasmettitore per la sincronizzazione.

⑤ Sensore di illuminazione ambientale

Rileva automaticamente le condizioni di illuminazione esterne.

⑥ Pulsante di selezione del canale

Premete per selezionare un canale.

Il pulsante di selezione del canale diventa rosso per indicare l’interferenza.

  • Rosso scuro = il canale non è selezionato e vi è interferenza
  • Rosso acceso = il canale è selezionato e vi è interferenza

⑦ Pulsante di sincronizzazione

Premete per sincronizzare quando trasmettitore e ricevitore sono allineati. Il LED di sincronizzazione a raggi infrarossi (IR) diventa rosso per indicare il corretto allineamento.

⑧ LED di stato antenna

Indica lo stato di entrambe le antenne:

  • Blu = segnale RF tra il ricevitore e il trasmettitore normale
  • Rosso = rilevata interferenza
  • Spento = nessuna connessione RF tra il ricevitore ed il trasmettitore

Nota: il ricevitore non trasmette segnali audio se non è acceso un LED blu.

⑨ LED di intensità del segnale RF

Indicano l’intensità del segnale RF proveniente dal trasmettitore

  • Arancione = normale (da -90 a -70 dBm in incrementi di 5 dBm)
  • Rosso = sovraccarico (maggiore di -20 dBm)

⑩ LED audio

I LED rosso, giallo e verde indicano i livelli audio mediati e di picco.

Il LED passa al rosso quando il limitatore è attivato.

⑪ Display

Visualizza le informazioni del canale selezionato.

⑫ Pulsanti funzione

Premete per accedere alle opzioni di modifica e configurazione. I pulsanti sono denominati F1, F2, F3, F4 (dall’alto in basso) e si illuminano quando sono disponibili le opzioni di modifica.

⑬ Pulsante ENTER

Premete per salvare le modifiche.

⑭ Pulsante EXIT

Premete per annullare le modifiche e tornare ai menu principali.

⑮ Manopola Control

  • Premete per entrare nel menu
  • Premete per selezionare un canale o una voce del menu
  • Ruotate per scorrere le voci del menu o modificare un parametro

⑯ Interruttore di alimentazione

Consente di accendere e spegnere l’unità.

Pannello posteriore del ricevitore

① Ingresso di alimentazione c.a.

Connettore a bloccaggio IEC, 100-240 V c.a.

② Fusibile di protezione alimentazione c.a.

Protegge la cascata di alimentazione c.a. dai sovraccarichi.

③ Alimentazione c.a. in cascata (blocco)

Utilizzate cavi di prolunga IEC per collegare l'alimentazione tra più dispositivi.

④ Porte Ethernet

Quattro porte Ethernet trasportano i seguenti segnali:

  • ctrl 1: Controllo di rete
  • ctrl 2: Controllo di rete
  • Dante Primary: Audio digitale Dante
  • Dante Secondary: Audio digitale Dante

LED di stato della rete (verde):

  • Spento = nessun collegamento di rete
  • Acceso = collegamento di rete attivo, la frequenza corrisponde al volume di traffico
  • Lampeggiante = collegamento di rete attivo, la frequenza corrisponde al volume di traffico

LED velocità di rete (ambra):

  • Spento = 10/100 Mbps
  • Acceso = 1 Gbps

⑤ Ingresso word clock e porte Thru

  • Ingresso: Collegate a un word clock esterno per risolvere l'uscita digitale AES3
  • Thru: Fa passare il segnale word clock ad altri componenti

⑥ Interruttore di terminazione word clock

  • Impostate su Thru per far passare il segnale ad altri componenti
  • Impostate su Term 75Ω quando non viene usato il collegamento Thru

⑦ Uscita audio digitale AES3

Connettore per l'audio digitale AES3.

⑧ Uscita audio XLR bilanciata (una per canale)

  • Bilanciata, a trasformatore
  • Consente il collegamento ad un ingresso a livello microfonico o di linea.

⑨ Interruttore microfono/linea e di scollegamento massa (uno per canale)

  • Microfono/linea: Applica un'attenuazione di 30 dB nella posizione mic.
  • Scollegamento massa: scollega la massa dal pin 1 del connettore XLR e dal collare del connettore audio da 6,3 mm.

⑩ Uscita audio da 6,3 mm (una per canale)

Bilanciata, a trasformatore

⑪ Ingressi coassiali dall'antenna A all'antenna B

Connessione RF per l'antenna A e l'antenna B.

⑫ Connettori RF in cascata C e D

Passa il segnale RF dall'antenna A e dall'antenna B ad un ricevitore supplementare.

⑬ Indicatore LED di polarizzazione di antenna

  • Verde: polarizzazione di antenna attivata
  • Rosso: guasto di antenna
  • Spento: polarizzazione di antenna disattivata

Menu e configurazione

Il ricevitore utilizza una struttura dei menu a due livelli per il supporto di più canali in un singolo rack:

  • Menu di configurazione dei dispositivi: le voci di questo menu riguardano le prestazioni generali del ricevitore e si applicano a tutti i canali a livello globale
  • Menu di configurazione dei canali: ogni canale possiede un proprio menu che consente la configurazione indipendente dei canali

Accesso al menu di configurazione dei dispositivi o ai menu dei canali

Dalla schermata iniziale, utilizzate i seguenti metodi per accedere al menu Device Configuration o per entrare in uno dei menu dei canali.

  • Per accedere al menu Device Configuration, premete la manopola Control
  • Per accedere a un menu Channel, selezionate il numero di canale e poi premete la manopola Control per accedere al menu corrispondente

Schermata iniziale

Dalla schermata iniziale potete visualizzare lo stato di tutti e quattro i canali.

Potete ruotare la manopola Control per scegliere diverse visualizzazioni delle informazioni riportate nella schermata iniziale, incluso il nome del canale, il gruppo e il canale, l’indicatore della qualità, il guadagno e la frequenza.

Visualizzazione 1 Visualizzazione 2 Visualizzazione 3 Visualizzazione 4

Icone della schermata

Le seguenti icone della schermata indicano le modalità o le impostazioni del ricevitore:

STD Modalità di trasmissione standard
HD Modalità di trasmissione ad alta densità
G: Gruppo di frequenza
C: Canale
TV: La banda TV corrispondente alla frequenza selezionata
AES3 Uscita AES3 selezionata
View Visualizzazione selezionata della schermata iniziale
Scorrete in alto per altre scelte
Scorrete in basso per altre scelte
Scorrete a destra per altre scelte
Scorrete a sinistra per altre scelte
Connessione di rete presente per altri dispositivi Shure o WWB
Interruttore di alimentazione bloccato
Controlli del pannello anteriore bloccati
Indica che un trasmettitore è collegato al canale del ricevitore
Indica l’attivazione del controllo ShowLink tra il ricevitore ed il trasmettitore collegato
Indica che i comandi di un trasmettitore collegato sono bloccati.
Indica che il segnale RF del trasmettitore collegato è attivo
Indica un avviso o un’avvertenza
Diversità di frequenza a combinazione attivata
Diversità di frequenza a selezione attivata
Criptaggio attivato
Controllo accesso attivato
Sorgente di alimentazione c.a., alimentazione c.c. non disponibile
Sorgente di alimentazione c.a., alimentazione c.c. disponibile
Sorgente di alimentazione c.c.

Menu e parametri di configurazione dei dispositivi

Utilizzate le seguenti voci di menu e impostazioni dei parametri per configurare il ricevitore a livello di dispositivo.

Suggerimento: utilizzate il pulsante ENTER per salvare le modifiche oppure premete EXIT per annullare senza salvare.

Schermata del menu di configurazione dei dispositivi

Dalla schermata iniziale, premete la manopola Control per accedere al menu Device Configuration.

Mappa del menu di configurazione dei dispositivi

Parametri di configurazione del dispositivo AD4D

Device RF

Banda RF

Selezionate la banda di sintonia per il ricevitore.

Criptaggio

Consente il criptaggio del segnale RF.

Modalità di trasmissione

Selezionate la spaziatura dei trasmettitori Standard o High Density.

Gruppi personalizzati

Consente di configurare, modificare o caricare gruppi di frequenze personalizzati.

Polarizzazione dell’antenna

Attiva la polarizzazione dell’antenna per le antenne RF attive.

Formato TV

Consente di regolare la banda di sintonia TV per adattarla agli standard nazionali.

Audio del dispositivo

Audio AES3

Consente di configurare i parametri audio AES3.

Nomi Dante

Consente di visualizzare, modificare e copiare i nomi dei componenti Dante collegati in rete.

Stato di blocco Dante

Vedere lo stato del blocco dispositivo Dante.

Dante Domain Manager

Vedere lo stato delle impostazioni di Dante Domain Manager.

ID dispositivo

ID dispositivo

Usate la manopola Control per assegnare o modificare un ID.

Configurazione della rete

Consente di configurare le impostazioni IP, di rete e Dante.

Impostazione

Consente di configurare le porte Ethernet e le impostazioni IP.

Accesso

Visualizzazione dello stato del controllo accesso (Enabled o Disabled). Utilizzate Wireless Workbench o altro software di controllo Shure per attivare o disattivare il controllo accesso.

Browser di rete

Utilizzate l’utilità Browser di rete per visualizzare i dispositivi Shure in rete.

Mostra

Visualizza tutti i dispositivi sulla rete.

Aggiorna tutto

Produce il lampeggiamento del LED sul pannello anteriore di tutti i dispositivi in rete per verificarne la connettività.

Firmware Versione

Visualizza la versione del firmware installata per il componente di rete selezionato.

Blocchi

Interruttore di alimentazione

  • Bloccato
  • Sbloccato

Pannello anteriore

  • Bloccato
  • Sbloccato

Ventola

Modalità ventola

  • Auto: la ventola si accende automaticamente se la temperature del ricevitore aumenta
  • On: la ventola è sempre in funzione per fornire il massimo raffreddamento in ambienti caldi

Temperatura

Visualizza la temperatura interna del ricevitore.

Display

Luminosità

Regola la luminosità del display.

Inverti

Inverte il colore del display.

Spegnimento display

Permette di disattivare l’illuminazione del display e del pannello anteriore dopo 10, 30 o 60 secondi.

Suggerimento:

premete un pulsante qualsiasi sul pannello anteriore per interrompere lo Display Sleep.

Stato modulo c.c.

Visualizza lo stato di funzionamento del modulo c.c. (se installato).

Aggiornamento firmware Tx

Allineate la finestra IR del trasmettitore e selezionate per aggiornare il firmware del trasmettitore.

Preimpostazioni definite dall’utente

È possibile creare e gestire preimpostazioni definite dall’utente.

  • Restore User Preset: carica la preimpostazione esistente
  • Save User Preset: salva le impostazioni correnti come preimpostazione
  • Delete User Preset: elimina una preimpostazione

Ripristino impostazioni di fabbrica

Reimposta tutti i parametri del ricevitore sulle impostazioni di fabbrica.

Informazioni

Fornisce un elenco dettagliato delle specifiche di progetto e delle statistiche essenziali del ricevitore.

Menu dei canali

Utilizzate i seguenti menu e parametri per configurare i canali del ricevitore.

Suggerimento: utilizzate i pulsanti di selezione dei canali per spostarvi tra canali adiacenti durante la configurazione dei parametri dei menu. utilizzate il pulsante ENTER per salvare le modifiche oppure premete EXIT per annullare senza salvare.

Schermata iniziale dei menu dei canali

La schermata iniziale del menu dei canali consente di visualizzare le impostazioni per un canale selezionato e i dettagli relativi ai trasmettitori collegati a quel canale. Selezionate un numero di canale per accedere al menu.

Potete regolare il guadagno, il gruppo, il canale e la frequenza utilizzando il pulsante della funzione EDIT.

Menu dei canali

Usate il menu dei canali per selezionare e modificare i parametri del menu. Premete la manopola Control per accedere al menu dei canali dalla schermata iniziale del menu dei canali.

Mappa dei menu dei canali

Parametri dei menu dei canali

Nuova frequenza

Premere ENTER per distribuire una nuova frequenza quando si utilizza un’unità di gestione dello spettro come server delle frequenze.

Nota: questa opzione di menu non viene visualizzata se al ricevitore non è assegnato un server delle frequenze.

Audio

Guadagno/Silenziamento

Regola il guadagno del ricevitore.

  • Gain: regola il guadagno in incrementi di 1 dB
  • Output: selezionate On o Mute per l’uscita audio del ricevitore

Stato switch

Visualizza la posizione degli switch di scollegamento massa e livello.

Guadagno del sistema

Visualizza e calcola tutti gli stadi del guadagno nella catena del segnale, inclusi attenuatori di ingresso, offset microfonico e guadagno del ricevitore.

Generatore di toni

Fornisce un segnale audio continuo per le prove e la risoluzione dei problemi.

Pausa sovraccarico indicatore

Attiva la funzione Pausa sovraccarico per acquisire i picchi del segnale.

Radio

G: (gruppo)

Assegna un gruppo di frequenza.

C: (canale)

Assegna un canale.

Frequenza

Selezionate manualmente una frequenza.

TV

Visualizza la banda TV per la frequenza selezionata.

Nome canale

Nome canale

Utilizzate la manopola Control per assegnare o modificare il nome del canale.

Ricerca canale

Individua i canali disponibili all’interno del gruppo selezionato:

  • Find Next: seleziona il canale libero più vicino
  • Find Best: seleziona i canali con soglia del rumore RF migliore

Ricerca gruppo

Cerca nel gruppo selezionato per individuare tutti i canali disponibili.

Trasmettitori

Slot trasmettitori

Utilizzate la manopola Control per assegnare e visualizzare gli slot dei trasmettitori.

ACTIVATE (Trasmettitori ADX collegati al punto di accesso ShowLink)

Scegliete un trasmettitore con la manopola Control, quindi premete ACTIVATE per emettere segnali RF e silenziare la trasmissione RF su tutti gli altri trasmettitori.

FLASH (Trasmettitori ADX collegati al punto di accesso ShowLink)

Fa lampeggiare il display di un trasmettitore collegato al ricevitore.

UNLINK

Rimuove un trasmettitore dallo slot selezionato

SYNC:

assegna un trasmettitore allo slot selezionato quando si preme SYNC

Dettagli trasmettitore

Visualizza i dettagli costruttivi e le statistiche essenziali del trasmettitore selezionato.

Preimpostazioni IR

Selezionate e modificate i parametri del trasmettitore in modo che vengano impostati automaticamente durante una sincronizzazione ad infrarossi.

Avanzata

Gestione delle interferenze

Consente di selezionare l’impostazione di rilevamento interferenze per il canale.

Frequency Diversity

Consente di configurare la modalità Diversità di frequenza per i trasmettitori a mano e Body-Pack.

Interruttore Talk/Distribuzione uscite

Consente di impostare le opzioni di distribuzione del segnale di uscita del ricevitore per il controllo dell’interruttore Talk da un trasmettitore. Per ulteriori informazioni sull’utilizzo di un interruttore Talk con un trasmettitore digitale Axient, consultare la guida all’uso dell’interruttore Talk.

Impostazioni del segnale RF

Impostazione della banda di sintonia RF

Il ricevitore offre bande di sintonia selezionabili per ottimizzare l’uso dello spettro disponibile localmente.

  1. Dal menu Device Configuration: Device RF >  RF Band
  2. Premete la manopola Control per attivare la modifica, quindi selezionate una banda RF.
  3. Premete ENTER per salvare.

Nota: dopo l’impostazione della banda RF, risincronizzate i trasmettitori collegati al ricevitore.

Sincronizzazione ad infrarossi

Utilizzate la sincronizzazione ad infrarossi per formare un canale audio tra il trasmettitore e il ricevitore.

Nota: la banda del ricevitore deve corrispondere a quella del trasmettitore.

  1. Selezionate un canale del ricevitore.
  2. Sintonizzate il canale su una frequenza disponibile utilizzando la ricerca di un gruppo.
  3. Accendete il trasmettitore.
  4. Premete il pulsante SYNC sul ricevitore.
  5. Allineate le finestre IR finché il LED di sincronizzazione a raggi infrarossi (IR) del ricevitore non si illumina di rosso. Al termine, viene visualizzato il messaggio Sync Success!. Il trasmettitore ed il ricevitore sono ora sintonizzati sulla stessa frequenza.

Nota:

qualsiasi modifica allo stato del criptaggio sul ricevitore, quali attivazione/disattivazione del criptaggio o richiesta di una nuova chiave di criptaggio, necessita di una sincronizzazione per trasferire le impostazioni al trasmettitore.

Impostazione manuale della frequenza

Le frequenze possono essere impostate manualmente per ciascun canale se è necessario selezionare valori specifici.

  1. Selezionate un canale e passate al menu Radio.
  2. Usate la manopola Control per selezionare il parametro FREQ (MHz).
  3. Premete la manopola Control per attivare la modifica e ruotatela per cambiare il valore.
  4. Premete ENTER per salvare le modifiche.

Ricerca canale e Ricerca gruppo

Il ricevitore può cercare tra singoli canali per individuare le frequenze disponibili o in un intero gruppo per trovare le frequenze più disponibili.

Importante Prima di iniziare:

Spegnete tutti i trasmettitori dei sistemi che state impostando. Questo evita che i trasmettitori interferiscano con la scansione delle frequenze.

Accendete le seguenti possibili sorgenti di interferenza in modo che funzionino come durante la presentazione o la performance (la scansione rileverà ed eviterà le interferenze che questi dispositivi generano).

  • Altri sistemi o dispositivi wireless
  • Computer
  • Lettori CD
  • Grandi pannelli LED
  • Processori di effetti

Ricerca canale

Ricerca canale cerca automaticamente in un gruppo per trovare le frequenze disponibili.

  1. Da un menu dei canali selezionato: Channel Scan
  2. Per iniziare, utilizzate la manopola Control per scegliere il gruppo in cui cercare.
  3. Scegliete una delle seguenti opzioni:
    • Find Next: individua la frequenza disponibile successiva all’interno del gruppo
    • Find Best: individua la migliore frequenza disponibile in base a RSSI
  4. Premete ENTER per confermare la selezione della frequenza.

Ricerca gruppo

Ricerca gruppo individua automaticamente tutte le frequenze disponibili in un gruppo. Le frequenze disponibili possono essere distribuite automaticamente ai canali del ricevitore e ad altri componenti collegati in rete.

  1. Da un canale selezionato: Group Scan.
  2. Premete Start per eseguire la ricerca nel gruppo.
  3. Al termine della ricerca, sul display viene visualizzato il numero di frequenze trovate.
  4. Selezionate Deploy per assegnare le frequenze ai componenti sulla rete.

Richiesta di una nuova frequenza da un’unità di gestione dello spettro

Una volta assegnata un’unità di gestione dello spettro come server delle frequenze per il ricevitore, potete usare l’opzione di menu New Frequency per passare rapidamente a una frequenza priva di interferenze. L’opzione Nuova frequenza è disponibile solo se è stata assegnata un’unità di gestione dello spettro come server delle frequenze per il ricevitore.

Attenzione: dopo aver assegnato una nuova frequenza, è necessario aggiornare la frequenza di tutti i trasmettitori collegati manualmente o utilizzando la sincronizzazione IR

  1. Navigate a un menu dei canali e selezionate New Frequency.
  2. Per ottenere una nuova frequenza dall’unità di gestione dello spettro, selezionate ENTER.

Modalità di trasmissione

Il ricevitore offre due modalità di trasmissione per una gestione efficiente dello spettro disponibile utilizzato dai trasmettitori:

Modalità standard

La modalità standard utilizza una spaziatura tra i canali che consente di usare i trasmettitori a vari livelli di potenza.

La modalità standard è ideale per le situazioni in cui lo spettro non è limitato o quando è necessario utilizzare i trasmettitori a livelli di potenza più elevati per aumentare la portata.

Modalità ad alta densità

La modalità ad alta densità crea una larghezza di banda aggiuntiva per più canali negli ambienti RF “affollati”, trasmettendo a una potenza RF di 2 mW e riducendo la larghezza di banda della modulazione.

La modalità ad alta densità è ideale per applicazioni nelle quali si necessita di molti canali in un’area definita, le distanze di trasmissione sono brevi e il numero di frequenze disponibili è limitato.

Nota: la modalità d'uso varia in base alla nazione. In Brasile si utilizza la modalità ad alta densità.

Selezione di una modalità di trasmissione

  1. Dal menu Device Configuration: Device RF > Transmission Mode
  2. Premete la manopola Control per attivare la modifica. Ruotate la manopola Control per selezionare una modalità.
  3. Premete ENTER per salvare.

Assegnazione dei trasmettitori ai rispettivi slot

Ogni canale del ricevitore contiene otto slot trasmettitori per controllare i segnali RF inviati dal ricevitore. I trasmettitori possono essere assegnati agli slot dei canali o "registrati" con il ricevitore.

Per una maggiore protezione contro le interferenze, il ricevitore emette un avviso o blocca i segnali provenienti da trasmettitori che non sono registrati.

Per assegnare un trasmettitore a un canale del ricevitore:

  1. Dal menu Channel: Transmitter(s) > Transmitter Slots
  2. Utilizzate la manopola Control per scorrere fino a uno slot trasmettitore disponibile. Se lo slot è occupato, la sincronizzazione sovrascrive il trasmettitore esistente.
  3. Allineate il trasmettitore alla finestra di sincronizzazione IR e premete SYNC.

Al termine della sincronizzazione, il trasmettitore verrà assegnato allo slot. Il trasmettitore resterà assegnato allo slot finché non verrà scollegato. per rimuovere un trasmettitore da uno slot, utilizzate la manopola Control per selezionare lo slot, quindi premete UNLINK.

Suggerimento: Gli slot sono rapidamente accessibili dal menu dei canali selezionando il pulsante funzione F4.

Gestione delle interferenze

In caso di degradazione del segnale, la tecnologia di gestione delle interferenze consente di spostarsi su una frequenza compatibile priva di interferenze, in modo automatico o manuale.

Alla comparsa di una simile segnalazione è possibile selezionare manualmente una nuova frequenza o permettere all'unità di gestione dello spettro o a Wireless Workbench di distribuire le frequenze di back-up in modo automatico nello stesso momento in cui viene rilevata l'interferenza.

Suggerimento: per ignorare un avviso di interferenza, selezionate il canale interessato; quindi, selezionate Dismiss.

Configurazione della gestione delle interferenze

La gestione delle interferenze può essere configurata singolarmente per ciascun canale.

Impostazione della modalità di rilevazione

L'impostazione della modalità stabilisce in che modo il ricevitore passerà a una frequenza pulita in caso di interferenza

  1. Selezionate un canale e passate a: Advanced > Interference Management
  2. Scegliete una delle seguenti modalità:
    • Manual: consente di selezionare manualmente una frequenza quando si verifica un'interferenza
    • Automatic: consente al ricevitore di selezionare automaticamente una nuova frequenza.

Azione trasmettitore non registrato

L'opzione trasmettitore non registrato determina in che modo il ricevitore reagisce alla presenza di trasmettitori non registrati, che possono rappresentare una potenziale sorgente di interferenze.

Nel menu Gestione delle interferenze, scegliete una delle seguenti opzioni:

  • Allow: il ricevitore invierà l'audio proveniente dal trasmettitore non registrato
  • Warn: il ricevitore visualizzerà un avviso quando viene rilevato un trasmettitore non registrato
  • Block: il ricevitore considera il trasmettitore non registrato come un'interferenza e blocca l'audio

Server di frequenze

L'opzione server di frequenze consente di assegnare come server un'unità di gestione dello spettro collegata in rete, per avere frequenze pulite in caso di interferenze.

  1. Dal menu Interference Management, selezionate Freq. Server
  2. Premete la manopola Control per attivare la modifica, quindi selezionate un'unità di gestione dello spettro dalla rete.
  3. Premete ENTER per salvare.

Indicatore della qualità del canale

Nella schermata iniziale viene visualizzato un indicatore della qualità del canale, che offre un’indicazione visiva del rapporto segnale/rumore del segnale RF. Quando il segnale RF è forte con un basso livello di rumore, tutti e cinque i segmenti dell’indicatore sono pieni oppure viene visualizzato il numero 5.

Se il rapporto rumore aumenta, vengono visualizzati meno segmenti oppure diminuisce il numero della qualità. In caso di bassi livelli di qualità del canale, viene visualizzato un avviso precoce di potenziali problemi, che consente di passare a una frequenza pulita.

Segmento Numero

Diversità di frequenza

La modalità Diversità di frequenza garantisce la presenza di un audio costante e ininterrotto nelle applicazioni che richiedono prestazioni elevate. La modalità Diversità di frequenza abilita la trasmissione dell’audio su due frequenze indipendenti da un trasmettitore a mano a diversità di frequenza ADX2FD o da due trasmettitori della serie AD/ADX.

Durante l’impiego in modalità Diversità di frequenza, il ricevitore utilizza due frequenze per fornire un singolo canale audio. In presenza di interferenze che interessino una delle frequenze, viene usato l’audio proveniente dall’altra frequenza per prevenire eventuali interruzioni o perdite momentanee dell’audio.

L’impiego della modalità Diversità di frequenza abbinata alla funzione di rivelazione e dell’interferenza assicura la presenza di un ulteriore livello di protezione per il segnale audio.

  1. Dal menu Canale: Advanced > Frequency Diversity.
  2. Scegliete una delle seguenti modalità Diversità di frequenza:
    • Combining: da utilizzare con un singolo trasmettitore a mano ADX2FD
    • Selection: da utilizzare con una coppia di trasmettitori della serie AD1 o ADX1
  3. Premete ENTER per salvare.
  4. Eseguite una sincronizzazione IR tra ricevitore e trasmettitore.

Polarizzazione dell’antenna

Tutte le porte di antenna forniscono un’uscita di polarizzazione a c.c. per l’alimentazione delle antenne attive. In caso di impiego di antenne passive (senza alimentazione), disattivate l’alimentazione c.c.

Per disattivare la polarizzazione delle antenne:

  1. Dal menu Configurazione dispositivo: Device RF > Antenna Bias
  2. Premete la manopola Control per attivare la modifica, quindi selezionate Off

Suggerimento: nella schermata Polarizzazione dell’antenna vengono visualizzati l’assorbimento di corrente di ogni singola antenna e l’assorbimento di corrente totale di tutte le antenne.

Porte RF in cascata

Il ricevitore ha due porte RF in cascata sul pannello posteriore per distribuire il segnale proveniente dalle antenne ad un ricevitore aggiuntivo.

Utilizzate un cavo coassiale schermato per collegare le porte RF in cascata dal primo ricevitore agli ingressi di antenna del secondo ricevitore.

Importante: il tipo di frequenza (A, B, C) deve essere lo stesso per entrambi i ricevitori.

Firmware

Il firmware è il software incorporato in ciascun componente che ne controlla le funzionalità. L’installazione dell’ultima versione del firmware aggiorna il ricevitore con le funzioni e i miglioramenti più recenti. Le nuove versioni del firmware possono essere caricate ed installate mediante lo strumento Shure Update Utility disponibile nel software Wireless Workbench 6 (WWB6) di Shure. Il software può essere scaricato dal sito http://www.shure.com.

Versione del firmware

Quando eseguite l’aggiornamento del firmware del ricevitore, aggiornate i trasmettitori alla stessa versione di firmware in modo da assicurare l’uniformità del funzionamento.

Il firmware di tutti i dispositivi utilizza la forma PRINCIPALE.SECONDARIO.PATCH (ad esempio: 1.2.14). Come requisito minimo, tutti i dispositivi in rete (inclusi i trasmettitori) devono condividere gli stessi numeri di versione del firmware PRINCIPALE e SECONDARIO (esempio: 1.2.x).

Aggiornamento del firmware del ricevitore

ATTENZIONE: assicuratevi che l’alimentazione e le connessioni di rete del ricevitore rimangano attive durante l’aggiornamento del firmware. Non spegnete il ricevitore fino al completamento dell’aggiornamento.

  1. Da Wireless Workbench, aprite Firmware Update Manager: Tools > Shure Update Utility.
  2. Fate clic su Check Now per visualizzare le nuove versioni disponibili per il download.
  3. Selezionate gli aggiornamenti e fate clic su download.
  4. Collegate il ricevitore ed il computer alla stessa rete.
  5. Scaricate sul ricevitore l’ultima versione del firmware.

Aggiornamento del firmware del trasmettitore

  1. Dal menu Configurazione dispositivo del ricevitore: Tx Firmware Update.
  2. Accendete il trasmettitore e allineate le finestre di sincronizzazione IR su trasmettitore e ricevitore. Quando l’allineamento è corretto, il LED rosso corrispondente si accende.
  3. Mantenete l’allineamento e premete ENTER sul ricevitore per iniziare l’aggiornamento.

    L’allineamento deve essere conservato durante l’intero ciclo di aggiornamento. Sul display del ricevitore viene visualizzata la percentuale di avanzamento dell’aggiornamento. Al termine, sul display del ricevitore appare il messaggio Complete!.

Impostazioni audio

Regolazione del guadagno del canale e dell'uscita audio

Il guadagno e l'uscita audio possono essere controllati singolarmente in tempo reale per ciascun canale.

Selezionate un canale e passate al menu Audio, quindi scegliete Gain/Mute.

Per regolare il guadagno:

  1. utilizzando la manopola Control, selezionate l'opzione GAIN.
  2. Ruotate la manopola Control per regolare il guadagno in tempo reale da -18 dB a +42 dB.
  3. Per terminare, premete EXIT.

Suggerimento: regolate il guadagno mentre eseguite un sound check utilizzando livelli tipici del segnale di ingresso audio e monitorate i LED dell’indicatore dell’audio. Riducete il guadagno se il LED rosso si attiva ripetutamente.

Per controllare l'uscita audio:

  1. utilizzando la manopola Control, selezionate l'opzione OUTPUT.
  2. Utilizzate la manopola Control per selezionare On o Mute in tempo reale.
  3. Per terminare, premete EXIT.

Generatore di toni

Il ricevitore è dotato di un generatore di toni incorporato che fornisce un segnale audio continuo, utile per i sound check e per la risoluzione dei problemi di sistema. Il livello e la frequenza dei toni sono regolabili.

Nota: il generatore di toni si inserisce nella catena del segnale prima del guadagno del sistema. Il guadagno complessivo del sistema influisce sul livello del tono.

  1. Dal menu Canale: Audio > Tone Generator
  2. Usate la manopola Control per selezionare un livello e una frequenza per il tono.
  3. Premete ENTER per salvare.

Suggerimento: impostate Level su Off per interrompere il generatore.

Monitoraggio delle cuffie

Il jack di monitoraggio delle cuffie offre la possibilità di ascoltare un canale del ricevitore selezionato o di accedere e monitorare l'audio proveniente dai dispositivi Dante sulla rete.

Per ascoltare un canale del ricevitore, selezionate il numero di canale e utilizzate la manopola di regolazione del volume per regolare il livello del segnale.

Opzioni di monitoraggio delle cuffie

Le opzioni cuffie avanzate consentono di monitorare l'audio proveniente dai dispositivi Dante sulla rete e di regolare le impostazioni delle cuffie.

Accedete al menu Headphone Monitor premendo la manopola di regolazione del volume delle cuffie. Usate la manopola Control per selezionare una delle seguenti opzioni:

Ricerca Dante

Premete la manopola Control per cercare i canali Dante nella rete. Scorrete per selezionare e monitorare un dispositivo con le cuffie.

Anteprima Dante

Utilizzate la manopola per configurare il ricevitore come Cue Station, facendo sì che funga da punto di monitoraggio centrale per il sistema. È possibile aggiungere canali supplementari ai Cue Groups. I canali presenti nel Cue Group possono essere monitorati tenendo premuto il pulsante del canale sul ricevitore della sorgente.

Impostazioni cuffie

Opzioni di configurazione:

  • LIMITER THRESHOLD: regola il punto di attivazione del limitatore delle cuffie per proteggere contro aumenti imprevisti del livello del segnale
  • FD-S PRE/POST SELECTION: seleziona un punto di monitoraggio audio nel percorso del segnale prima o dopo l'elaborazione in modalità Diversità di frequenza per la cuffia. Questa impostazione è utile per isolare le sorgenti di rumore o interferenza.

Guadagno del sistema

La funzione guadagno del sistema consente di visualizzare e calcolare tutti gli stadi del guadagno nella catena del segnale, inclusi attenuatori di ingresso, offset e guadagno del ricevitore. I livelli di uscita audio vengono aggiornati in tempo reale man mano che vengono effettuate le regolazioni del guadagno.

  1. Da un menu Channel selezionato: Audio > System Gain
  2. Il display mostra gli attenuatori e gli offset dei trasmettitori e l'impostazione del guadagno del ricevitore.
  3. Utilizzate la manopola Control per regolare il guadagno del ricevitore in tempo reale mentre monitorate i livelli di uscita netti in corrispondenza dell'uscita da 6,3 mm e dell'uscita XLR.
  4. Premete EXIT al termine.

Collegamento in rete

Collegamento in rete dei ricevitori

Il ricevitore è dotato di interfaccia di rete a 4 porte. La tecnologia Dante offre una soluzione integrata per la distribuzione di audio digitale. La rete Dante utilizza la tecnologia IPoE (IP over Ethernet) standard e coesiste senza problemi sulla stessa rete dei dati IT e di controllo. Le modalità selezionabili della rete instradano i segnali delle porte per un’impostazione flessibile della rete.

Software di controllo della rete

I ricevitori possono essere controllati da Shure Control (Wireless Workbench) per la gestione e il monitoraggio remoti. Dante Controller gestisce l’instradamento dell’audio digitale. I segnali per i controller AMX e Crestron vengono inoltrati sulla stessa rete di Shure Control.

Controllo Shure

Il software Wireless Workbench 6 (WWB6) offre un controllo completo per i sistemi audio wireless. Wireless Workbench rende possibile la regolazione da remoto dei ricevitori in rete, modificando istantaneamente guadagno, frequenza, potenza RF e bloccaggi dei comandi. Un’agevole interfaccia sulla striscia dei canali visualizza indicazioni relative ad audio, parametri del trasmettitore, impostazioni di frequenza e stato della rete.

l'audio digitale

Dante Controller è un programma software gratuito creato da Audinate™ per configurare e gestire le reti di dispositivi Dante. Utilizzate il controller per creare instradamenti dell’audio tra i componenti in rete e per controllare lo stato dei dispositivi on line.

Controller Dante e Impostazioni di blocco

La versione 1.2.X introduce il supporto per Dante Device Lock per AD4D e AD4Q. Dante Device Lock è una funzione di Dante Controller che permette di bloccare e sbloccare i dispositivi Dante supportati utilizzando un PIN a 4 cifre (numero di identificazione personale). Quando un dispositivo ha un blocco Dante attivato, il flusso dell’audio Dante continua secondo le sottoscrizioni esistenti, ma le sottoscrizioni e le impostazioni del dispositivo non possono essere controllate o configurate.

Se dimenticate il vostro PIN di Dante Device Lock, consultate la sezione Device Lock della guida all’uso di Dante Controller per istruzioni su come procedere.

Dante Domain Manager

La versione 1.2.X introduce il supporto per Dante Domain Manager (DDM) per AD4D e AD4Q. DDM è un software di gestione della rete che consente l’autenticazione degli utenti, la sicurezza basata sui ruoli e funzioni di controlli sulle reti Dante e i prodotti compatibili con Dante.

Considerazioni sui dispositivi Shure controllati da DDM:

  • Se aggiungete dispositivi Shure a un dominio Dante, lasciate l’impostazione di accesso al controller locale in Read Write (lettura e scrittura). In caso contrario, l’accesso alle impostazioni Dante, il ripristino delle impostazioni di fabbrica del dispositivo e gli aggiornamenti del firmware del dispositivo saranno disabilitati.
  • Quando un dispositivo è gestito da un dominio Dante e il dominio Dante viene scollegato, l’accesso alle impostazioni Dante, il ripristino delle impostazioni di fabbrica del dispositivo e gli aggiornamenti del firmware del dispositivo saranno disabilitati. Quando un dispositivo si ricollega al dominio Dante, si attiene alle proprie impostazioni configurate nel dominio Dante.

Per ulteriori informazioni, consultate la guida all’uso di Dante Domain Manager.

Modalità di rete e configurazione in modalità commutata

Il ricevitore offre due modalità di rete selezionabili:

  • Split/Redundant: tale modalità consente di impostare audio Dante e controllo Shure su reti separate avvalendosi al contempo della ridondanza Dante.
  • Switched: nella modalità commutata, il ricevitore si comporta come uno switch di rete a 4 porte. Controllo Shure e audio Dante sono presenti su tutte le porte di rete.

Per impostazione di fabbrica, il ricevitore viene configurato sulla modalità Split/Redundant .

Per configurare la modalità commutata:

  1. Device Configuration > Network Configuration.
  2. Selezionate Setup per accedere al menu Switch Configuration.
  3. Per modificare la modalità, utilizzate la manopola Control.
  4. Premete ENTER per riavviare il ricevitore e modificare la modalità.

Configurazione dell’indirizzo IP

Per assicurare le comunicazioni e il controllo tra i componenti, è necessario assegnare un indirizzo IP a ciascun dispositivo della rete. È possibile assegnare indirizzi IP validi automaticamente, utilizzando un server DHCP o manualmente, tramite un elenco di indirizzi IP validi. Se utilizzate l’audio Dante, è necessario assegnare anche un indirizzo IP Dante specifico al ricevitore.

Modalità di indirizzamento IP automatico

  1. Se utilizzate uno switch Ethernet che supporta DHCP, impostate lo switch DHCP su ON.
  2. Dal menu Configurazione dispositivo: Network Configuration > Next
  3. Premete la manopola Control per attivare la modifica di Mode, quindi impostate la modalità su Automatic.

Modalità di indirizzamento IP manuale

  1. Dal menu Configurazione dispositivo: Network Configuration > Next
  2. Premete la manopola Control per attivare la modifica di Mode, quindi impostate la modalità su Manual.
  3. Impostate indirizzi IP e valori di sottorete validi e premete ENTER per salvare.

Browser di rete

Il browser di rete consente di individuare altri dispositivi collegati alla rete. Potete visualizzare le informazioni sui dispositivi rilevati, tra cui ID dispositivo, indirizzo IP, versione firmware e nome del modello.

  1. Dal menu Device Configuration: Network Browser
  2. Quando è selezionato, il browser di rete rileva ed elenca i dispositivi sulla rete.
  3. Utilizzate la manopola Control per scorrere e selezionare i dispositivi.

Nel browser di rete sono disponibili le seguenti informazioni e azioni:

  • Show: seleziona il dispositivo dall’elenco
  • Flash: provoca il lampeggiamento dei LED sul pannello anteriore
  • Info: visualizza ID dispositivo, modello, indirizzo IP e versione firmware
  • Flash All: provoca il lampeggiamento del pannello anteriore di un dispositivo collegato in rete

Risoluzione dei problemi di rete

  • Utilizzate solo un server DHCP per rete
  • Tutti i dispositivi devono condividere la stessa maschera di sottorete
  • In tutti i ricevitori deve essere installato lo stesso livello di revisione firmware
  • Verificate che sul pannello anteriore o sul display di ciascun dispositivo sia illuminata l’icona della rete:

    Se l’icona non è illuminata, controllate la connessione dei cavi ed i LED sulla presa di rete.

    Se i LED non sono accesi ed il cavo è inserito, sostituite il cavo e ricontrollate i LED e l’icona di rete.

Per verificare la connessione di WWB6 alla rete:

  1. Avviate il software Wireless Workbench e utilizzate la vista Inventory per vedere i dispositivi collegati in rete.
  2. Individuate l’indirizzo IP di uno dei dispositivi in rete e verificate se è possibile inviare un ping dal computer dotato di Wireless Workbench.
  3. Dal prompt dei comandi di WINDOWS/MAC, digitate “ping INDIRIZZOIP” del dispositivo (ad esempio “ping 192.168.1.100”).
  4. Se il ping restituisce un esito positivo (senza perdita di pacchetti), allora il computer può vedere il dispositivo nella rete. Se il ping restituisce un errore (100% dei pacchetti persi), verificate l’indirizzo IP del computer per accertarvi che si trovi sulla stessa sottorete.
  5. Se i ping hanno esito positivo ma i dispositivi non vengono ancora visualizzati nell’inventario di WWB6, accertatevi che tutti i firewall siano disattivati o consentite al traffico di rete WWB di passare all’applicazione. Verificate che le impostazioni del firewall non blocchino l’accesso di rete.

Funzionamento

Assegnazione di un ID dispositivo

L’assegnazione di nomi o ID personalizzati aiuta con il monitoraggio e l’organizzazione quando il ricevitore fa parte di un sistema di grandi dimensioni.

  1. Dal menu Device Configuration: Device ID
  2. Premete e ruotate la manopola Control per modificare l’ID.
  3. Premete ENTER per salvare.

Assegnazione di un nome di canale

L’assegnazione di nomi univoci a ogni canale aiuta con l’identificazione e l’organizzazione quando il ricevitore fa parte di un sistema di grandi dimensioni.

  1. Selezionate un canale, quindi passate a Channel Name.
  2. Premete la manopola Control per attivare la modifica, quindi ruotate e premete la manopola per modificare.
  3. Al termine, premete ENTER per salvare.

Bloccaggio e sbloccaggio dei comandi

Utilizzate la funzione di bloccaggio per evitare modifiche accidentali o non autorizzate ai comandi e alle impostazioni. Il pannello anteriore e l’interruttore di alimentazione possono essere bloccati o sbloccati in modo indipendente.

  1. Dal menu Device Configuration: Locks
  2. Utilizzate la manopola Control per modificare lo stato del bloccaggio dei comandi sul pannello anteriore o dell’interruttore di alimentazione.
  3. Premete ENTER per salvare.

Opzioni del display

Il ricevitore offre le seguenti opzioni del display:

  • Brightness: Low, Medium, High, Auto
  • Invert: testo bianco su nero o testo nero su bianco
  • Display Sleep: permette di disattivare l'illuminazione del display e del pannello anteriore dopo 10, 30 o 60 secondi

    Suggerimento: premete un pulsante qualsiasi sul pannello anteriore per interrompere lo Display Sleep.

  1. Dal menu Device Configuration: Display
  2. Utilizzate la manopola Control per modificare le impostazioni per Brightness, Invert o Sleep Display.
  3. Premete ENTER per salvare.

Salvataggio delle impostazioni del ricevitore come preimpostazioni definite dall’utente

Le preimpostazioni definite dall’utente consentono il salvataggio e il ripristino della configurazione attuale del ricevitore. La funzione memorizza tutte le impostazioni per velocizzare la configurazione o l’alternanza tra le diverse configurazioni. È possibile memorizzare nel ricevitore fino a 4 preimpostazioni.

Dal menu Device Configuration, andate su User Presets e scegliete una delle seguenti opzioni:

  • Restore a User Preset: utilizzate la manopola Control per selezionare una preimpostazione salvata in precedenza
  • Save a User Preset: utilizzate la manopola Control per salvare le impostazioni attuali del ricevitore come preimpostate
  • Delete a User Preset: utilizzate la manopola Control per selezionare ed eliminare una preimpostazione

Programmazione dei trasmettitori tramite preimpostazione IR

La configurazione di preimpostazioni IR consente di impostare automaticamente tutti i parametri dei trasmettitori dal ricevitore durante una sincronizzazione IR.

I singoli parametri possono essere configurati nel menu IR Presets. Ogni preimpostazione presenta il valore predefinito di No Change, che resta invariato durante una sincronizzazione IR.

  1. Selezionate dal menu del canale: IR Presets
  2. Usate la manopola Control per selezionare e modificare i parametri nell’elenco delle preimpostazioni. Selezionate No Change per mantenere le impostazioni esistenti.
  3. Premete ENTER per salvare.

Criptaggio

Il ricevitore è dotato della codifica AES-256 (Advanced Encryption Standard) tramite la quale soltanto il ricevitore collegato al trasmettitore può controllare il contenuto audio.

Nota: quando è abilitato, il criptaggio viene applicato a tutti i canali del ricevitore. Il criptaggio non influisce su segnali audio Dante, qualità audio o distanza tra i canali.

  1. Dal menu Configurazione dispositivo: Device RF > Encryption.
  2. Utilizzate la manopola Control per selezionare On.
  3. Premete ENTER per salvare.
  4. Eseguite una sincronizzazione IR per completare il criptaggio tra trasmettitore e ricevitore. L’icona della chiave di criptaggio viene visualizzata su entrambi i display del ricevitore e del trasmettitore.

    Nota:

    qualsiasi modifica allo stato del criptaggio sul ricevitore, quali attivazione/disattivazione del criptaggio o richiesta di una nuova chiave di criptaggio, necessita di una sincronizzazione per trasferire le impostazioni al trasmettitore.

Suggerimento: Per rimuovere il criptaggio, utilizzate la manopola Control per selezionare Off e risincronizzate il trasmettitore per cancellare il criptaggio.

Ripristino delle impostazioni predefinite in fabbrica sul ricevitore

La funzione Factory Reset cancella le impostazioni correnti e ripristina quelle predefinite in fabbrica.

Attenzione: durante il ripristino verranno cancellate tutte le impostazioni correnti e il ricevitore dovrà essere riavviato.

  1. Dal menu Device Component: Factory Reset
  2. Premete ENTER per ripristinare il ricevitore oppure EXIT per tornare al menu Device Configuration.

Ventola di raffreddamento

Il ricevitore contiene una ventola di raffreddamento interna per la protezione contro condizioni termiche eccessive.

  1. Dal menu Device Configuration: Fan
  2. Selezionate una delle seguenti opzioni di impostazione della ventola:
    • Auto: la ventola si accende automaticamente se la temperature del ricevitore aumenta
    • On: la ventola è sempre in funzione per fornire il massimo raffreddamento in ambienti caldi

Suggerimento: la temperatura interna del ricevitore viene visualizzata nella schermata Fan.

Soluzione dei problemi

Problema Vedi Soluzione
Nessun suono Alimentazione, cavi, radiofrequenza o mancata corrispondenza del criptaggio
Suono debole o distorsione Guadagno, cavi
Portata radio scarsa, rumore indesiderato o perdite di segnale Segnale a radiofrequenza (RF)
Impossibile spegnere il trasmettitore, modificare le impostazioni della frequenza o programmare il ricevitore Bloccaggi delle interfacce
Messaggio di mancata corrispondenza del criptaggio Mancata corrispondenza del criptaggio
Mancata corrispondenza del firmware Mancata corrispondenza del firmware
LED rosso guasto di antenna RF

Alimentazione

Assicuratevi che il ricevitore ed il trasmettitore ricevano una tensione sufficiente. Controllate le spie di carica delle pile e sostituite le pile del trasmettitore secondo necessità.

Guadagno

Regolate il guadagno del sistema sulla parte anteriore del ricevitore. Assicuratevi che il livello di uscita sulla parte posteriore del ricevitore corrisponda all’impostazione dell’ingresso a livello di microfono/linea della consolle di missaggio, dell’amplificatore o del processore di segnali digitale.

Cavi

Verificate che tutti i cavi ed i connettori siano in buone condizioni.

Bloccaggi delle interfacce

Il trasmettitore ed il ricevitore possono essere bloccati per evitare modifiche accidentali o non autorizzate. Una funzione o un tasto bloccati attivano la schermata Locked sul pannello LCD oppure su un trasmettitore lampeggia l’icona di bloccaggio.

Mancata corrispondenza del criptaggio

Risincronizzate tutti i ricevitori ed i trasmettitori dopo aver attivato o disattivato il criptaggio.

Mancata corrispondenza del firmware

I trasmettitori e i ricevitori accoppiati devono avere installata la stessa versione di firmware per assicurare l’uniformità del funzionamento. Vedi l’argomento Firmware per le procedure di aggiornamento del firmware.

Segnale a radiofrequenza (RF)

LED RF

Se il LED blu RF Diversity non è illuminato, il ricevitore non sta rilevando la presenza di un trasmettitore.

I LED di intensità del segnale RF di colore arancione indicano l’intensità della potenza RF ricevuta. Questo segnale potrebbe provenire dal trasmettitore oppure da una sorgente di interferenza quale una trasmissione televisiva. Se restano illuminati più di due LED RF di colore arancione quando il trasmettitore è spento, quel canale può presentare delle interferenze e dovete provare un canale diverso.

Il LED RF rosso indica un sovraccarico del segnale RF. I sovraccarichi potrebbero causare interferenze nelle installazioni con più sistemi. Se rilevate un sovraccarico, spegnete il ricevitore per verificare se sta causando interferenza con altri componenti.

Anche il pulsante numerico di selezione del canale diventa rosso per indicare l’interferenza.

  • Rosso scuro = il canale non è selezionato e vi è interferenza
  • Rosso acceso = il canale è selezionato e vi è interferenza

Compatibilità

  • Eseguite un’operazione di scansione e sincronizzazione per assicurarvi che trasmettitore e ricevitore siano impostati sullo stesso gruppo e canale.
  • Controllate l’etichetta della banda sul trasmettitore e assicuratevi che il ricevitore sia impostato sulla stessa banda.

Riduzione delle interferenze

  • Eseguite una scansione del gruppo o del canale per trovare la migliore frequenza disponibile. Eseguite una sincronizzazione per trasferire l’impostazione al trasmettitore.
  • Per i sistemi multipli, verificate che tutti i sistemi siano impostati su canali nello stesso gruppo (non è necessario che i sistemi in bande diverse siano impostati sullo stesso gruppo).
  • Mantenete una linea ottica tra le antenne del trasmettitore e del ricevitore.
  • Spostate od orientate le antenne del ricevitore lontano da oggetti metallici o da altre sorgenti di interferenze RF (quali lettori CD, computer, generatori di effetti digitali, interruttori di rete, cavi di rete e sistemi di monitoraggio personali (PSM)).
  • Eliminate il sovraccarico RF (vedi sotto).

Aumento della portata radio

Se il trasmettitore si trova ad oltre 6 - 60 m dall’antenna del ricevitore, è possibile aumentare la portata radio effettuando una delle operazioni indicate di seguito.

  • Riduzione delle interferenze (vedi sopra).
  • Aumento del livello di potenza RF del trasmettitore.
  • Utilizzate la modalità normale anziché quella ad alta densità.
  • Uso di un’antenna direzionale attiva, di un sistema di distribuzione di antenne o di altri accessori delle antenne per aumentare la portata RF.

Eliminazione del sovraccarico RF

Se si illumina il LED rosso RF su un ricevitore, procedete come indicato di seguito:

  • Riducete il livello di potenza RF del trasmettitore
  • Allontanate ulteriormente il trasmettitore dal ricevitore, di almeno 6 m
  • Se usate le antenne attive, riducete il guadagno di antenna o dell’amplificatore.
  • Utilizzate antenne omnidirezionali

Guasti di antenna

Il LED rosso Antenna Fault indica la presenza di un cortocircuito o di un carico eccessivo su una porta dell’antenna.

  • Verificate la presenza di danni nelle antenne e nei cavi
  • Assicuratevi che le porte dell’antenna non siano sovraccariche
  • Verificate le impostazioni della tensione di polarizzazione dell’antenna. Disattivate l’erogazione dell'alimentazione se utilizzate antenne passive.

Specifiche tecniche

Dati tecnici del sistema

Gamma di frequenze della portante radio

470960 MHz, varia in base alla regione (Consultate la tabella delle frequenze)

Portata di esercizio

100 m (330 piedi)

Nota: la portata effettiva dipende dall'attenuazione e dalle riflessioni del segnale a radiofrequenza e dall'interferenza che esso subisce.

Passo sintonia RF

25 kHz, varia in base alla regione

Spaziatura da canale a canale

Modalità standard 350 kHz
Modalità ad alta densità 125 kHz

varia in base alla regione

Spaziatura da canale a canale

Modalità standard 350 kHz
Modalità ad alta densità 125 kHz

varia in base alla regione

Reiezione della frequenza immagine

>70 dB, tipico

Sensibilità RF

−98 dBm a 10-5 BER

Latenza Analogica Uscita

STD 2.08 ms
HD 2.96 ms

Risposta audio in frequenza

AD1 20 20 kHz (±1 dB)
AD2 Nota: a seconda del tipo di microfono

Rapporto segnale/rumore(Gamma dinamica)

tipico, 20 Hz-20 kHz, impostazione di guadagno del ricevitore = -12 dB

Ponderazione A senza filtro di ponderazione
Uscita linea XLR 120 dB 117 dB
Digitale (AES3/Dante) 130 dB 126 dB

Distorsione armonica totale (THD)

-6 dBFS, 1 kHz, Guadagno del sistema a +10

<0,01%

Polarità audio del sistema

Una pressione positiva sul diaframma del microfono produce una tensione positiva sul piedino 2 (rispetto al piedino 3 dell'uscita XLR) e sulla punta del jack dell'uscita da 6,35 mm (1/4 di pollice).

Intervallo della temperatura di funzionamento

-18°C (0°F) - 50°C (122°F)

Nota: le caratteristiche della pila possono limitare questo campo.

Gamma di temperature a magazzino

-29°C (-20°F) - 65°C (149°F)

Uscita audio

Campo di regolazione del guadagno

−18 - +42 dB in passi da 1 dB (impostazione di silenziamento aggiuntiva)

Configurazione

XLR Bilanciato, accoppiato a trasformatore (1 = massa, 2 = audio +, 3 = audio −)
TRS Bilanciato, accoppiato a trasformatore (Punta = Audio +, anello = Audio -, manicotto = massa)

Impedenza

100 ΩTipicoUscita Linea XLR

Uscita a fondo scala (200K Ω Carica)

impostazione LINEA +18  dBV
impostazione MICROFONO −12  dBV
TRS +8  dBV

Interruttore Mic/Line (microfono/linea)

Attenuatore di 30 dB

Protezione da alimentazione virtuale

Dimensioni

44 x 483 x 333 mm A x L x P

Peso

4,6 kg (10,1 lbs), senza antenne

Alloggiamento

Acciaio; alluminio estruso

Alimentazione

100 - 240 V c.a., 50-60 Hz, 0,55 A massimo

Dissipazione di potenza termica

Massimo 23 W (78 BTU/h)
Inattivo 15 W (51 BTU/h)

Requisiti alimentazione c.c.

10.9 - 14.8V c.c. ,3, A massimo

Interfaccia della rete

10/100 Mbps, 1Gbps, Audio digitale Dante

Capacità di indirizzamento della rete

DHCP o indirizzo IP manuale

Lunghezza massima del cavo

100 m (328 piedi)

Uscita in cascata

Tipo di connettore

BNC

Nota: per il collegamento di un ricevitore aggiuntivo nella stessa banda

Configurazione

Sbilanciata, passiva

Impedenza

50 Ω

Attenuazione d'inserzione

0 dB, tipico

Ingresso a radiofrequenza

Reiezione dei segnali spuri

>80 dB, tipico

Tipo di connettore

BNC

Impedenza

50 Ω

Tensione di polarizzazione

12 - 13.5 V c.c., 150 mA massimo, per antenna

commutabile on-off

Gamma di frequenze della portante radio in base al modello in uso

AD4D=A 470636 MHz
AD4D=B 606810 MHz
AD4D=C 750960 MHz

Tabelle e schemi

Uscita audio

XLR a 6,3 mm di uscita

Utilizzate il seguente schema circuitale per convertire l’uscita XLR ad un’uscita 6,3 mm.

Bande di frequenza del ricevitore

Banda Gamma di frequenza (MHz)
G53 Da 470 - 510
G54 Da 479 - 565
G55† Da 470 - 636*
G56 Da 470 - 636
G57 (G57+) Da 470 - 616* (da 614 - 616*** )
G62 Da 510 - 530
H54 Da 520 - 636
K53 Da 606 - 698*
K54 Da 606 - 663**
K55 Da 606 - 694
K56 Da 606 - 714
K57 Da 606 - 790
K58 Da 622 - 698
L54 Da 630 - 787
P55 Da 694 fino a 703, da 748 fino a 758, da 803 fino a 806
R52 Da 794 - 806
JB Da 806 - 810
X51 Da 925 - 937,5
X55 Da 941 - 960
Z16†† Da 1240 a 1260

*con un vuoto tra 608 e 614 MHz.

**con un vuoto tra 608 e 614 MHz e un vuoto tra 616 e 653 MHz.

***Selezionando la banda G57+ si amplia la banda G57 con 2 MHz di spettro aggiuntivo tra 614 e 616 MHz. La potenza massima del trasmettitore è limitata a 10mW tra 614 e 616 MHz.

†La modalità d’uso varia in base alla nazione. In Brasile si utilizza la modalità ad alta densità.

††Z16 solo per il Giappone

เครื่องโทรคมนาคมและอุปกรณ์นี้มีความสอดคล้องตามมาตรฐานหรือข้อกำหนดทางเทคนิคของ กสทช.

Omologazioni

Questo prodotto è conforme ai requisiti essenziali specificati nelle direttive pertinenti dell’Unione europea ed è contrassegnabile con la marcatura CE.

Omologazione in base alla clausola della Dichiarazione di conformità della FCC Parte 15.

Conforme ai requisiti di sicurezza elettrica secondo la IEC 60065.

Conformità ai requisiti essenziali specificati nelle seguenti Direttive dell'Unione Europea:

  • direttiva WEEE 2012/19/UE, come modificata dalla 2008/34/CE
  • direttiva RoHS UE 2015/863

    Nota: per lo smaltimento di pile e apparecchiature elettroniche, seguite il programma di riciclo dell’area di appartenenza

Questo prodotto è conforme ai requisiti essenziali specificati nelle direttive pertinenti dell’Unione europea ed è contrassegnabile con la marcatura CE.

Il fabbricante, Shure Incorporated, dichiara che l’apparecchiatura radio è conforme alla direttiva 2014/53/UE. Il testo completo della dichiarazione di conformità UE è disponibile al seguente indirizzo Internet: http://www.shure.com/europe/compliance

Rappresentante europeo autorizzato:

Shure Europe GmbH

Sede per Europa, Medio Oriente e Africa

Ufficio: EMEA Approval

Jakob-Dieffenbacher-Str. 12

75031 Eppingen, Germania

N. di telefono: +49-7262-92 49 0

Fax: +49-7262-92 49 11 4

E-mail: info@shure.de

Avvertenza relativa al wireless per il Canada

Il dispositivo funziona su base di non interferenza e senza diritto a protezione. Nel caso in cui l’utente cerchi di ottenere protezione da altri servizi radio che funzionano nella stessa banda TV, è necessario disporre di una licenza radio. Per maggiori dettagli, consultate il documento Circolare delle procedure per il cliente (Client Procedures Circular) CPC-2-1-28 del ministero per l’innovazione, la scienza e lo sviluppo economico canadese alla sezione Concessione volontaria della licenza per apparecchi radio a bassa potenza nelle bande TV esonerati dal pagamento di imposte.

Ce dispositif fonctionne selon un régime de non‑brouillage et de non‑protection. Si l’utilisateur devait chercher à obtenir une certaine protection contre d’autres services radio fonctionnant dans les mêmes bandes de télévision, une licence radio serait requise. Pour en savoir plus, veuillez consulter la Circulaire des procédures concernant les clients CPC‑2‑1‑28, Délivrance de licences sur une base volontaire pour les appareils radio de faible puissance exempts de licence et exploités dans les bandes de télévision d’Innovation, Sciences et Développement économique Canada.

Contattate l’assistenza clienti.

Non avete trovato ciò che vi serve? Contattate il nostro servizio di assistenza clienti per ulteriori informazioni.