Informazioni importanti sul prodotto

Informazioni importanti

Misure di sicurezza importanti

  1. Leggete le presenti istruzioni - Prima di utilizzare l’apparecchio o il sistema, leggete tutte le istruzioni per l’uso e la sicurezza.
  2. Conservate le presenti istruzioni - Conservate le istruzioni per l’uso e le istruzioni di sicurezza importanti per riferimento futuro.
  3. Seguite tutte le avvertenze - Rispettate tutte le avvertenze indicate sull’apparecchio e nelle istruzioni per l’uso.
  4. Seguite tutte le istruzioni - Seguite tutte le istruzioni per l’installazione o per l’uso/il funzionamento.
  5. Non utilizzate questo apparecchio vicino all’acqua - Non utilizzate questo apparecchio in un ambiente acquoso o umido. Ad esempio, vicino a una vasca da bagno, un lavandino, un lavello o una tinozza da bucato, in uno scantinato umido, vicino a una piscina, in un’installazione esterna non protetta o in qualsiasi area classificata come luogo umido.
  6. Avvertenza: per ridurre il rischio di incendio o scosse elettriche, non esponete questo apparecchio alla pioggia o all’umidità e non posizionate alcun oggetto contenente liquidi, ad esempio vasi, su questo apparecchio.
  7. Effettuate la pulizia solo con un panno asciutto - Scollegate l’apparecchio dalla presa elettrica prima di pulirlo. Non utilizzate detergenti liquidi o nebulizzanti.
  8. Non ostruite alcuna apertura di ventilazione. Effettuate l’installazione secondo le istruzioni del produttore - Le aperture nell’involucro, se presenti, sono fornite per ottenere la corretta ventilazione, per garantire un funzionamento affidabile dell’apparecchio e per proteggere quest’ultimo dal surriscaldamento. Non ostruite o coprite tali aperture. Non posizionate l’apparecchio in un’installazione incorporata a meno che non sia fornita un’adeguata ventilazione o ciò sia conforme alle istruzioni del produttore.
  9. Non installate l’apparecchio vicino a fonti di calore, ad esempio radiatori, bocchette di diffusione di aria calda, forni, condotti di aria o altri apparecchi che generano calore (inclusi gli amplificatori).
  10. Non installate l’unità in un luogo esposto alla luce diretta del sole, alla presenza di polvere o umidità eccessiva, a vibrazioni meccaniche o urti.
  11. Per evitare la formazione di condensa, non installate l’unità in un luogo in cui la temperatura potrebbe aumentare rapidamente.
  12. Non ignorate lo scopo di sicurezza della spina polarizzata o messa a terra. Una spina polarizzata è dotata di due lame, una più ampia dell’altra. Una spina con spinotto è dotata di due lame e di un terzo polo di messa a terra. La lama più ampia o il terzo polo hanno lo scopo di tutelare la vostra sicurezza. Se la spina in dotazione non si adatta alla presa di corrente, rivolgetevi ad un elettricista per far eseguire le modifiche necessarie.
  13. Evitate di calpestare o schiacciare il cavo di alimentazione, in particolare in corrispondenza della spina, delle prese di corrente e del relativo punto di uscita dall’apparecchio.
  14. Usate esclusivamente i dispositivi di collegamento e gli accessori specificati dal produttore. Seguite le istruzioni del produttore per montare qualsiasi componente dell’apparecchio e utilizzate gli accessori di montaggio raccomandati dal produttore.
  15. Usate l’apparecchio solo con carrelli, aste, treppiedi, staffe o tavoli specificati dal produttore o venduti unitamente all’apparecchio.
    Se utilizzate un carrello, prestate attenzione durante lo spostamento congiunto di carrello/apparecchio per evitare lesioni causate da un eventuale ribaltamento del carrello. Arresti bruschi, forza eccessiva e superfici irregolari potrebbero causare il ribaltamento del carrello insieme all’apparecchio.
  16. Durante temporali o per lunghi periodi di inutilizzo, scollegate l’apparecchio dalla presa di corrente. – Ciò non è applicabile quando è necessario mantenere funzioni speciali, ad esempio in caso di sistemi di evacuazione.
  17. Per qualsiasi intervento, rivolgetevi a personale di assistenza qualificato. È necessario intervenire sull’apparecchio per qualsiasi tipo di danneggiamento, ad esempio se la spina o il cavo di alimentazione vengono danneggiati, se è stato versato del liquido o se sono caduti oggetti sull’apparecchio, se l’apparecchio è stato esposto alla pioggia o all’umidità, se non funziona normalmente o se è caduto.
  18. Parti di ricambio - Se necessitate di parti di ricambio, assicuratevi che il tecnico dell’assistenza utilizzi parti di ricambio specificate dal produttore o che dispongano delle stesse caratteristiche di quelle originali.

    Parti di ricambio non autorizzate possono causare incendi, scosse elettriche o altri pericoli.

  19. Controllo di sicurezza - Al completamento di qualsiasi operazione di manutenzione o riparazione di questo apparecchio, chiedete al tecnico dell’assistenza di effettuare i controlli di sicurezza per stabilire se l’apparecchio è in condizione di funzionamento corretto.
  20. Sovraccaricamento - Non sovraccaricate prese elettriche e prolunghe. Ciò potrebbe causare un rischio di incendio o scosse elettriche.
  21. Alimentazioni - Utilizzate questo apparecchio esclusivamente con il tipo di alimentazione indicato nell’etichetta di riferimento. Se non siete sicuri riguardo al tipo di alimentazione da utilizzare, consultate il rivenditore del dispositivo o la società di fornitura elettrica locale. Per gli apparecchi destinati al funzionamento a pila, o tramite altre fonti di alimentazione, consultate le istruzioni per l’uso.
  22. Linee elettriche - Se utilizzate un sistema per esterni, non posizionatelo in prossimità di linee elettriche sopraelevate o altri circuiti elettrici di illuminazione o alimentazione, né in luoghi in cui potrebbe cadere su tali linee elettriche o circuiti. Durante l’installazione di un sistema per esterni, prestate estrema attenzione per evitare di toccare tali linee elettriche o circuiti. Il contatto potrebbe risultare fatale.
  23. Ingresso di oggetti e liquidi - Non inserite oggetti di alcun tipo all’interno di questo apparecchio attraverso le aperture poiché potrebbero entrare in contatto con punti di tensione pericolosi o provocare un cortocircuito in altri componenti e ciò potrebbe causare un incendio o scosse elettriche.

    Non rovesciate liquidi di alcun tipo sull’apparecchio. Qualora qualsiasi liquido o oggetto solido cadesse sull’armadietto, scollegate l’unità e richiedete un controllo a personale qualificato prima di riutilizzarla.

Etichette

Il “simbolo del flash lampeggiante” costituito da un flash lampeggiante e una punta di freccia all’interno di un triangolo equilatero ha lo scopo di avvisare l’utente della presenza di “tensione pericolosa” non isolata all’interno dell’involucro del prodotto che può essere di potenza sufficiente a costituire un rischio di scosse elettriche per le persone.
Il “simbolo del punto esclamativo” costituito da un punto esclamativo all’interno di un triangolo equilatero ha lo scopo di avvisare l’utente della presenza di istruzioni importanti per l’uso e la manutenzione nella documentazione fornita con il prodotto.

Nota per i collegamenti di alimentazione

Verificate che la tensione dell’alimentazione locale rientri nell’intervallo di tensione di funzionamento dell’unità. Se è richiesta una conversione di tensione, consultate il vostro rivenditore DIS o personale qualificato.

Se non utilizzate l’unità per diversi giorni, impostate l’interruttore di alimentazione su “Off”.

Importante: è necessario collegare a terra l’apparecchiatura

I fili nel cavo principale fornito con l’apparecchiatura sono colorati secondo i seguenti codici:

  • Verde e giallo = terra (massa)
  • Blu = neutro
  • Marrone = fase
  • Il filo verde e giallo deve essere collegato al terminale della spina contrassegnato con la lettera “E”, con il simbolo di terra di sicurezza o con i colori verde e giallo.
  • Il filo blu deve essere collegato al terminale contrassegnato con la lettera N o con il colore blu.
  • Il filo marrone deve essere collegato al terminale contrassegnato con la lettera L o con il colore rosso.
  • Per l’apparecchiatura collegabile, è necessario che la presa di corrente sia installata vicino all’apparecchiatura e facilmente accessibile.

Scollegamento dell’alimentazione

Gli apparecchi con o senza interruttori di accensione/spegnimento ricevono alimentazione ogni volta che il cavo di alimentazione viene inserito nella presa di alimentazione; tuttavia, l’apparecchio è operativo solo quando l’interruttore di accensione/spegnimento è nella posizione On. Il cavo di alimentazione è il principale dispositivo di scollegamento dell’alimentazione per tutti i tipi di apparecchi.

Avvertenza:

Il funzionamento è soggetto alle seguenti condizioni: (1) L’apparecchio non deve causare interferenze dannose; (2) l’apparecchio deve accettare qualsiasi interferenza ricevuta, incluse interferenze che possono causare un funzionamento indesiderato.

Tali limiti sono stati concepiti per fornire una protezione adeguata da interferenze dannose durante l’uso dell’apparecchiatura in ambienti residenziali, commerciali o dell’industria leggera. Questa apparecchiatura genera, utilizza e può irradiare energia a radiofrequenza e, se non installata e utilizzata conformemente a quanto indicato nel manuale dell’utente, può causare interferenze dannose alle comunicazioni radio.

L’uso di questa apparecchiatura in zone residenziali può causare interferenze dannose; in tal caso, l’utente dovrà provvedere a eliminare tali interferenze a proprie spese. Non effettuate modifiche intenzionali, non intenzionali o non espressamente approvate dalla parte responsabile della conformità. Qualsiasi modifica di questo tipo potrebbe invalidare il diritto dell’utente a utilizzare l’apparecchiatura.

Se necessario, l’utente deve consultare un rivenditore o un tecnico radio/televisivo qualificato per effettuare un’azione correttiva. L’utente può consultare il seguente manuale fornito dalla Federal Communications Commission (Commissione federale delle comunicazioni): "How to identify and Resolve Radio-TV Interference Problems" (Come identificare e risolvere problemi di interferenza radio-TV). Questo manuale è disponibile presso l’Ufficio Stampa del Governo degli Stati Uniti (Washington, DC 20402, stock n. 004-000-00345-4).

Avvertenza: prodotto di classe A. In ambiente domestico, questo prodotto può causare radiointerferenza; in tal caso potrebbe rendersi necessaria l’adozione di opportune misure.

Pulizia

Per preservare l'integrità originale dell'involucro, pulitelo periodicamente con un panno morbido. Eventuali macchie ostinate possono essere rimosse con un panno leggermente inumidito con una soluzione di detergente neutro. Non utilizzate mai solventi organici come diluenti o detergenti abrasivi che possono danneggiare l'involucro.

Reimballaggio

Conservate il cartone di spedizione e il materiale di imballaggio originali poiché possono essere riutilizzati per inviare l'unità. Per garantire la massima protezione, reimballate l'unità così come originariamente ricevuta dalla fabbrica.

Garanzia

Le unità sono coperte da una garanzia di 24 mesi per difetti nei materiali o di fabbricazione.

Omologazioni

Questo prodotto è conforme ai requisiti essenziali specificati nelle direttive pertinenti dell’Unione europea ed è contrassegnabile con la marcatura CE.

EAC Clarification: This product meets Russian compliance regulations as well as EAC marking requirements.

Il fabbricante, Shure Incorporated, dichiara che l’apparecchiatura radio è conforme alla direttiva 2014/53/UE. Il testo completo della dichiarazione di conformità UE è disponibile al seguente indirizzo Internet: http://www.shure.com/europe/compliance

Rappresentante europeo autorizzato:

Shure Europe GmbH

Sede per Europa, Medio Oriente e Africa

Ufficio: EMEA Approval

Jakob-Dieffenbacher-Str. 12

75031 Eppingen, Germania

N. di telefono: +49-7262-92 49 0

Fax: +49-7262-92 49 11 4

E-mail: info@shure.de

Unità di controllo centrale DIS-CCU

Informazioni presenti in questo manuale

La DIS-CCU funziona di serie in modalità 5900 per l’utilizzo in un sistema DDS 5900. Caricando una licenza funzione, può operare in modalità 6000 in sistemi MXC e in sistemi DCS 6000 precedenti. Il presente manuale descrive il funzionamento della DIS-CCU in modalità “6000”.

Per informazioni sul funzionamento con il sistema per conferenze DDS 5900, consultate il manuale disponibile sul sito Web di Shure.

Descrizione generale

L’unità centrale (CCU) DIS-CCU è il controller per i sistemi per conferenza MXC e DCS versione precedente ed è in grado di elaborare una combinazione di unità microfoniche, postazioni interprete e altoparlanti sulla stessa rete. I sistemi per conferenza supportati sono conformi ai pertinenti standard internazionali e consentono il controllo avanzato degli oratori, la traduzione simultanea, la votazione e la gestione delle conferenze per un massimo di 3.800 partecipanti.

Hub di sistema

La CCU collega gli apparecchi esterni al sistema per conferenza

Caratteristiche

Quando è impostata sulla modalità 6000, la DIS-CCU presenta le caratteristiche indicate di seguito.

  • Controlla un sistema di unità di conferenza, postazioni interprete, selettori canali e unità per votazione.
  • Trasmette un segnale audio protetto con un algoritmo codec proprietario
  • Fornisce un server Web per il controllo avanzato tramite un’interfaccia basata su browser
  • Fornisce alimentazione per più unità di conferenza
  • Supporta fino a 31 canali di traduzione per riunioni multilingue
  • Fornisce otto uscite audio per inviare canali di traduzione o gruppi di microfoni a impianti di diffusione sonora, mixer audio, registratori audio o un sistema di distribuzione linguistica
  • Fornisce due uscite audio per il collegamento wireless di microfoni, segnali audio elaborati, messaggi di avviso di emergenza (Emergency Broadcast Message, EEM) o la riproduzione di musica durante le pause della riunione
  • Un’unità rack (1RU) si installa su un rack standard da 19”

Licenze funzioni

La DIS-CCU funziona con i sistemi per conferenza DDS 5900, DCS 6000 versione precedente e MXC. Include la modalità DDS 5900 di serie e può funzionare in modalità 6000 dopo l’installazione di una licenza funzione.

Per utilizzare le unità di conferenza MXC o DCS 6000, assicuratevi che la modalità FL6000 sia installata e in funzione sulla DIS-CCU.

Acquisto del file di licenza funzione

Per acquistare un file di licenza funzione al fine di abilitare la modalità DCS 6000 e le funzioni di espansione, rivolgetevi al distributore Shure locale. Le funzionalità vengono fornite raggruppate in un unico file .xml generato appositamente per il numero di serie della DIS-CCU.

Aggiunta della licenza alla DIS-CCU

Dopo aver acquistato il file di licenza, caricatelo sull’unità utilizzando l’interfaccia web della DIS-CCU:

  1. Salvate il file della licenza (estensione .xml) sul computer o sull’unità USB.
  2. Collegate la DIS-CCU e aprite l’interfaccia Web. Se è stata impostata una password, eseguite l’accesso come Admin.
  3. Andate alla pagina License (System > License).

    Pagina della licenza senza aggiornamenti

    Nota: finché la licenza non è stata caricata nel sistema, è disponibile solo la modalità DDS 5900

  4. Per individuare il file di licenza, selezionate Browse.
  5. Per installare il file nella DIS-CCU, selezionate Go. L’unità si riavvia.

Dopo l’installazione del file di licenza

Le funzionalità sono elencate nella parte superiore della pagina Web e la modalità è selezionabile per il funzionamento con il sistema DDS 5900 o DCS 6000.

Dopo l’installazione della modalità FL6000, l’unità centrale DIS-CCU presenta le funzionalità indicate di seguito.

  • Unità di conferenza massimo 250
  • Canali di traduzione massimo 4
  • Vox, attivazione vocale Sì
  • Votazione Sì

Unità configurate come Doppio Delegato contano come 2 unità.

Ottenendo licenze funzione aggiuntive, è possibile espandere la funzionalità per includere ulteriori caratteristiche, ad esempio l’aumento del numero massimo di unità di conferenza supportate a 3.800 o l’ampliazione del numero di canali di traduzione supportati a 8, 16 o 31

Selezione della modalità di sistema

Un’unità con la licenza 6000 installata può supportare sistemi DCS 6000 versione precedente o MXC, oltre a mantenere la funzionalità della DDS 5900. In modalità 5900, le licenze funzione aggiuntive sono disabilitate.

Nota: le unità microfoniche non possono essere missate tra sistemi; le unità microfoniche DDS 5900 funzionano solo in modalità di sistema DDS 5900, mentre le unità MXC e DCS 6000 versione precedente funzionano in modalità 6000.

Selezione della modalità di sistema:

Pannello anteriore DIS-CCU Dalla pagina della licenza: System > License > Select System
Interfaccia Web System > License Info > Select [5900 or 6000] System

Descrizione dell’hardware dell’unità DIS-CCU

Unità centrale DIS-CCU

Pannello anteriore
① Display del menu Un display OLED 2x20 caratteri consente di configurare il sistema senza dover utilizzare un computer.
② Tasti di navigazione Tastiera a 5 tasti per la configurazione del sistema senza computer.
③ Pulsante di alimentazione Il pulsante di alimentazione accende o spegne l’unità centrale. Tutte le unità DCS-LAN collegate e gli alimentatori si accendono o spengono automaticamente con la CCU.
  • Verde = alimentato
  • Rosso = non alimentato ma collegato all’alimentatore
  • Spento = nessun alimentatore collegato alla CCU

Nota: le impostazioni di sistema vengono memorizzate e permangono attraverso i cicli di spegnimento e riaccensione.

Pannello posteriore
④ Connettore alimentatore Il connettore filettato viene fissato all’alimentatore PS-CCU.
⑤ Uscite DCS-LAN Sono disponibili quattro jack RJ45 per il collegamento delle unità microfoniche per creare la rete DCS-LAN. Il collegamento in serie DCS-LAN trasporta in sicurezza audio digitale, dati di controllo e alimentazione sullo stesso cavo. Utilizzate una o tutte e quattro le uscite per svariate configurazioni di disposizione.

Importante: collegate unicamente apparecchi DCS-LAN a questa uscita.

⑥ Connettore di controllo (TCP/IP) Il connettore RJ45 consente l’accesso all’applicazione Web integrata da un computer o il collegamento a un sistema di controllo quale AMX® o Crestron®.
⑦ Uscite audio Otto connettori XLR maschio bilanciati per il collegamento a impianti di diffusione sonora, mixer audio, registratori audio o un sistema di distribuzione linguistica.
⑧ Ingressi audio Due connettori XLR femmina bilanciati per l’aggiunta di apparecchi audio esterni per la riunione, tra cui radiomicrofoni, un sistema di teleconferenza, segnali audio elaborati, messaggi di avviso di emergenza (EEM) o musica durante le pause della riunione. Il guadagno di ingresso e il volume vengono regolati dal pannello anteriore della CCU o dall’applicazione Web.
⑨ Connettore interruttore di emergenza Fornisce un segnale di esclusione da usare in caso di emergenza. Quando l’interruttore collegato è chiuso, il segnale audio sull’ingresso 2 è distribuito a tutti i canali di uscita, escludendo tutti gli altri ingressi audio.

Montaggio della CCU

Installate l’unità di controllo centrale in un rack standard da 19 pollici utilizzando le staffe da 19 pollici in dotazione. Rimuovete le viti che fissano i coperchi superiore e inferiore e fissate le staffe sul lato anteriore dell’unità utilizzando le stesse viti.

Importante: utilizzate le due viti autofilettanti lunghe 10 mm più vicino al lato anteriore e la vite filettata lunga 8 mm più lontano dal lato anteriore.

La ventola incorporata aspira aria sul lato sinistro e la scarica a destra, pertanto richiede spazio aggiuntivo al di sopra o al di sotto della stessa per il raffreddamento.

Schema audio semplificato

Navigazione nel menu

La DIS-CCU fornisce i controlli dal pannello anteriore per l’impostazione e la configurazione del sistema. Per navigare nel menu e modificare le impostazioni, utilizzate la tastiera a 5 pulsanti.

La figura riportata di seguito offre una panoramica della struttura del menu.

  • Utilizzate i tasti freccia per passare da una voce di menu all’altra
  • Premete il tasto Enter (al centro) per andare a un campo modificabile.
  • Utilizzate i tasti su/giù per alternare tra i valori disponibili

Panoramica del menu - Modalità DCS 6000

Funzionalità della scheda NFC

La funzionalità della scheda NFC serve per consentire l’identificazione dei delegati da parte del sistema mediante una scheda NFC MXC che contiene informazioni quali l’ID del delegato, il codice di accesso e l’ID della posizione. Il sistema Microflex® completo utilizza tali informazioni per identificare l’utente dell’unità di conferenza acquisendo i dati personali dal database SW6000.

Per codificare le informazioni di un partecipante su una scheda NFC supportata per l’utilizzo in modalità autonoma (senza SW6000), usate il software applicativo gratuito Shure NFC Card Programmer (disponibile sul sito www.shure.com) e un dispositivo programmatore di schede NFC autorizzato. Per la funzionalità con SW6000, installate il modulo di licenza “SW6070 Chip Card Login” sul PC collegato e programmate le schede con il software di gestione conferenze SW6000.

La funzionalità in generale è spiegata nel manuale d’uso CAA SW6000, tuttavia gli aspetti direttamente correlati a “Controllo e indicazioni” nelle unità sono illustrati qui.

Unità di conferenza MXC

Le unità di conferenza MXC facilitano la comunicazione tra i partecipanti alle riunioni di gruppo e alle conferenze. Le unità multifunzionali consentono ai partecipanti di parlare ed essere ascoltati con chiarezza, anche in occasione di eventi di grandi dimensioni e multilingue, combinando un microfono a collo d’oca, un altoparlante, una presa jack per cuffie e i controlli per l’utente. Per attività di riunione avanzate, alcune unità di conferenza includono funzioni per votazione, controllo dello svolgimento in base al programma, gestione degli oratori e altro.

Nota: le impostazioni di gestione degli oratori e delle riunioni sono altamente configurabili e possono essere personalizzate per soddisfare i requisiti dell’evento. Per maggiori informazioni, consultate la sezione relativa alla configurazione della riunione.

Microfono a collo d’oca

Il microfono MXC è studiato espressamente per una maggiore chiarezza del parlato e include un collo d’oca flessibile alla base per una facile condivisione tra i partecipanti. Sono disponibili quattro modelli di collo d’oca, da 40 cm o 50 cm, a curva singola o doppia, e il microfono mini shotgun MXC406/MS.

Altoparlante

Un altoparlante integrato fornisce a ogni partecipante un chiaro segnale audio proveniente dalla sala (floor mix), mentre altoparlanti singoli e localizzati migliorano l’acustica della sala e riducono l’impatto dell’impianto sullo spazio di riunione.

Uscita per cuffie

L’uscita per cuffie è utilizzata per l’ascolto assistito di audio da floor/altoparlante e per l’ascolto della traduzione simultanea dell’evento in altre lingue. Gli interpreti trasmettono la loro traduzione su canali singoli, consentendo ai partecipanti di scegliere la lingua desiderata.

Pulsanti del microfono

I pulsanti permettono di controllare il microfono di un partecipante e diverse funzioni relative alla gestione della conversazione e dei partecipanti. Sono intercambiabili e funzionano in modo diverso a seconda del ruolo del partecipante e della modalità di organizzazione della riunione.

Controlli riunione

I controlli riunione sono forniti su alcuni modelli di unità di conferenza per la votazione e l’interazione avanzata nell’ambito della riunione.

Prese jack di connessione

Connessione DCS-LAN in ingresso/uscita per le unità, che fornisce trasmissione di alimentazione, audio e controlli sullo stesso cavo.

Slot per scheda NFC

I partecipanti possono accedere a qualsiasi unità di conferenza mediante lo slot della scheda, assegnando immediatamente all’unità le informazioni e le preferenze relative all’organizzazione.

Funzionalità del microfono

La funzionalità del microfono è una caratteristica che consente ai partecipanti a una conferenza di utilizzare un microfono in un’unità di conferenza MXC per rivolgersi a un pubblico. Il suono proveniente da un microfono per conferenza viene denominato “floor”.

Il floor mix può quindi essere ascoltato negli altoparlanti integrati nelle unità di conferenza, nei selettori della lingua e nei set per interpreti, oppure può essere inviato a un sistema di diffusione sonora esterno.

Mentre il numero di microfoni aperti consentiti può essere impostato sulla CCU, il suono proveniente da tutti i microfoni aperti è combinato nel floor mix.

Opzioni di montaggio

Per adattarsi a numerose variabili in ogni impianto, la serie MXC offre diversi modelli con configurazioni sia portatili sia a incasso.

Opzioni di installazione

Entrambi i modelli hanno le stesse caratteristiche, ma funzionano per ambienti e applicazioni diversi.

Da tavolo (portatile)
  • Non è necessaria alcuna modifica alla superficie del tavolo
  • Le unità possono essere aggiunte o rimosse facilmente
  • Fissabile al piano del tavolo con viti calibro 4
Montaggio a incasso (installato)
  • Ingombro ridotto sul tavolo
  • Aspetto pulito e professionale

Quando dovete prendere una decisione sul tipo di unità microfonica MXC da acquistare, tenete in considerazione le seguenti variabili:

  • Permanenza: si tratta di un impianto temporaneo o permanente?
  • Cablaggio: il vostro arredamento è antico o costoso da modificare?

Descrizioni dell’hardware dell’unità di conferenza

Non tutte le funzioni sono disponibili su tutte le unità di conferenza MXC.

① Pulsante funzione Pulsante hardware che può essere mappato su varie funzioni
② Pulsante di intervento Attiva il microfono per intervenire nella riunione
③ Presa jack da 3,5 mm Per l’ascolto di un canale di traduzione o dell’audio della sala (floor) sulle cuffie
④ Slot per scheda NFC Fornisce la rapida identificazione dei partecipanti
⑤ Controllo del volume Aumenta e diminuisce il volume di riproduzione audio
⑥ Selezione dei canali Per selezionare un canale di traduzione
⑦ Indicatore del canale Display OLED per indicare il canale di traduzione
⑧ Ingresso microfono Connettore bloccabile per microfono a collo d’oca MXC
⑨ Collegamento di rete DCS-LAN Per la trasmissione di dati audio e di rete e per l’alimentazione
⑩ Altoparlante Per l’audio della sala (floor)
⑪ Pulsanti di votazione Configurabili per la votazione a 3 o 5 pulsanti
⑫ Ingresso/uscita audio Canali di ingresso e uscita audio
⑬ Ingresso XLR Per l’audio del microfono
⑭ Commutatore massa/scollegamento Scollega la massa dal contatto 1 dell’ingresso XLR

Varianti del modello portatile

Unità di conferenza MXC615 e MXC620

Unità di conferenza, con ruoli a singolo e doppio delegato e una mascherina Braille di “silenziamento/intervento” opzionale.

Unità di conferenza con funzionalità di votazione MXC630

Unità di conferenza con funzionalità di votazione, identificazione dei partecipanti tramite NFC ed etichette Braille di “silenziamento/intervento” integrate ai pulsanti di intervento e funzione per singolo delegato.

Unità di conferenza con touchscreen MXC640

Unità di conferenza con controlli touchscreen, funzionalità di votazione, identificazione dei partecipanti in modalità doppio delegato tramite NFC ed etichette Braille di “silenziamento/intervento” integrate sui pulsanti di intervento e funzione.

Variazioni del modello montate a incasso

Le varianti di unità di conferenza montate a incasso si installano in modo permanente su un tavolo o su un podio, mentre la base e il cablaggio vengono nascosti sotto il piano del tavolo grazie alla struttura a basso profilo.

Unità di conferenza MXC620-F

Unità di conferenza montata a incasso con identificazione mediante scheda NFC e selettore di canale in una sola lingua.

Unità di votazione MXC630-F

Unità di conferenza con funzioni di votazione montata a incasso dotata di funzionalità NFC e selettore di canale in una sola lingua

Unità a interfaccia multipla MXCMIU

Unità di conferenza compatta per applicazioni con spazio di montaggio limitato, la MIU offre diverse modalità operative (ascoltatore, delegato, presidente o ambiente) per l’uso con piastre di interfaccia montate a incasso tramite connessione HDMI o sorgente audio esterna mediante ingresso XLR.

Piastre di interfaccia montate a incasso MXCMIU-FS | MXCMIU-FL

Controllo delle unità di conferenza

Le unità di conferenza MXC sono programmabili durante l’impostazione per supportare il ruolo di ciascun membro di una riunione.

Presidente

In quanto direttore dell’evento, il presidente dispone di diverse funzionalità esclusive abilitate sull’unità di conferenza.

  • Tutti i delegati disattivati: per la gestione della riunione, il presidente utilizza questo pulsante per disattivare immediatamente tutti i microfoni dei delegati e azzerare l’elenco degli oratori.
  • Intervento: il presidente può sempre accendere il microfono, escludendo le unità dei delegati anche quando il numero massimo di canali aperti è stato superato. Pertanto, non c’è alcun pulsante di silenziamento; il presidente preme semplicemente il pulsante di intervento per accendere e spegnere il microfono.

Delegato

Le unità dei delegati contribuiscono al missaggio audio principale, il cosiddetto floor mix. Il numero di oratori delegati simultanei è limitato, il che richiede diversi pulsanti di controllo per partecipare alla discussione:

  • Intervento: attiva il microfono o aggiunge l’utente alla coda delle richieste, a seconda delle impostazioni del sistema. Lo stato del microfono è visualizzato dal LED del pulsante:
    • Rosso = microfono attivo
    • Verde = microfono nella coda delle richieste
  • Silenziamento: disattiva temporaneamente l’audio dal microfono. Mentre il pulsante è premuto, il delegato mantiene i privilegi di conversazione, ma il microfono non trasmette l’audio.

Controlli e indicazioni dell’utente

Di seguito sono elencati i controlli del microfono sulle unità di conferenza MXC. Tenete presente che non tutti i controlli sono disponibili su tutte le unità.

  • Pulsante di intervento (unità delegato)

    Premendo il pulsante Speak si accende il microfono o lo si inserisce nella coda delle richieste, se la funzione microfono è consentita nella “Modalità d’uso”

  • Pulsante di intervento (unità presidente)

    Premendo il pulsante Speak si accende il microfono

  • LED di intervento

    Si illumina in rosso quando il microfono è attivo

  • LED di richiesta

    Si illumina in verde quando il microfono viene inserito nella coda delle richieste (vedi “Modalità d’uso”).

  • Pulsante Tutti i del. disatt. (unità presidente)

    Premendo il pulsante All del off si disattivano tutti i microfoni dei delegati

  • LED Delegato disattivato/Tutti i del. disatt. (unità presidente)

    Si illumina in verde quando si preme il pulsante, ad eccezione del modello DC 6990 P che si illumina in rosso nella prima versione

  • Pulsante di silenziamento

    Premendo il pulsante Mute il microfono viene silenziato mentre il pulsante è attivo senza perdita del diritto di intervento

  • Pulsante di esclusione (unità presidente)

    Premendo il pulsante Exclusive vengono silenziati tutti i microfoni dei delegati e viene attivato quello del presidente mentre il pulsante è attivo

  • LED di esclusione (unità presidente)

    Si illumina in arancione quando il pulsante è attivo

  • Pulsante Successivo (unità presidente)

    Premendo il pulsante Next on viene attivata la prima richiesta dell’elenco

  • LED Prossimo attivo (unità presidente)

    Si illumina in rosso quando il pulsante è attivo

  • Gruppo di LED del microfono

    Si illumina in rosso quando il microfono è attivo, si spegne se il microfono viene silenziato

Microfoni a collo d’oca multipiedini Microflex

Microfoni a collo d’oca bloccabili per unità di conferenza MXC/MXCW.

  • La tecnologia Commshield® elimina il rumore RF
  • Connettore modulare di bloccaggio a 10 piedini
  • Spia a LED integrata in rosso/verde/giallo
  • Compatibile con le capsule omnidirezionali, supercardioidi e mini-shotgun della serie MX
  • Disponibile in lunghezze da 40 cm o 50 cm, con configurazione con due punti flessibili

Collegamento degli apparecchi DCS-LAN

Shure offre cavi progettati specificamente per la linea MXC di apparecchiature per conferenze e riunioni. I modelli Shure EC 6001 sono cavi Ethernet di alta qualità disponibili in varie lunghezze da 0,5 m a 100 m. Ogni cavo è stato testato per garantire le prestazioni affidabili del sistema. Per informazioni sull’ordinazione del modello EC 6001-xx, consultate la sezione relativa agli accessori.

Importante: i cavi e i connettori devono essere schermati per garantire le prestazioni stabili del sistema. Se non utilizzate i cavi Shure EC 6001 in un impianto, è necessario mantenere la conformità ai requisiti Cat5e.

Collegamento delle unità di conferenza e dei componenti DCS-LAN

Le unità di conferenza e i componenti DCS-LAN sono collegati in sequenza (in cascata) utilizzando le due porte RJ45 su ciascuna unità. I connettori non sono intercambiabili: l’unità precedente deve essere collegata alla porta IN e la succesiva alla porta OUT. Per garantire prestazioni affidabili del sistema, utilizzate sempre cavi schermati Cat5e (o superiore).

L’alimentazione, i dati di controllo e l’audio vengono trasferiti da un’unità alla successiva attraverso lo stesso cavo schermato Cat5e.

Per proteggere l’apparecchio, assicuratevi che l’unità di controllo centrale (CCU) sia sempre spenta quando collegate o scollegate le unità microfoniche. Per il collegamento dei componenti DCS-LAN, utilizzate una delle quattro uscite in serie (A, B, C e/o D).

  1. Spegnete la CCU per proteggere l’apparecchio durante la configurazione.
  2. Collegate un’uscita in serie sulla CCU alla prima unità microfonica con il cavo schermato Cat5e.
  3. Collegate in sequenza le unità di conferenza restanti, utilizzando i jack RJ45 sulla parte inferiore di ciascuna unità.
  4. Accendete la CCU premendo il pulsante di accensione: le unità microfoniche si accenderanno e saranno stabili quando i LED dei pulsanti di controllo smetteranno di lampeggiare.

    Nota: non disinserite l’alimentazione della CCU fino alla stabilizzazione del sistema

Requisiti del cavo

Tipo Doppino intrecciato Cat5e (o di categoria superiore)
Schermatura F/UTP o U/FTP
Connettore RJ45 schermato
Peso AWG 24
Lunghezza massima del cavo
  • Solo DIS-CCU: 200 m
  • DIS-CCU con unità di ripetizione: 680 m

Importante: i cavi e i connettori devono essere schermati per garantire le prestazioni stabili del sistema. Se non utilizzate i cavi Shure EC 6001 in un impianto, è necessario mantenere la conformità ai requisiti Cat5e.

Uso dei pannelli di collegamento

Quando si progetta un sistema con un pannello di collegamento, il cavo deve essere crimpato al connettore femmina schermato sul pannello. Quindi utilizzate i cavi di collegamento corti per collegare le unità microfoniche. Accertatevi che il collegamento in serie sia sempre terminato da un’unità microfonica o da una spina di terminazione inclusa nel pacchetto dei ricambi dell’unità centrale SPS.

Prassi raccomandate per l’installazione

Fate riferimento alle indicazioni riportate di seguito per l’esecuzione di un’installazione affidabile.

Continuità della schermatura

La schermatura deve essere uniforme lungo la serie DCS-LAN. Qualsiasi cavo o pannello di collegamento utilizzato per i componenti MXC richiede connettori RJ45 schermati. Tutti i componenti MXC sono dotati di connettori femmina RJ45 schermati.

Evitate la messa a terra accidentale (isolamento galvanico)

Evitate la messa a terra accidentale del segnale della rete DCS-LAN con la messa a terra del telaio di un pannello di collegamento. La rete DCS-LAN utilizza la schermatura come riferimento della messa a terra del segnale e non può entrare in contatto con un’altra messa a terra in alcun punto del collegamento.

Evitate la messa a terra nel pannello di collegamento

Per evitare i problemi di messa a terra:

  • Telai in plastica nel pannello di collegamento: questo assicura che i connettori RJ45 femmina non vengano messi a terra sul telaio del pannello di collegamento.
  • Spazi vuoti tra i connettori: lasciate uno spazio tra ciascun connettore femmina RJ45 in un pannello di collegamento.
  • Continuità della schermatura: ciascun componente del collegamento in serie deve essere opportunamente schermato.

Nota: i connettori femmina di tutte le unità dei componenti MXC sono dotati di un foro per l’aria che isola il telaio del connettore e il telaio dell’unità evitando eventuali collegamenti galvanici (fisici e pertanto elettrici).

Fissaggio corretto dei cavi

Come nel caso di qualsiasi cavo che trasmetta un segnale, prestare attenzione durante l’installazione dell’apparecchiatura.

Regola di piegamento

Evitate la piegatura eccessiva del cavo. I cavi Ethernet non possono essere piegati più di quattro volte il diametro del cavo.

Schiacciamento

Evitate di serrare eccessivamente il cavo. Un cavo schiacciato potrebbe non funzionare correttamente.

Schemi di collegamento

I seguenti schemi di sistema illustrano i collegamenti hardware tipici all’unità di controllo centrale DIS-CCU. Le installazioni effettive possono utilizzare diverse combinazioni di hardware, ma seguono i concetti generali delineati di seguito.

Per aggiungere la ridondanza dei cavi al sistema, collegate la porta DCS-LAN OUT dell’unità di conferenza finale a una scatola di interfaccia ridondante MXC (MXC-ACC-RIB), che ritorna all’uscita sorgente di tale serie.

Nota: salvo diversa indicazione, nei seguenti schemi, le unità di conferenza a incasso e portatili sono intercambiabili.

Configurazione di base con unità di conferenza

Il sistema funziona senza l’ausilio di un computer. L’impianto può essere configurato tramite la schermata di navigazione della CCU.

Sistema di base con più collegamenti in serie

Computer per un controllo avanzato

Collegate un computer all’unità di controllo centrale per la gestione completa del sistema attraverso un browser Web. Collegate un cavo Ethernet dalla porta TCP/IP dedicata a un computer.

Controllo tramite computer

Collegate la porta TCP/IP della CCU al computer

Tablet o laptop per il controllo wireless

Per accedere al browser Web di un laptop o tablet, utilizzate un router wireless. Il browser Web di un dispositivo mobile offre la stessa gestione completa del sistema.

Controllo wireless

Registratore audio

Collegate un registratore audio alle uscite analogiche della CCU per registrare l’audio della sala (floor), le traduzioni o un set specifico di microfoni. Utilizzate l’interfaccia basata su browser per trasferire le unità ai gruppi e assegnarle all’uscita specifica (A-H). Collegate le uscite XLR della CCU agli ingressi di un registratore audio.

Registrazione audio

Mixer o DSP

Collegate un mixer alle uscite analogiche della CCU per controllare il volume o l’equalizzazione di un singolo microfono. Utilizzate l’interfaccia basata su browser per trasferire le unità ai gruppi e assegnarle all’uscita specifica (A-H).

Per riportare l’audio al sistema DDS 6000:

  1. Collegate l’uscita del dispositivo esterno all’ingresso audio 1 della CCU
  2. Instradate l’ingresso 1 selezionando Altoparlante e Can. 0 e deselezionate l’uscita A (Gruppo) Audio > Input Control > Audio In 1
  3. Per evitare un anello di retroazione, spegnete l’instradamento del floor interno deselezionando Altoparlante e Can. 0: Audio >  Input Control > Floor

Inserimento di un mixer o dell’elaborazione digitale del segnale

Calcolatore di alimentazione DCS-LAN

Per molte installazioni, la DIS-CCU fornisce alimentazione sufficiente per le unità di conferenza. La CCU può alimentare più unità contemporaneamente senza apparecchi aggiuntivi. Il numero di unità di conferenza supportate dipende dalle dimensioni e dalla disposizione dell’impianto.

Per determinare i requisiti specifici per il vostro impianto, utilizzate il calcolatore di alimentazione DCS-LAN all’indirizzo https://dcslan.shure.com.

L’alimentazione dipende dalle variabili di installazione

Per ottimizzare il numero di unità senza aggiungere apparecchi supplementari:

  1. Utilizzate più uscite in serie dalla CCU. Le unità devono essere divise in modo uniforme su ogni serie
  2. Posizionate la CCU in modo che la distanza dalla prima unità microfonica sia la più breve possibile
  3. Mantenete la lunghezza totale del cavo il più corta possibile diminuendo lo spazio tra le unità

Installazione di sistemi di grandi dimensioni

Alimentatori per componenti supplementari

Per aggiungere ulteriori componenti al sistema, inserite un alimentatore in linea o in rack alla serie di unità microfoniche. Per raggiungere un massimo di 3.800 unità supportate, potete utilizzare più alimentatori.

Nota: per superare le 250 unità, assicuratevi di aver acquistato e installato la licenza FL6000-3800 nella CCU.

Alimentatore in linea

Utilizzate l’inseritore di tensione PI-6000 per aggiungere un alimentatore in linea per un massimo di 50 ulteriori unità microfoniche, che possono essere collegate in qualsiasi punto della serie per alimentare i componenti aggiuntivi.

Nota: l’inseritore PI-6000 non aggiorna il segnale dati, pertanto la lunghezza totale del cavo non deve superare i 200 m prima di un ripetitore.

Alimentatore in linea (1x)

Alimentatore per il montaggio su rack per 4 collegamenti in serie aggiuntivi

Per aggiungere ulteriori componenti e opzioni di configurazione, utilizzate l’unità di estensione in rack EX 6010, che espande la serie DCS in 4 uscite separate, ciascuna con un’alimentazione equivalente a una CCU.

Alimentatore per il montaggio su rack (x4)

Impostazione del sistema

User Interface for the MXC640

To activate the console, press the LCD touch screen. Login using code or chip card if prompted.

Start-up screen

When the system is powered up, an initialization and start-up screen appears.

It includes the conference name if a conference has been started in the SW6000. It may also include a delegate name, depending on the login mode set by the system administrator.

Press the touch screen to enter.

Insert an NFC card, or touch the screen to log in with a PIN.

Navigation Pane

When the user leaves the start-up screen, the Home screen appears. At the top of the screen is the navigation pane, for moving between different screens to access different options and information.

① Headphone Language

② Home

③ Agenda

④ Voting (Chairman only)

⑤ Settings

Home Screen

The Home screen includes a combined speaker and request list with scroll functionality. The Reply button allows the user to select from a list of predetermined replies.

Single Delegate consoles offer dedicated Speak and Mute hardware buttons and two quick-access replies, with additional replies available by selecting More.

Dual Delegate consoles feature two Speak buttons, and no quick replies.

The Chairman console includes the following software buttons:

Reply Adds or removes the Chairman or Delegate from the Reply list
Mute All Mutes or un-mutes all conference units
Next On Moves a speaker to the top of the Speak list
Exclusive Mutes all Delegates on the Speak list
All Rep Off Removes all delegates from the Reply list
All Req Off Clears the Request list and disables adding new requests

Agenda

The Agenda screen displays the agenda for an active conference. Selecting an item displays full details. The agenda is created in the CCU.

The Chairman can set an active agenda item and start voting sessions:

Voting Menu

The Voting menu is available in Chairman mode, and displays the available voting parameters. In stand-alone four parameters are available, while SW6000 enables all parameters defined in the CCU.

The Voting screen is automatically displayed on all conference units when a voting session or attendance check is started. Users with voting rights can cast their vote using the touchscreen.

Results

The Results menu displays the latest voting or attendance check result. This menu is only available after a vote is finished.

Note: Results are not available or displayed for cancelled voting sessions.

Channel Selector

The Channel Selector allows the user to select from the available interpretation audio channels.

Interfaccia Web

Per una gestione completa e un controllo remoto del sistema, aprite l’interfaccia Web su un computer o tablet. L’unità di controllo centrale (DIS-CCU) fornisce un server Web per il controllo del sistema da un browser Web su un computer in rete. L’interfaccia Web offre parametri avanzati per la configurazione del sistema e consente al presidente o al moderatore di gestire i microfoni utilizzando i nomi dei partecipanti e i numeri dei posti.

Nota: la rete di computer è separata dall’unità di conferenza DCS-LAN.

Interfaccia Web DDS 6000

Requisiti di sistema

Per ottenere prestazioni ottimali, aggiornate sempre il browser alla versione più recente. I seguenti browser funzionano correttamente con l’interfaccia di sistema:

  • Internet Explorer (IE) 8+
  • Firefox 10+
  • Safari
  • Chrome
  • Opera

Aprite l’interfaccia del sistema DIS-CCU

Attenetevi alle seguenti istruzioni per aprire l’interfaccia basata su browser su un computer.

Collegamento alla CCU

  1. Collegate il computer alla porta TCP/IP sulla CCU.
  2. Accendere l’apparecchio.
  3. Impostate il computer sull’ottenimento automatico di un indirizzo IP in modo che possa connettersi automaticamente alla CCU.
  4. Acquisite l’indirizzo IP selezionando Dynamic dalla finestra LAN Setup  > Acquire IP addr..
  5. Visualizzate l’indirizzo IP: LAN Setup  > IP address setup.
  6. Aprite il browser Internet nel computer.
  7. Digitate “http://indirizzo IP”, dove “indirizzo IP” è l’indirizzo indicato dalla CCU.
  8. Viene visualizzata l’interfaccia basata su browser.

Assegnazione dell’indirizzo di rete

L’accesso all’interfaccia di sistema è disponibile a partire da due indirizzi di rete: indirizzo IP e nome host. Digitando uno di questi indirizzi in un browser si accede all’interfaccia della CU collegata.

Gestite l’indirizzo di rete dal browser: System > LAN Setup

Pagine aggiuntive per i partecipanti alla riunione

Oltre all’accesso amministratore all’interfaccia Web, sono disponibili due indirizzi separati utili ai partecipanti durante la riunione:

  • Controllo del microfono per la gestione degli oratori
  • Pagina di sola visualizzazione per i partecipanti della riunione per la visualizzazione dell’elenco degli oratori

Per impostazione predefinita, tutti possono accedere a queste viste da un computer o un dispositivo mobile connesso alla rete. Per proteggere queste pagine, l’amministratore può assegnare una password a ciascuna di esse dalla pagina Security.

Pagina Controllo microfono

Questa pagina è dedicata al controllo del microfono durante la riunione. Utilizzate questa vista in funzione di presidente od operatore della riunione per gestire oratori, richieste di intervento e risposte.

Per accedere, immettete l’indirizzo IP della CCU, seguito da /chairman (ad esempio: http://172.17.11.137/chairman).

Pagina del display

La pagina del display viene utilizzata per fornire ai partecipanti una vista dell’oratore, delle richieste di intervento e degli elenchi risposte.

Per accedere, immettete l’indirizzo IP della CCU, seguito da /display (ad esempio: http://172.17.11.137/display).

Suggerimento: durante la riunione impostate la pagina in modalità schermo intero:

  • PC: F11
  • Mac: ctrl + cmd + f

Impostazione della lingua

L’interfaccia basata su browser è supportata da svariate lingue. Andate a System > Language per selezionare la lingua desiderata.

Albanese Shqip
Arabo اللغة العربية
Bosniaco Bosanski
Bulgaro български
Cinese (semplificato) 中文(简体)
Chinese (tradizionale) 中文(繁體)
Croato Hrvatski
Danese Dansk
Inglese Inglese
Francese Français
Tedesco Deutsch
Greco Ελληνική
Islandese Íslenska
Italiano Italiano
Giapponese 日本語
Coreano 한국인
Macedone македонски
Montenegrino cirillico Црногорски
Montenegrino latino Crnogorski
Norvegese Norsk
Persiano فارسی
Polacco Polski
Portoghese Português
Russo русский
Serbo cirillico Српски
Serbo latino Srpski
Sloveno Slovenski
Spagnolo Español
Svedese Svenska
Tailandese ภาษาไทย
Vietnamita Tiếng Việt

Impostazione della modalità d’uso

Per la maggior parte degli impianti, la “Modalità d’uso” per tutte le unità è impostata per utilizzare la modalità di sistema “Usa modalità CU”. Ciò significa che la modalità d’uso per le unità segue le modalità di sistema, ovvero se il sistema funziona in “Modalità manuale”, anche le unità dei delegati funzioneranno in modalità manuale.

Quando assegnate alle unità l’esecuzione di “Usa modalità CU’, le modalità si trovano nella tabella seguente:

Unità

Modalità d’uso

Possibilità di interruzione

Presidente

Automatico

<=

Delegato

Usa modalità CU

Usa modalità CU

VIP

Automatico

Usa modalità CU

Tuttavia, per alcune applicazioni, è consigliabile assegnare “modalità d’uso” singole, in cui le unità seguono le proprie impostazioni specifiche indipendentemente dalle “impostazioni di sistema”.

Ad esempio, è possibile creare le seguenti “Unità”:

Unità

Modalità d’uso

Possibilità di interruzione

Nessun diritto di intervento

Non importa

Non importa

Unità VIP

Automatico

<

Segretario

Automatico

<

FIFO Delegato

Questa unità interrompe gli altri delegati se si raggiunge il numero massimo di oratori

Usa modalità CU

<=

Asta oratore

Questa unità può sempre essere accesa, tranne nel caso di 8 unità con “priorità di intervento” = 5 disponibile

Automatico

<=

Sicurezza

I componenti MXC utilizzano un algoritmo codec proprietario per impedire l’ascolto del segnale audio da parte di dispositivi non autorizzati. Per proteggere ulteriormente la riunione, assegnate una password all’interfaccia basata su browser e abilitate le funzioni di sicurezza sui router wireless.

Protezione con password dell’interfaccia basata su browser

Per limitare l’accesso all’interfaccia basata su browser, potete assegnare una password indipendente per ciascuno dei tre indirizzi dell’interfaccia: amministratore, presidente e display.

  1. Eseguite l’accesso all’interfaccia basata su browser come amministratore.
  2. Andate alla pagina Sicurezza (System > Security)
  3. Inserite una password.
  4. Selezionate Modifica password per salvare i dati di accesso.

Nota: le password vengono cancellate quando l’unità viene ripristinata dall’hardware della CCU.

Assegnazione dei nomi e dei numeri di posto

All’inizio della riunione, il presidente o il moderatore dovranno indicare i partecipanti per nome, numero di posto o entrambi. La corretta assegnazione dei nomi e dei numeri di posto è fondamentale per la continuità della riunione.

Quando si accede per la prima volta a un impianto con l’interfaccia basata su browser, ogni unità microfonica viene visualizzata con il suo nome predefinito. Alle unità viene assegnato automaticamente un numero di posto. Anche le unità del presidente vengono visualizzate nella pagina di impostazione dei partecipanti, che consente di associare le unità alla tabella dei posti prevista.

  1. Assicuratevi che tutte le unità siano collegate e funzionanti.
    • Per maggiori dettagli, andate alla pagina Stato del sistema System > System Status
    • Tutte le unità microfoniche collegate correttamente sono elencate con numeri di posto e di serie predefiniti, assegnati automaticamente dal software.
    • Le unità scollegate vengono visualizzate come Lost e possono essere rimosse dall’elenco selezionando Remove Unregistered Units
  2. Riassegnate i numeri di posto in modo che corrispondano a quelli effettivi nella sala o nella tabella dei posti a sedere.
    1. Andate alla pagina Relazione unità-posto Configuration > Unit to Seat Relation.
    2. Abbinate le voci nella tabella dei posti alle unità corrispondenti nella sala posizionando il cursore sopra il campo del numero di posto. Il gruppo di LED sul microfono lampeggia in rosso.
    3. Per modificare il numero di posto, fate clic nel campo.
  3. Disegnate una tabella dei posti o uno schema, che rappresenti la stanza. Numerate ogni posto che richiede un’unità microfonica. Aggiungete i nomi dei partecipanti alla tabella dei posti.
  4. Tornate alla pagina Impostazione dei partecipanti Configuration > Participant Setup e modificate le descrizioni accanto ai numeri di posto assegnati, indicando i nomi dei partecipanti corretti.

Programmazione del tipo di utente

Le unità di conferenza MXC sono programmabili modificando la funzione dei pulsanti di controllo per supportare diversi tipi di utenti. I tre tipi sono presidente, delegato o interprete, ognuno dei quali richiede una funzionalità di controllo univoca. L’impostazione viene memorizzata nell’unità e permane dopo un ciclo di spegnimento e riaccensione.

Nota: le unità da incasso non sono programmabili come postazioni interprete. Per la traduzione simultanea, utilizzate l’unità MXCIC portatile.

Programmate le unità portatili premendo i pulsanti del volume e scorrendo fino alla modalità desiderata.

  1. Accendete l’unità collegandola correttamente al collegamento in serie DCS-LAN.
  2. Tenete premuti i pulsanti del volume “-” e “+”. La spia Intervento lampeggia per indicare che l’unità è pronta per la programmazione.
  3. Continuando a tenere premuti i pulsanti del volume, premete il canale per scorrere fino al tipo di unità. Il tipo è indicato dalla combinazione dei LED dei canali; vedi tabella di seguito.

Modifica del tipo di unità

Tipo di unità Can. 1 Can. 2
Delegato con silenziamento Spento Spento
Delegato senza silenziamento Acceso Spento
Presidente Spento Acceso
Interprete Acceso Acceso

Modalità di sistema

Le unità di conferenza MXC funzionano in diverse modalità, a seconda delle impostazioni del sistema.

La “Modalità d’uso del sistema”, detta anche “Modalità CU”, determina il comportamento del sistema microfonico ed è impostata su DIS-CCU.

Le seguenti modalità sono disponibili quando la DIS-CCU funziona in modalità autonoma (il PC con SW6000 non è mai stato collegato):

Automatico

La modalità Auto (o Automatico) consente di accendere le unità microfoniche immediatamente dopo aver premuto il pulsante ON/OFF del microfono.

Ciò è indicato da una luce rossa nella spia “Intervento” dell’unità microfonica. Premendo di nuovo il pulsante ON/OFF, si spegne il microfono.

Se viene raggiunto il “numero massimo di oratori (delegati)”, la richiesta di intervento sarà respinta.

I microfoni con priorità Presidente rimarranno sempre accesi (un’unità Presidente è sempre in modalità Auto o VOX).

FIFO

FIFO è una modalità automatica. L’unità microfonica funziona allo stesso modo che nella modalità automatico finché il numero di unità delegato accese è inferiore o uguale al “numero massimo di oratori” selezionato.

Quando viene raggiunto il numero massimo, il delegato successivo che preme il pulsante ON/OFF viene messo all’inizio della coda delle richieste e la spia verde “Richiesta” lampeggia per indicarlo.

Più delegati saranno inseriti nella coda delle richieste quando premono i rispettivi pulsanti ON/OFF, fino a raggiungere il numero massimo delle richieste. Le relative spie “Richiesta” rimarranno accese in verde fisso.

Quando una delle unità microfoniche attive è spenta, la prima unità delegato della coda si accende automaticamente e la successiva unità delegato nella coda lampeggia con la spia verde “Richiesta”.

Questa modalità viene normalmente utilizzata solo con un numero massimo di oratori pari a 1.

I microfoni con priorità Presidente saranno sempre direttamente accesi.

Manuale

La modalità manuale dispone di un elenco di richieste, in cui i “Delegati” vengono inseriti in coda quando premono il pulsante ON/OFF del microfono, come confermato dalla luce verde nella spia “Richiesta” dell’unità delegato. È possibile annullare la richiesta premendo di nuovo il pulsante.

Il microfono può essere acceso solo da un PC con software SW6000, dall’MXC640 (unità Presidente) o da un sistema di controllo come AMX o Crestron. Questo sarà indicato dalla luce rossa nella spia “Intervento” dell’unità microfonica. A questo punto il delegato può spegnere il microfono premendo il pulsante ON/OFF.

I microfoni con priorità Presidente saranno sempre direttamente accesi.

VOX

La VOX, modalità di attivazione vocale, consente di accendere automaticamente le unità microfoniche quando si parla nel microfono o premendo il relativo pulsante ON/OFF.

Ciò è indicato da una luce rossa nella spia “Intervento” dell’unità microfonica. Premendo di nuovo il pulsante ON/OFF, si spegne il microfono.

Il microfono si spegne automaticamente al termine della conversazione dopo il tempo definito nell’impostazione “Temporizzazione”, che normalmente è di 4 secondi; può essere spento anche premendo il pulsante ON/OFF.

Un’unità Presidente è sempre in modalità Auto o VOX.

Tenete presente che il funzionamento dell’MXCMIU e delle unità in una modalità di “Condivisione microfono” non può avvenire in modalità VOX.

Salvataggio delle impostazioni nella DIS-CCU

Se le singole impostazioni devono rimanere nelle unità dopo la chiusura di SW6000, è possibile memorizzarle nella DIS-CCU salvando l’impostazione.

Quando salvate la configurazione, le modifiche alle impostazioni, che sono state effettuate nei vari menu della DIS-CCU, nei set per interpreti MXCIC, nell’unità audio AO 6004/6008 o nelle unità di conferenza (impostazioni singole), verranno salvate nella memoria “flash” della DIS-CCU.

Anche il numero di serie e il tipo di tutte le unità collegate alla DIS-CCU al momento del salvataggio della configurazione verranno salvati nella memoria “flash” della DIS-CCU.

Quando si “carica” una configurazione, le ultime impostazioni salvate nella memoria “flash” della DIS-CCU vengono ricaricate sulla DIS-CCU, sui set per interpreti MXCIC, sull’unità audio AO 6004/6008 e sulle unità delegato.

Quando si spegne e si riaccende la DIS-CCU, viene caricata anche l’ultima impostazione salvata.

Impostazioni audio

Floor Mix

Quando un microfono è attivato, l’audio si propaga verso il missaggio principale (Gruppo A) per impostazione predefinita. Questo missaggio è spesso denominato floor mix in quanto trasmette l’audio dall’oratore al resto dei partecipanti alla riunione. Anche gli interpreti ascoltano il floor mix per fornire la traduzione simultanea in caso di riunioni multilingue.

Per impostazione predefinita, il floor mix viene trasmesso all’altoparlante e all’uscita per le cuffie (Canale 0) di ciascuna unità microfonica collegata.

Instradamento dei microfoni ai gruppi

Accedete alla pagina Configurazione gruppo Audio > Group Setup per visualizzare o modificare l’instradamento dei microfoni.

Per ciascun microfono, selezionate una delle seguenti opzioni:

  • Solo Gruppo A (impostazione predefinita)
  • Gruppo A + un altro gruppo
  • Gruppo B, C, D, E, F, G o H
  • Nessuno

Floor mix sugli altoparlanti

Gli altoparlanti sono inclusi in gran parte delle unità microfoniche per l’amplificazione localizzata della riunione. Quando un partecipante utilizza il proprio microfono, il suo intervento viene riprodotto dagli altoparlanti delle altre unità. Ciò migliora la qualità del parlato in sale di grandi dimensioni e riduce i problemi tipici associati ai sistemi di amplificazione.

Un altoparlante per ogni partecipante

Ogni partecipante può ascoltare la riunione su un altoparlante personale collegato all’unità microfonica.

Nota: per evitare la retroazione, l’altoparlante viene disattivato quando è attivo il microfono.

Regolazione degli altoparlanti

Il volume degli altoparlanti è un’impostazione di sistema che si applica a tutte le unità collegate. Il volume può essere regolato da -0 dB (nessuna attenuazione) a -40 dB, inclusa disattivazione (mute). Per regolarlo:

Dall’interfaccia basata su browser Accedete alla pagina Controllo altoparlanti (Audio > Loudspeaker Control)
Dalla CCU Scorrete lungo il menu Altoparlanti (loudspk. control > loudspk. volume > db)

Canali delle cuffie

Le unità microfoniche includono un’uscita per le cuffie per l’ascolto dei canali interprete o degli altri partecipanti sul canale della sala (floor). Ciascun partecipante sceglie il proprio canale tramite i selettori di canale delle unità microfoniche.

I canali 1-31 sono dedicati alla traduzione simultanea. I partecipanti selezionano uno dei canali per ascoltare la traduzione durante un evento multilingue. La sorgente audio proviene dalle postazioni interprete che trasmettono sui rispettivi canali selezionati. Per maggiori dettagli, consultate la sezione Traduzione simultanea di questa guida.

Il canale 0 (il canale della sala [floor]) viene generalmente selezionato dagli interpreti per fornire la traduzione simultanea del contenuto trasmesso in sala. Questo canale può anche essere selezionato da altri partecipanti per ascoltare il canale della sala tramite le cuffie (canale 0 = LED spenti).

  1. Collegate le cuffie all’apposita presa jack sul lato dell’unità microfonica.
  2. Selezionate un canale premendo i pulsanti del selettore sulla parte anteriore dell’unità.
  3. Regolate il volume delle cuffie mediante i controlli del volume dell’unità.

Sorgente audio per gli altoparlanti e le cuffie

Per impostazione predefinita, tutti i microfoni vengono instradati verso i missaggi di altoparlanti e floor mix.

Per cambiare la sorgente audio:

  1. Instradate i microfoni verso Group A per aggiungerli al floor mix (tutti selezionati per impostazione predefinita) Audio > Group Setup

  2. Selezionate le sorgenti audio per l’altoparlante e il canale 0 (cuffia) Audio > Input Control:
    • Floor (predefinito)
    • Ingresso audio 1
    • Ingresso audio 2

Uscite audio analogiche

Sono disponibili otto uscite analogiche per la registrazione, il sistema di distribuzione linguistica, l’unità di teleconferenza o per un impianto di diffusione sonora esterno.

Otto uscite analogiche

Selezionate la sorgente audio per ogni uscita analogica

Andate a Audio > Output Control e scegliete tra le seguenti opzioni:

  • Gruppo: otto gruppi separati per l’isolamento di microfoni specifici. Questa selezione corrisponde ai gruppi configurati dalla pagina Group Setup.

    Nota: se la trasmissione del gruppo non è utilizzata per l’uscita XLR corrispondente, non è disponibile nella matrice di instradamento.

  • Can. 1-31: canali di traduzione simultanea
  • Floor: l’audio proveniente da tutti i microfoni che sono instradati verso il Gruppo A (floor mix). Questo missaggio prevede tre varianti tra cui scegliere:
    • Can. 0: missaggio cuffie con AGC, utile per l’invio a un sistema di distribuzione linguistica ad infrarossi.
    • Floor 1: missaggio altoparlanti, utile per l’invio a un impianto di diffusione sonora o ad apparecchi di trasmissione.
    • Floor 2: missaggio altoparlanti con attenuazione del volume (Audio > Loudspeaker Control)

Aggiunta di una sorgente audio esterna

Sull’unità DIS-CCU sono disponibili due ingressi per l’aggiunta nel sistema di una sorgente audio esterna, spesso utili per le teleconferenze o le chiamate via Internet.

  1. Collegate una sorgente audio a livello di linea, quale l’uscita audio di un computer, un’unità di teleconferenza o un impianto microfonico wireless all’ingresso audio sul pannello posteriore dell’unità DIS-CCU.
  2. Aprite l’interfaccia Web Audio > Input Control.
  3. Selezionate il guadagno di ingresso in base all’uscita del dispositivo esterno. Se necessario, selezionate 10 dB per una leggera amplificazione del guadagno.
  4. Selezionate l’instradamento per il canale audio:
    • Altoparlanti: verso tutti gli altoparlanti delle unità microfoniche
    • Can. 0: verso l’uscita per le cuffie sull’unità microfonica
  5. Se lo desiderate, instradate il canale verso Uscita A (Gruppo) per creare una combinazione tra sorgente esterna e unità microfoniche:
    • Deselezionare per la teleconferenza o l’elaborazione del segnale per evitare un anello di retroazione
    • Selezionare per la combinazione di un microfono wireless con l’audio di altre unità microfoniche
  6. Regolate il volume dell’ingresso audio per il missaggio in modo naturale con i livelli di parlato delle unità microfoniche.

Pagina Controllo ingresso

Audio > Input Control

Segnale audio di emergenza

Ai fini della preparazione per eventuali emergenze, collegate un segnale audio del messaggio di evacuazione di emergenza (EEM) a Ingresso 2. Il connettore del corpo fornisce un interruttore “normalmente aperto” che, quando chiuso, distribuisce il segnale di emergenza agli altoparlanti e a tutti i collegamenti di ingresso e di uscita.

Importante: quando l’interruttore viene utilizzato per Ingresso 2, il segnale audio EEM esclude le impostazioni del volume e di attivazione/disattivazione. Controllate il volume del segnale EEM all’uscita della sorgente.

  1. Collegate il segnale EEM a Ingresso 2.
  2. Collegate un interruttore al connettore del corpo.
  3. Chiudete l’interruttore e testate il segnale audio. Regolate il volume della sorgente audio al livello desiderato.

Aggiunta di suono ambientale

La modalità ambiente dell’unità multinterfaccia MXCMIU riproduce il rumore naturale della sala conferenze durante le pause in un intervento o le brevi interruzioni previste dal programma. Il suono ambientale della sala informa i partecipanti che queste pause negli interventi non sono dovute a un problema di connessione o dell’audio, il che risulta particolarmente utile per gli interpreti o gli altri partecipanti che non si trovano nella stessa sala in cui si svolge la conferenza.

Attivate e regolate il livello del microfono dal FUU o dall’interfaccia Web: Audio > Ambient Microphone. Queste impostazioni devono rimanere attive nell’MXCMIU durante i cicli di spegnimento/riaccensione e le riconnessioni.

Nota: i microfoni ambientali si spengono (OFF) automaticamente quando la sorgente sonora è un sistema esterno, come un laptop o un sistema per videoconferenza.

Impostazioni del microfono dei partecipanti

Diversi fattori possono influire sui requisiti della riunione e sul modo in cui questa viene gestita: dimensioni della sala, numero di partecipanti, formalità dell’evento e quantità di personale dell’assistenza tecnica. Regolate queste impostazioni di funzionamento nella DIS-CCU in modo da soddisfare al meglio le esigenze della riunione:

  • Modalità d’uso del microfono: definisce il modo in cui i partecipanti possono rivolgersi alla sala (floor)
  • Modalità di risposta: consente un breve commento rivolto all’oratore corrente senza modificare la coda delle richieste
  • Numero di oratori simultanei: controlla la conversazione limitando il numero di oratori che possono intervenire simultaneamente
  • Esclusione microfono: comportamento dell’attivazione del microfono quando l’elenco degli oratori è completo

Modalità d’uso del microfono

La modalità d’uso del microfono determina in che modo funzionano i microfoni dei partecipanti durante una riunione.

Descrizione delle modalità d’uso

Nome Breve descrizione Per attivare il microfono... Coda delle richieste
Auto (impostazione predefinita) Automatico

Premete il pulsante di intervento per accendere il microfono.

In questa modalità non è presente una coda delle richieste; se l’elenco degli oratori è completo, il microfono del partecipante non si attiva.

No
VOX Attivazione vocale

Per accendere il microfono, attivatelo con la voce o premete il pulsante di intervento. Il microfono si disattiva automaticamente al termine dell’intervento dell’oratore.

In questa modalità non è presente una coda delle richieste; se l’elenco degli oratori è completo, il microfono del partecipante non si attiva.

No
FIFO Coda automatica

Per accendere il microfono, premete il pulsante di intervento. Se l’elenco è completo, la richiesta viene aggiunta alla coda in ordine cronologico. Quando si libera una posizione nell’elenco degli oratori, si accende automaticamente il microfono successivo.

Manuale Coda gestita

Richiedete l’intervento premendo il relativo pulsante. Il presidente gestisce la coda delle richieste e accende manualmente i microfoni dei partecipanti.

È possibile aggiungere risposte alla modalità d’uso per rivolgere brevi commenti all’oratore o agli oratori correnti. Le modalità Auto, Vox e Manuale possono includere l’opzione Risposta:

  • Auto + Risposta
  • Vox + Risposta
  • Manuale + Risposta

Per maggiori informazioni, consultate la sezione Risposta.

Operation > Operation Mode

Modifica della modalità d’uso

  • Hardware della CCU: Operation > Operation Mode
  • Interfaccia del browser: Operation > Operation Mode o dalla pagina Microphone Control 

Risposte

La modalità risposta consente ai partecipanti di commentare brevemente o di porre una domanda all’oratore corrente. In questo modo l’oratore può fornire una risposta concisa senza incidere sulla coda delle richieste.

Sull’unità microfonica del partecipante il pulsante sinistro viene riprogrammato per fungere da pulsante risposta. Il partecipante lo preme per aggiungersi all’elenco risposte e il presidente o l’operatore attiva manualmente la risposta.

Nota: in questa modalità non esiste il pulsante di silenziamento.

Unità configurata con il pulsante Risposta

Per aggiungere l’unità all’elenco risposte, premete il relativo pulsante.

L’opzione risposta può essere aggiunta alle modalità Manuale, Automatica e VOX (Operation > Operation Mode). In modalità Manuale l’elenco risposte viene cancellato quando si attiva la richiesta successiva.

L’unità MXC640 è dotata di funzioni di risposta avanzate, infatti include fino a 10 pulsanti risposta personalizzabili. I pulsanti possono essere etichettati per specificare il tipo di risposta, come commenti, domande o contestazioni.

Funzionamento normale

  • Verifica presenze

    Quando il LED giallo “Sì/Presente (+)” lampeggia da solo, l’utente può indicare la “presenza” al sistema premendo il pulsante “Sì/Presente (+)”.

  • Espressione del voto

    Quando tutti i LED gialli di votazione lampeggiano, l’utente può esprimere il proprio voto, premendo uno qualsiasi dei tre pulsanti di votazione.

    Il voto può essere espresso o modificato per tutto il tempo in cui la sessione di votazione è in corso.

    Se il parametro di votazione è selezionato come “Segreto” (come avviene in SW6000), i LED smettono di lampeggiare dopo che il voto è stato espresso, tuttavia l’utente può ancora cambiarlo, se necessario.

Funzionalità di votazione

La funzionalità di votazione è una caratteristica che consente ai delegati di esprimere il proprio voto su vari argomenti utilizzando le unità di conferenza MXC.

La funzionalità in generale è spiegata nel manuale d’uso CAA SW6000, tuttavia gli aspetti direttamente correlati a “Controllo e indicazioni” nelle unità sono illustrati qui.

Numero di microfoni attivi

Per migliorare la gestione degli oratori e la chiarezza dell’audio, è previsto un limite al numero di oratori che possono parlare contemporaneamente. Il numero di microfoni attivi è regolabile da 1 a 8. Una volta raggiunto il limite, un partecipante che tenta di accendere il microfono può essere aggiunto alla coda delle richieste o gli può essere negato l’accesso, a seconda della modalità d’uso del microfono.

Andate a Operation > Microphone Parameters per regolare diverse impostazioni degli oratori:

Nota: le unità interprete sono sempre attive e non hanno impatto sull’elenco degli oratori.

N. max oratori
  • Totale: numero totale di unità dei partecipanti aperte, compreso il presidente. Si tratta del numero massimo assoluto di persone che possono rivolgersi alla sala (floor) contemporaneamente.
  • Delegato: numero di microfoni dei delegati che possono essere aperti contemporaneamente (escluso il presidente).
N. max. richieste Numero totale di partecipanti che possono trovarsi nella coda delle richieste contemporaneamente.
N. max. risposte Numero totale di partecipanti che possono trovarsi nella coda delle risposte contemporaneamente.

Esempi di impostazioni

Il presidente (moderatore) può parlare in qualsiasi momento

Impostate il numero totale di altoparlanti incrementato di uno (1) rispetto al numero massimo di partecipanti. In presenza di due presidenti, impostate il numero incrementato di due (2).

Utilizzo della modalità FIFO

La modalità FIFO (First In, First Out) attiva automaticamente i microfoni in base a una coda elencata in ordine cronologico. Il funzionamento di questa modalità è ottimale quando il numero massimo di partecipanti è impostato su uno (1), in tal modo il partecipante deve attendere a parlare finché l’altro non ha terminato.

Modalità interruzione

Questa modalità determina il comportamento delle unità microfoniche quando l’elenco degli oratori è completo.

Andate a Operation > Operation Mode > Speak Interrupt Mode per selezionare tra le seguenti opzioni:

  • Non consentito: un’unità partecipante non può accendere il microfono finché non si rende disponibile un posto nell’elenco degli oratori.
  • Inferiore (predefinito): un partecipante con una maggiore priorità di intervento (in genere un presidente) può attivare il microfono anche se l’elenco degli oratori è completo. Questo disattiva il microfono del partecipante presente nell’elenco da maggior tempo (in fondo all’elenco degli oratori).
  • Inferiore + Identica: un partecipante può attivare il microfono anche se l’elenco degli oratori è completo. Questo disattiva il microfono del partecipante presente nell’elenco da maggior tempo (in fondo all’elenco degli oratori) e con un’impostazione di priorità identica o inferiore.

Per regolare manualmente il numero di priorità, andate a Configuration > Participant Setup e selezionate un numero dalla colonna della priorità.

Elenco con un massimo di 3 oratori

Quando la funzione Interruzione discorso è impostata su Inferiore + Identica, il partecipante che attiva il proprio microfono esclude l’ultima persona nell’elenco degli oratori.

Rilevamento vocale

Regolate le impostazioni di rilevamento vocale da Operation > Voice Detection.

Attivazione vocale (VOX)

In modalità VOX il microfono si attiva automaticamente non appena il partecipante parla. La modalità è ideale per riunioni in tono più conversazionale, che consentono la comunicazione reciproca che non comporta richieste di intervento e attivazione dei pulsanti. Le seguenti impostazioni consentono la personalizzazione della modalità VOX per la riunione:

Soglia di rilevamento vocale Determina il livello di ingresso (dB) che attiva il microfono. Le impostazioni più basse attivano il microfono con una sorgente più debole, mentre quelle più alte richiedono una sorgente più forte per attivare il microfono.
Predefinito 0 dB
Minimo -12 dB
Massimo 8 dB
Temporizzazione Determina per quanto tempo resta attivo il microfono dopo che il partecipante smette di parlare. L’impostazione è selezionabile in incrementi di 0,5 secondi.
Predefinito 4 secondi
Minimo 1 secondo
Massimo 10 secondi
Book Drop Per garantire che l’attivazione del microfono venga avviata solo dal parlato di un partecipante, attivate la funzione Book Drop. Questo disattiva rapidamente un microfono involontariamente attivato a causa di un rumore forte diverso dal parlato.
L’ultimo microfono resta aperto Questa impostazione garantisce che sia sempre attivato almeno un microfono. È utile per le conferenze audio o video con apparecchi di annullamento dell’eco.

Disattivazione automatica

Questa impostazione disattiva automaticamente il microfono quando il partecipante smette di parlare. Si applica ai sistemi in modalità FIFO, Manuale o Automatica. Consultate Operation > Voice Activation per regolare la temporizzazione per tale modalità.

  • Spento (predefinito)
  • Acceso
Tempo di disattivazione automatica Il periodo di attesa dopo il quale si disattiva il microfono al termine dell’intervento del partecipante.
Predefinito 20 secondi
Minimo 5 secondi
Massimo 60 secondi

Traduzione simultanea

Per la traduzione simultanea della riunione sono disponibili fino a 31 canali. L’unità interprete MXCIC si collega alla stessa rete DCS-LAN della DIS-CCU, trasmettendo l’audio a canali lingue separati. I partecipanti ascoltano l’audio tradotto nella loro lingua in cuffie collegate alle rispettive unità di conferenza.

La licenza della modalità FL6000 fornisce quattro lingue e può essere estesa a 8, 16 o 31 con una licenza aggiuntiva.

Distribuzione linguistica wireless

Fornisce ulteriore accesso al monitoraggio, collegando un sistema di distribuzione linguistica wireless a una delle uscite audio della CCU. Utilizzate l’interfaccia basata su browser per instradare i canali di traduzione desiderati o un sottogruppo di microfoni verso l’uscita di tale gruppo.

Il sistema linguistico a infrarossi digitale DCS 6000 trasmette questo segnale audio a diversi dispositivi di ascolto portatili.

Distribuzione linguistica wireless

Ascolto dell’interprete

Procedete nel seguente modo per ascoltare uno dei canali di traduzione:

  1. Collegate le cuffie all’apposita presa jack sull’unità di conferenza.
  2. Selezionate un canale premendo i pulsanti del selettore sulla parte anteriore dell’unità.

    Suggerimento: quando non è selezionato alcun canale, l’opzione Auto Floor nel menu Settings passa automaticamente all’audio della sala (floor).

  3. Per regolare il livello audio delle cuffie, utilizzate i pulsanti del volume.

Funzionamento normale

  • Assegnazione selettore di canale in ingresso

    Per visualizzare le sorgenti dei canali disponibili, tenete premuto un pulsante del selettore di canale. Ruotate il selettore per evidenziare la sorgente della lingua desiderata e confermate la selezione premendo il selettore. Questa procedura si applica anche ai canali in uscita B e C, se l’amministratore del sistema concede l’autorizzazione.

    Nota: gli interpreti possono scegliere solo tra le lingue programmate nel sistema dalla DIS-CCU o da SW6000.

  • Controllo del volume

    I controlli del volume delle cuffie e degli altoparlanti vengono regolati utilizzando le rispettive manopole. La sensibilità delle cuffie può essere regolata nel menu Settings.

Configurazione dei canali di traduzione

  1. Se sono necessarie più di 4 lingue, acquistate e installate una licenza funzione aggiuntiva.
  2. Assegnate il numero di canali di traduzione necessari nel sistema: Interpretation > Interpreter Channels.
  3. Selezionate una lingua per ciascun canale scegliendo dal menu a discesa: Interpretation > Language Setup.
  4. Assegnate le lingue alle cabine interprete corrispondenti. Per impostazione predefinita, alla cabina 1 è assegnato il canale 1, alla cabina 2 è assegnato il canale 2 e così via. Interpretation > Booth Setup.

Impostazioni interprete

Possibilità di interruzione interprete L’impostazione di blocco dell’interprete si applica quando più persone stanno traducendo la stessa lingua. Per impostazione predefinita, gli interpreti si alternano tra loro e non possono escludere un’unità già in uso.

Nota: la lingua principale (A) corrisponde alla lingua della cabina. Gli interpreti selezionano le loro lingue B e C dall’MXCIC.

Modificate l’impostazione da Interpretation > Interpreter Lock.

  • Blocco totale (predefinito): quando un canale è in uso, un altro interprete non può attivare il proprio microfono
  • Nessun blocco: gli interpreti possono accendere i loro microfoni in qualsiasi momento, escludendo l’interprete corrente. Questa impostazione si applica a qualsiasi interprete con qualsiasi impostazione
  • A interrompe (B o C): gli interpreti in cabina possono escludere solo quelli con l’impostazione specificata
  • A interrompe A: gli interpreti possono escludere quelli con la stessa impostazione.
  • A interrompe A + B + C: gli interpreti possono escludere quelli con un’impostazione identica o inferiore.
Canali non assegnati Per impostazione predefinita, sui canali di traduzione non assegnati è presente il floor mix. Per modificare l’impostazione, andate a Interpretation > Auto Floor.
  • On: il floor mix è inviato ai canali di traduzione non assegnati
  • Off: non viene emesso audio dai canali di traduzione non assegnati
Tipo di visualizzazione Scegliete la modalità di visualizzazione del canale di traduzione sull’unità di conferenza: Interpretation > Interpreter Channels
  • Numero canale
  • Abbreviazione lingua (prime tre lettere del nome della lingua in inglese)

Stringhe di comando per il controller esterno

Per controllare e monitorare il sistema MXC da un’interfaccia esterna, configurate una connessione TCP/IP. Controller come AMX® o Crestron® si collegano alla DIS-CCU utilizzando una connessione basata su socket TCP/IP semplice (raw) e le stringhe elencate in questa sezione. Per le riproduzioni dei pulsanti e le applicazioni di controllo di videocamere, utilizzate applicazioni basate su computer, sistemi di controllo della sala o microcontroller.

Alcuni esempi di funzionalità disponibili utilizzando il protocollo:

  • Impostazione di un microfono in modalità intervento o richiesta
  • Recupero di un elenco di posti disponibili nel sistema.

Questa interfaccia supporta le applicazioni sviluppate dai clienti, pertanto il protocollo viene intenzionalmente mantenuto semplice. Il protocollo di controllo esterno offre una modalità per integrare le funzionalità di controllo disponibili tramite l’interfaccia basata su browser del sistema DIS-CCU e il display interattivo dell’unità DIS-CCU, tuttavia alcuni comandi e impostazioni disponibili nell’interfaccia basata su browser e sul display interattivo dell’unità DIS-CCU non sono disponibili utilizzando il “protocollo di controllo esterno”

Comportamento generale del protocollo

Connessione basata su socket TCP/IP

Per rendere disponibile il protocollo di controllo esterno, è necessario impostare una connessione basata su socket TCP/IP con l’unità DIS-CCU. La configurazione della connessione a Ethernet dell’unità DIS-CCU deve essere definita dal controllo interattivo pannello anteriore/interfaccia basata su browser della CCU e all’unità DIS-CCU deve essere assegnato in rete un indirizzo IP.

Scegliete un indirizzo IP statico o assegnato tramite DHCP. È opportuno assicurarsi che l’indirizzo IP dell’unità DIS-CCU sia uguale ad ogni avvio.

Conoscendo l’indirizzo IP, l’unica altra informazione richiesta per l’impostazione di una connessione TCP/IP è il numero di porta:

Numero di porta = 3142

Esempio: Prova di connessione alla CCU tramite Putty®: se all’unità DIS-CCU viene assegnato l’indirizzo IP 192.168.1.100, l’applicazione esterna deve collegare il socket TCP/IP all’indirizzo 192.168.1.100:3142.

Conoscendo l’indirizzo IP dell’unità DIS-CCU, è possibile configurare una connessione utilizzando un terminale semplice come Putty.

  1. Scaricatelo dalla pagina http://www.putty.org
  2. Avviate Putty.
  3. Inserite indirizzo IP e numero di porta.
  4. Selezionate “Raw” per il Tipo connessione.
  5. Premete “Open” per avviare la connessione alla CCU. Ora il controllo è attivo.
  6. Digitate “help” per visualizzare un elenco di comandi disponibili.

Struttura comandi (dal controllo esterno all’unità DIS-CCU)

Per controllare la CCU, un controllo esterno invia i comandi all’unità DIS-CCU inseriti in righe di comando. Le righe di comando sono create in modo molto semplice:

<comando><SP><dati><CR>
<comando><SP><dati><LF>

<SP> Spazio - 0x20 = 32
<CR> Ritorno a capo - 0x0D = 13
<LF> Avanzamento riga - 0x0A = 10

Le righe di comando terminano con un ritorno a capo <CR> o avanzamento riga <LF> o entrambi. Per poter comunicare con i sistemi Windows, Linux o altri, la CCU riconosce entrambi i tipi di terminazione della riga di comando.

Notate anche la presenza di uno spazio tra il comando e i dati. Se il comando non contiene dati, lo spazio è consentito ma non richiesto.

La CCU non distingue tra maiuscole e minuscole.

Esempio:

mic_on 212<CR>

Attiva il microfono al posto 212. Comando = mic_on, dati = 212. Il comando “mic_on” contiene un numero di posto come dato.

Struttura del comando (dall’unità DIS-CCU al controllo esterno)

Le linee di comando esterne all’unità DIS-CCU sono altrettanto semplici:

<comando><SP><dati><CR><LF>

<SP> Spazio - 0x20 = 32
<CR> Ritorno a capo - 0x0D = 13
<LF> Avanzamento riga - 0x0A = 10

Anche in questo caso, per soddisfare la maggior parte dei sistemi, la CCU termina le righe di comando includendo sia <CR> sia <LF>.

Numerazione dei posti

Le unità microfoniche sono identificate tramite numeri di posto. A ciascuna unità viene assegnato un numero di posto. Questa procedura avviene automaticamente per tutte le unità di conferenza, quando sono collegate all’unità DIS-CCU. L’interfaccia basata su browser dell’unità DIS-CCU viene utilizzata per modificare la numerazione dei posti.

I numeri di posto devono essere compresi tra 1 e 65535.

Risposta dell’unità DIS-CCU ai comandi

Generalmente, la CCU risponde al comando di un’applicazione esterna. Ma la risposta viene generata solo se la CCU intraprende delle azioni in conseguenza del comando.

Esempio: quando un comando “mic_on” provoca l’attivazione di un microfono, la CCU risponde con un comando “mic_on”. Al contrario, se un comando “mic_on” non provoca l’attivazione di un microfono, la CCU non genera alcuna risposta.

Le ragioni per cui la CCU rifiuti di attivare un microfono possono essere molteplici:

  • Il microfono è già attivato
  • Il microfono non è più collegato al sistema
  • L’elenco degli oratori è già completo (“max_speakers”) e l’interruzione delegato non è su “on”

Recupero dello stato del sistema

La CCU supporta il flusso dello stato. Quando un controllo esterno emette un comando “mic_status” o “audio_status”, la CCU risponde inviando lo stato del sistema microfonico. Ciò avviene anche per “audio status”. Pertanto è possibile sincronizzare un controllo esterno con lo stato della CCU.

Controllo votazioni

L’interfaccia di controllo esterna consente il controllo delle sessioni di voto e la verifica presenze nell’unità centrale soltanto se la licenza funzione “Votazioni” è caricata nella DIS-CCU.

Configurazioni votazioni

Devono essere prese in considerazione due diverse configurazioni:

  • DIS-CCU controllata da SW6000
  • DIS-CCU non controllata da SW6000 (autonoma)

Recupero delle sessioni di voto

Indipendentemente dalla configurazione applicata, è possibile per un controller esterno richiedere un elenco delle sessioni di voto, tramite il comando “voting_status”. La CCU risponderà inviando un elenco delle sessioni di voto attualmente applicabili (le sessioni di voto definite da SW6000 o integrate).

Controllata da SW6000

SW6000 supporta una serie di sessioni di voto. Tramite il protocollo di controllo esterno, è possibile effettuare due richieste:

  • Avviare una delle sessioni di voto definite da SW6000
  • Avviare la sessione di voto predefinita SW6000

La CCU autonoma include

4 sessioni di voto integrate in modalità autonoma:

  • votazione a 3 pulsanti
  • votazione segreta a 3 pulsanti
  • votazione a 5 pulsanti
  • votazione segreta a 5 pulsanti

Risultati della votazione

Durante le sessioni di voto la CCU fornisce i risultati parziali delle votazioni, a meno che la sessione non sia segreta.

Al termine di una sessione di voto, la CCU fornisce i risultati finali delle votazioni. L’unità centrale fornisce anche gli esiti della verifica presenze finale al completamento della stessa.

La DIS-CCU supporta la votazione a 3 e 5 pulsanti. Alle sessioni di voto a 3 pulsanti si applicano le seguenti alternative: 1 “Sì” 2 “Astensione” 3 “No” Alle sessioni di voto a 5 pulsanti si applicano le seguenti alternative: 1 “+ +” 2 “+” 3 “0” 4 “-” 5 “- -” 10.1.9.2.1 Esempio: la votazione presume che la DIS-CCU non sia controllata da SW6000

Controllata da SW6000

Con SW6000 collegato alla CCU, i risultati delle votazioni sono definiti in SW6000. Possono essere definiti fino a 9 risultati delle votazioni.

Autonoma

La DIS-CCU supporta la votazione a 3 e 5 pulsanti.

Alle sessioni di voto a 3 pulsanti si applicano le seguenti alternative:

  1. “Sì”
  2. “Astensione”
  3. “No”

Alle sessioni di voto a 5 pulsanti si applicano le seguenti alternative:

  1. “++”
  2. “+”
  3. “0”
  4. “-”
  5. “--”

Esempio: votazione

Ipotizziamo che l’unità DIS-CCU non sia controllata da SW6000

ExtCtrl
CU
---------------------------------->
voting_status
---------------------------------->
<----------------------------------
voting_configuration 1 Votazione a 3 pulsanti voting_configuration 2 Votazione segreta a 3 pulsanti
voting_configuration 3 Votazione a 5 pulsanti voting_configuration 4 Votazione segreta a 5 pulsanti
voting_status_done
<----------------------------------
---------------------------------->
start_voting 1
---------------------------------->
<---------------------------------- voting_started 1
<----------------------------------
<---------------------------------- interim_voting_result 1 0 Sì interim_voting_result 2 0 Astensione
interim_voting_result 3 0 No
<----------------------------------
<--------------------
vote (Yes)
<--------------------
<---------------------------------- interim_voting_result 1 1 Sì interim_voting_result 2 0 Astensione
interim_voting_result 3 0 No
<----------------------------------
---------------------------------->
stop_voting
---------------------------------->
<----------------------------------
voting_stopped
<----------------------------------
<---------------------------------- final_voting_result 1 1 Sì final_voting_result 2 0 Astensione
final_voting_result 3 0 No
<----------------------------------

Controllo dei microfoni

Comandi dal controllo esterno all’unità DIS-CCU

Attivazione del microfono

mic_on <seat no><CR>

Indica alla CCU di attivare il microfono al n_posto.

Se la CCU attiva il microfono, risponde con il comando “mic_on”. Se il microfono era presente anche nell’elenco richieste, viene rimosso dall’elenco e la CCU genera il comando “mic_request_off”.

Disattivazione del microfono

mic_off <seat no><CR>

Indica alla CCU di disattivare il microfono al n_posto.

Se la CCU disattiva il microfono, genera un comando “mic_off”.

Disattivazione di tutti i microfoni dei delegati

mic_all_delegates_off><CR>

Indica alla CCU di disattivare tutti i microfoni dei delegati.

Il presidente non viene disattivato.

La CCU risponde al comando generando il comando “mic_off” per ciascun microfono che viene disattivato.

Inserimento di un microfono nell’elenco risposte

mic_reply_on <seat no><CR>

Inserisce un microfono nell’elenco risposte.

Se la CCU inserisce l’unità nell’elenco risposte, genera il comando “mic_reply_on”.

Rimozione di un microfono dall’elenco risposte

mic_reply_off <seat no><CR>

Rimuove un microfono dall’elenco risposte.

Se la CCU rimuove l’unità dall’elenco risposte, genera il comando “mic_reply_off”.

Cancellazione dell’elenco risposte

mic_all_requests_off><CR>

Cancella l’elenco risposte.

La CCU risponde generando il comando “mic_reply_off” per ciascun microfono che viene rimosso dall’elenco risposte.

Inserimento di un microfono nell’elenco richieste

mic_request_on <seat no><CR>

Inserisce un microfono nell’elenco richieste.

Se la CCU inserisce l’unità nell’elenco richieste, genera il comando “mic_request_on”.

Rimozione di un microfono dall’elenco richieste

mic_request_off <seat no><CR>

Rimuove un microfono dall’elenco richieste.

Se la CCU rimuove l’unità dall’elenco richieste, genera il comando “mic_request_off’”.

Cancellazione dell’elenco richieste

mic_all_requests_off><CR>

Cancella l’elenco richieste.

La CCU risponde generando il comando “mic_request_off” per ciascun microfono che viene rimosso dall’elenco richieste.

Attivazione del microfono successivo

mic_next_on><CR>

Disattiva il primo microfono dell’elenco oratori e attiva il primo microfono dell’elenco richieste.

Se un microfono viene disattivato, la CCU genera il comando “mic_off”.

Se un microfono viene attivato, la CCU genera il comando “mic_on” e il comando “mic_request_off”.

Impostazione del numero totale massimo di oratori

max_total_speakers <max total speakers><CR>

Il numero massimo degli oratori a cui è consentito parlare.

<n. totale max. oratori> può essere impostato da “1” a “8”

La CCU genera il comando “max_total_speakers”.

Impostazione del numero massimo di oratori delegati

max_speakers <max speakers><CR>

Il numero massimo di delegati a cui è consentito parlare.

<n. max. oratori> Può essere impostato da “1” a “8”

La CCU genera il comando “max_speakers”.

Impostazione del numero massimo di risposte

max_replies <max replies><CR>

Il numero massimo di delegati ammessi nell’elenco risposte.

<n. max. risposte> può essere impostato da “0” a “250”.

La CCU genera il comando “max_replies”.

Impostazione del numero massimo di richieste

max_requests <max requests><CR>

Il numero massimo di delegati ammessi nell’elenco richieste.

<n. max richieste> può essere impostato da “0” a “250”.

La CCU genera il comando “max_requests”.

Impostazione della modalità d’uso

mic_mode <mode><CR>

Imposta la modalità d’uso del sistema.

<modalità> può essere impostata su “auto” (automatica), “fifo” (First-in-first-out), “manual” (manuale) o “vox” (attivazione vocale)

<modalità> può essere impostata su “auto” (automatica), “fifo” (First-in-first-out), “manual” (manuale), “vox” (attivazione vocale), “auto+reply” (automatica + risposta), “manual+reply (manuale + risposta) e “vox+reply” (attivazione vocale + risposta)

La CCU genera il comando “mic mode”.

Impostazione della modalità di interruzione

mic_interrupt <mode><CR>

Imposta la possibilità di interruzione. Definisce la possibilità di interrompere o meno i microfoni.

<modalità> può essere “Same”, “Lower” (i microfoni vengono interrotti) o “off” (i microfoni non vengono interrotti)

La CCU genera il comando “mic_interrupt”

Impostazione della priorità dei microfoni

mic_priority <seat_number>priority><CR>

Imposta la priorità dei microfoni.

<numero_posto>: microfono da regolare.

<priorità>: priorità desiderata. Valori possibili: da 0 a 5, dove 0 è la priorità più bassa e 5 la più alta.

La CCU risponde a questo comando con un messaggio mic_priority.

Recupero dello stato del microfono

mic_status<CR>

Chiede alla CCU di fornire lo stato del sistema (microfoni nell’elenco oratori e richieste).

La CCU genera lo stato del sistema microfonico. Lo stato è un elenco di comandi dalla CCU:

seat_state (per tutti i microfoni del sistema)

mic_priority (per tutti i microfoni del sistema)

mic_mode

mic_interrupt

max_total_speakers

max_speakers

max_requests

max_replies

mic_on (per tutte le unità nell’elenco degli oratori)

mic_request_on (per tutte le unità nell’elenco richieste)

mic_reply_on (per tutte le unità nell’elenco risposte)

mic_status_done

Recupero dello stato risposte

reply_status<CR>

Chiede alla CCU di fornire lo stato della configurazione risposte.

La CCU risponde inviando lo stato del sistema risposte. Lo stato è un elenco di comandi dalla CCU:

reply_status

reply_configuration

reply_status_done

Guida

help<CR>

guida <command><CR>

La guida è disponibile per tutti i comandi supportati dalla CCU. Se dopo il comando della guida viene incluso un comando, i dettagli relativi sono forniti dalla CCU.

Il comando della guida comporta una breve descrizione dello stesso, generata dalla CCU. Questo comando è previsto per l’utilizzo con una consolle semplice.

Comandi dall’unità DIS-CCU al controllo esterno

Attivazione microfono

mic_on <seat no><CR>

Un microfono viene attivato.

Disattivazione microfono

mic_off <seat no><CR>

Un microfono viene disattivato.

Microfono nell’elenco risposte

mic_reply_on <seat no> <reply position><reply #><name><CR>

Un microfono viene inserito nell’elenco risposte.

<seat no>: il numero di posto

<reply position>: la posizione nell’elenco risposte

<reply #>: numero risposta nella configurazione risposte

<name>: nome posto o nome delegato

  • Il nome posto è quello che può essere modificato tramite l’interfaccia basata su Web con la CCU autonoma.
  • Il nome delegato è quello della persona connessa in quella postazione quando SW6000 è collegato.

Rimozione microfono dall’elenco risposte

mic_reply_off <seat no><CR>

Un microfono viene rimosso dall’elenco risposte.

Microfono nell’elenco richieste

mic_request_on <seat no> <request position><name><CR>

Un microfono viene inserito nell’elenco richieste.

<seat no>: il numero di posto

<request position>: fornisce informazioni sulla posizione nell’elenco richieste.

<name>: nome posto o nome delegato

Rimozione microfono dall’elenco richieste

mic_request_off <seat no><CR>

Un microfono viene rimosso dall’elenco richieste.

Numero totale max. oratori

max_total_speakers <max total speakers><CR>

Il numero massimo degli oratori a cui è consentito parlare.

<n. totale max. oratori> da “1” a “8”

N. massimo oratori delegati

max_speakers <max speakers><CR>

Il numero massimo di delegati a cui è consentito parlare.

<n. max. oratori> da “1” a “8”

N. max. risposte

max_replies <max replies><CR>

Il numero massimo di delegati ammessi nell’elenco risposte.

<n. max. risposte> da “0” a “250”.

N. max. richieste

max_requests <max requests><CR>

Il numero massimo di delegati ammessi nell’elenco richieste.

<n. max. richieste> da “0” a “250”.

Modalità d’uso

mic_mode <mode><CR>

Fornisce la modalità d’uso del sistema.

<modalità> “auto” (automatica), “fifo” (First-in-first-out), “manual” (manuale), “vox” (attivazione vocale), “auto+reply” (automatica + risposta), “manual+reply (manuale + risposta) e “vox+reply” (attivazione vocale + risposta)

Modalità interruzione

mic_interrupt <mode><CR>

La possibilità di interrompere i microfoni.

<modalità> “Same” (i microfoni interrompono altri microfoni con priorità identica o inferiore), “Lower” (i microfoni interrompono altri microfoni con priorità inferiore) e “off” (i microfoni non interrompono altri microfoni)

Priorità microfono

mic_priority <seat_number><priority><CR>

Questo messaggio indica la priorità di un microfono.

<n_posto>: microfono selezionato

<priorità>: la priorità. Valori possibili: da 0 a 5, dove 0 è la priorità più bassa e 5 la più alta

Stato del posto

seat_state <seat number> <seat state> <seat name><CR>

Fornisce informazioni sul posto.

Queste informazioni sono inviate dalla CCU ad un’applicazione di controllo esterno nelle seguenti situazioni:

  • Quando un partecipante accede o si scollega
  • Quando il nome del posto viene modificato
  • Quando l’applicazione di controllo esterno richiede lo stato del microfono (mic_status)
  • Quando si perde o si trova un’unità microfonica

<seat number> L’identificazione del numero di posto di un’unità microfonica. Un numero compreso tra 1 e 65535.

<seat state> Lo stato corrente del posto. Può essere “attivo” o “passivo”

<seat name> Il nome del posto o del delegato. Se è disponibile un nome del delegato per il numero di posto, viene fornito il nome del delegato, altrimenti viene fornito il nome del posto.

Esempio:

seat_state 12 active John Jones

Questo comando fornisce informazioni sul posto numero 12, che è attivo ed è etichettato con il nome John Jones.

Stato microfono completo

mic_status_done<CR>

Fornisce la notifica che è stato inviato lo stato completo del sistema.

Errore di comando

command_error <error text><CR>

La CCU ha ricevuto un comando sconosciuto.

<testo errore> è un testo esplicativo dell’errore.

Esempi:

command_error unknown command<CR>

command_error syntax error<CR>

Controllo dell’audio

Comandi dal controllo esterno all’unità DIS-CCU

Impostazione del volume altoparlante

loudspeaker_volume <volume><CR>

Imposta il volume degli altoparlanti per tutte le unità microfoniche.

<volume> Il volume degli altoparlanti è compreso tra -41 e 0. Il valore -41 indica che l’altoparlante è spento. I valori compresi tra -40 e 0 indicano l’attenuazione in dB.

La CCU risponde a questo comando generando il comando loudspeaker_volume.

Impostazione del livello dell’ingresso di linea 1

line_input_level_1 <level><CR>

Regola il livello del segnale dell’ingresso di linea 1.

<level> Il livello dell’ingresso di linea 1 è compreso tra -41 e 0. Il valore -41 indica che il livello del segnale è pari a zero. I valori compresi tra -40 e 0 indicano l’attenuazione in dB.

La CCU risponde a questo comando generando il comando line_input_level_1.

Impostazione del guadagno dell’ingresso di linea 1

line_input_gain_1 <gain><CR>

Regola il guadagno di ingresso dell’ingresso di linea 1.

<gain> 0 o 10.

Il guadagno può essere impostato su 0 dB o 10 dB. 0 dB non aggiunge alcun guadagno all’ingresso di linea, mentre 10 dB vi aggiunge un guadagno di 10 dB. La CCU risponde a questo comando con un messaggio line_input_gain_1.

Impostazione del livello dell’ingresso di linea 2

line_input_level_2 <level><CR>

Regola il livello del segnale dell’ingresso di linea 2.

<level> Il livello dell’ingresso di linea 2 è compreso tra -41 e 0. Il valore -41 indica che il livello del segnale è pari a zero. I valori compresi tra -40 e 0 indicano l’attenuazione in dB.

La CCU risponde a questo comando generando il comando line_input_level_2.

Impostazione del guadagno dell’ingresso di linea 2

line_input_gain_2 <gain><CR>

Regola il guadagno di ingresso dell’ingresso di linea 2.

<gain> 0 o 10.

Il guadagno può essere impostato su 0 dB o 10 dB. 0 dB non aggiunge alcun guadagno all’ingresso di linea, mentre 10 dB vi aggiunge un guadagno di 10 dB. La CCU risponde a questo comando con un messaggio line_input_gain_2.

Impostazione del volume di uscita di linea (A-H)

line_output_volume <output> <volume><CR>

Regola il livello del segnale dell’uscita di linea.

<output> Indica quale uscita viene controllata. I valori possibili sono: ‘A’, ‘B’, ‘C’, ‘D’, ‘E’, ‘F’, ‘G’, ‘H’.

<volume> Il volume dell’uscita di linea è compreso tra -41 e 0. Il valore -41 indica che il volume è disattivato. I valori compresi tra -40 e 0 indicano l’attenuazione in dB.

La CCU risponde a questo comando generando il comando line_output_volume.

Definizione del percorso audio

audio_path <path> <on/off><CR>

Questo comando definisce i collegamenti audio nel sistema.

<path> Indica quale collegamento viene controllato. I valori possibili valori sono: “mic_to_speaker”, “mic_to_floor”, “linein_1_to_speaker”, “linein_1_to_lineout_A” o “linein_1_to_floor”.

<on/off> Indica se l’audio viene instradato da microphones/lineinput_1 a speakers/lineoutput/floor.

La CCU risponde a questo comando generando il comando audio_path.

Impostazione attenuazione singolo oratore

mic_speaker_attenuation <seat_number><attenuation><CR>

Questo comando imposta l’attenuazione dell’oratore di un microfono.

<numero_posto>: il microfono desiderato

<Attenuazione>: l’attenuazione oratore desiderata. Valori possibili: da 0 a 7 (da 0 a 6 attenua da 0 a 6 dB. A 7 l’oratore è disattivato)

La CCU risponde a questo comando con un messaggio “mic_speaker_attenuation”.

Impostazione attenuazione singolo microfono

mic_attenuation <seat_number><attenuation><CR>

Questo comando imposta l’attenuazione di un microfono.

<numero_posto>: il microfono desiderato

<Attenuazione>: l’attenuazione microfonica desiderata. Valori possibili: da 0 a 6. (0 rappresenta l’attenuazione più bassa e 6 la più alta)

La CCU risponde a questo comando con un messaggio ‘mic_attenuation’.

Richiesta stato audio

audio_status<CR>

Fornisce lo stato dell’audio del sistema.

La CCU risponde a questo comando generando un elenco di comandi per le impostazioni dell’audio:

line_output_volume (per tutte le uscite A-D)

audio_path (per tutti i percorsi)

line_input_level (per tutti gli ingressi)

line_input_gain (per tutti gli ingressi)

mic_speaker_attenuation (per tutte le unità)

mic_attenuation (per tutte le unità)

loudspeaker_volume

audio_status_done

Comandi dall’unità DIS-CCU al controllo esterno

Volume altoparlante

loudspeaker_volume <volume><CR>

Indica il volume degli altoparlanti per tutte le unità microfoniche.

<volume> Il volume degli altoparlanti è compreso tra -41 e 0. Il valore -41 indica che il volume è disattivato. I valori compresi tra -40 e 0 indicano l’attenuazione in dB.

Livello dell’ingresso di linea 1

line_input_level_1 <level><CR>

Indica il livello del segnale dell’ingresso di linea 1.

<level> Il livello dell’ingresso di linea 1 è compreso tra -41 e 0. Il valore -41 indica che il livello è pari a zero. I valori compresi tra -40 e 0 indicano l’attenuazione in dB.

Livello dell’ingresso di linea 2

line_input_level_2 <level><CR>

Indica il livello del segnale dell’ingresso di linea 2.

<level> Il livello dell’ingresso di linea 2 è compreso tra -41 e 0. Il valore -41 indica che il livello è pari a zero. I valori compresi tra -40 e 0 indicano l’attenuazione in dB.

Guadagno dell’ingresso di linea 1

line_input_gain_1 <level><CR>

Indica il guadagno di ingresso dell’ingresso di linea 1.

<gain>: 0 o 10.

Il guadagno può essere impostato su 0 dB o 10 dB. 0 dB non aggiunge alcun guadagno all’ingresso di linea, mentre 10 dB vi aggiunge un guadagno di 10 dB.

Guadagno dell’ingresso di linea 2

line_input_gain_2 <level><CR>

Indica il guadagno di ingresso dell’ingresso di linea 2.

<gain>: 0 o 10.

Il guadagno può essere impostato su 0 dB o 10 dB. 0 dB non aggiunge alcun guadagno all’ingresso di linea, mentre 10 dB vi aggiunge un guadagno di 10 dB.

Livello dell’uscita di linea (A-D)

line_output_level <output> <level><CR>

Regola il livello del segnale dell’uscita di linea.

<output> Indica quale uscita viene controllata. I valori possibili sono: ‘A’, ‘B’, ‘C’, ‘D’, ‘E’, ‘F’, ‘G’, ‘H’. Sulla DIS-CCU sono possibili da ‘A’ a ‘D’. La DIS-CCU può fornire da ‘A’ a ‘H’.

<level> Il livello dell’uscita di linea è compreso tra -41 e 0. Il valore -41 indica che l’uscita è pari a zero. I valori compresi tra -40 e 0 indicano l’attenuazione in dB.

Definizione del percorso audio

audio_path <path> <on/off><CR>

Questo comando definisce i collegamenti audio nel sistema.

<path> Indica quale collegamento viene controllato. I valori possibili valori sono: “mic_to_speaker”, “mic_to_floor”, “linein_1_to_speaker”, “linein_1_to_lineout_A” o “linein_1_to_floor”.

<on/off> Indica se l’audio viene instradato da microphones/lineinput_1 a speakers/lineoutput_A/floor.

Attenuazione singolo oratore

mic_speaker_attenuation <seat_number><attenuation><CR>

Indica l’attenuazione oratore di un microfono.

<numero_posto>: il microfono desiderato

<Attenuazione>: l’attenuazione oratore desiderata. Valori possibili: da 0 a 7 (da 0 a 6 attenua da 0 a 6 dB. A 7 l’oratore è disattivato)

Attenuazione singolo microfono

mic_attenuation <seat_number><attenuation><CR>

Indica l’attenuazione di un microfono.

<numero_posto>: il microfono desiderato

<Attenuazione>: da 0 a 6 dB, dove 0 rappresenta l’attenuazione più bassa e 6 la più alta.

Stato audio completo

audio_status_done<CR>

Questo comando termina il flusso dello stato audio.

Comandi votazioni

Comandi dal controllo esterno all’unità DIS-CCU

Avvio di una sessione di voto

start_voting <voting_session_id><CR>

Avvia una sessione di voto nella CCU

<id_sessione_voto>: Identificazione della configurazione di voto da avviare.

All’avvio di una sessione di voto, la CCU risponde con “voting_started”.

Controllata da SW6000

L’voting_session_id definisce quale configurazione di voto eseguire. Un elenco delle configurazioni può essere richiesto con il comando ‘voting_status’.

Se non viene specificato alcun id_sessione_voto, viene richiesta la “configurazione di voto SW6000 predefinita”.

Autonoma

voting_session_id definisce le configurazioni di voto integrate:

“1” votazione a 3 pulsanti

“2” votazione segreta a 3 pulsanti

“3” votazione a 5 pulsanti

“4” votazione segreta a 5 pulsanti

Se non viene specificato nessun voting_session_id, è richiesta la configurazione “1”.

Interruzione di una sessione di voto

stop_voting<CR>

Usato per interrompere una sessione di voto in corso nella CCU. Se la sessione di voto è interrotta, la CCU risponde con voting_stopped.

Annullamento di una sessione di voto

cancel_voting<CR>

Usato per annullare una sessione di voto in corso nella CCU. Se la sessione di voto è annullata, la CCU risponde con voting_cancelled.

Avvio di una sessione di verifica presenze

start_attendance_check<CR>

Usato per avviare una sessione di verifica presenze nella CCU. Se la sessione di verifica presenze è avviata, la CCU risponde con attendance_check_started.

Interruzione di una sessione di verifica presenze

stop_attendance_check<CR>

Questo comando è usato per interrompere una sessione di verifica presenze nella CCU. Se la sessione di verifica presenze è interrotta, la CCU risponde conattendance_check_stopped.

Annullamento di una verifica presenze

cancel_attendance_check<CR>

Usato per annullare una sessione di verifica presenze in corso nella CCU. Se la sessione di verifica presenze è interrotta, la CCU risponde con attendance_check_cancelled.

Richiesta stato votazioni

voting_status<CR>

Usato per richiedere lo stato delle votazioni. Il risultato è un elenco delle configurazioni di voto disponibili. La CCU risponde a questo comando restituendo i comandi:

voting_configuration 1 <etichetta_configurazione>
...
voting_configuration <n> <etichetta_configurazione>
voting_status_done

Comandi dall’unità DIS-CCU al controllo esterno

Una sessione di voto è stata avviata

voting_started<CR>

Una sessione di voto è stata interrotta

voting_stopped<CR>

Una sessione di voto è stata annullata

voting_cancelled<CR>

Risultati parziali delle votazioni

interim_voting_result<result_id><interim_result><result_text><CR>

Durante una sessione di voto la CCU informa sui risultati parziali delle votazioni. Quando vengono espressi nuovi voti, la CCU distribuisce i risultati parziali delle votazioni. Questo comando informa su uno dei risultati parziali delle votazioni.

<result_id> Con SW6000 collegato, i valori [da 1 a 9] che corrispondono alle 9 colonne dei risultati nelle “configurazioni di voto” di SW6000. Per una DIS-CCU autonoma corrisponde ai numeri dei pulsanti [da 1 a 5].

<interim_result> I risultati parziali delle votazioni. Con SW6000 corrisponde al risultato delle 9 colonne dei risultati. In una CCU autonoma questo è il numero di voti espressi con il pulsante specifico.

<result_text> Testo associato al risultato. Con SW6000 corrisponde alle etichette delle 9 colonne dei risultati. In una CCU autonoma corrisponde alle etichette dei pulsanti di voto.

Risultati finali delle votazioni

final_voting_result<result_id><final_result><result_text><CR>

Al termine di una sessione di voto, la CCU distribuisce i risultati finali delle votazioni. Questo comando informa riguardo ai risultati finali di una delle alternative di voto.

<result_id> Con SW6000 collegato, i valori [da 1 a 9] che corrispondono alle 9 colonne dei risultati nelle “configurazioni di voto” di SW6000. Per una DIS-CCU autonoma corrisponde ai numeri dei pulsanti [da 1 a 5].

<final_result> Con SW6000 corrisponde al risultato delle 9 colonne dei risultati. In una CCU 61cc autonoma questo è il numero di voti espressi con il pulsante specifico.

<result_text> Testo associato al risultato.

Viene avviata una sessione di verifica presenze

attendance_check_started<CR>

Viene interrotta una sessione di verifica presenze

attendance_check_stopped<CR>

Viene annullata una sessione di verifica presenze

attendance_check_cancelled<CR>

Risultato verifica presenze parziale

interim_attendance_check_result<interim_result><CR>

Utilizzato dalla CCU per informare sul risultato di una verifica presenze parziale.<interim_result> contiene il risultato della verifica presenze parziale.

Risultato verifica presenze finale

final_attendance_check_result<final_result><CR>

Utilizzato dalla CCU per informare sul risultato di una verifica presenze finale.

<final_result> Contiene il risultato della verifica presenze parziale. In un sistema autonomo, indica quanti delegati hanno premuto il pulsante “presenza”.

Configurazione di voto

voting_configuration<voting_configuration_id><voting_configuration_name><CR>

Identifica una configurazione di voto.

<voting_configuration_id> è un numero intero che identifica la configurazione di voto.

<voting_configuration_name> è un nome per la configurazione.

Stato votazioni completato

voting_status_done<CR>

Informa che il flusso dello stato dei voti è completato.

Risoluzione dei problemi

Attenzione: utilizzate sempre cavi schermati Cat5e (o di categoria superiore) per assicurare un uso corretto del sistema. Verificate di utilizzare e installare correttamente i cavi giusti prima di fare riferimento alla tabella relativa alla risoluzione dei problemi.

Il gruppo di LED sul microfono lampeggia continuamente al momento dell’accensione del sistema.
  • Verificate che i cavi siano di tipo schermato Cat5e (o di categoria superiore)
  • Assicuratevi che tutti i connettori sui cavi siano saldamente inseriti nelle prese sull’unità
  • Controllate che i cavi provenienti dalle unità microfoniche siano inseriti correttamente nella presa “DCS-LAN” sull’unità DIS-CCU.
Il pulsante “Del. disattivati” sull’unità presidente non scollega le unità delegato
  • Assicuratevi che l’unità sia configurata come unità presidente
  • Assicuratevi che le altre unità non siano configurate come unità presidente o interprete (fate riferimento alla sezione Programmazione del tipo di utente).
Non è possibile ascoltare nella cuffia di un’unità delegato o presidente l’audio di un’unità interprete
  • Controllate l’impostazione del volume della cuffia sulle unità
  • Controllate la selezione del canale sulle unità microfoniche
  • Controllate che la spina della cuffia sia inserita saldamente nell’apposito jack
  • Controllate che il gruppo di LED sul microfono dell’unità interprete sia acceso e che il microfono a collo d’oca sia inserito saldamente nella presa
Nessun audio dagli altoparlanti integrati
  • Controllate l’impostazione “Volume altoparlante” tramite il menu interattivo sulla CCU o il controllo basato su browser.
  • Controllate che l’altoparlante sia impostato su un volume sufficiente (DIS-CCU browser  > Audio > Loudspeaker Control).
  • Controllate che il floor mix sia assegnato all’altoparlante (DIS-CCU browser  > Audio > Input Control > Loudspeaker)
  • Controllate che i posti siano selezionati in “Gruppo A” (DIS-CCU browser  > Audio > Group Setup). Il “Gruppo A” viene sempre utilizzato come sorgente per il floor mix. Se un’unità non è selezionata nel “Gruppo A”, l’audio di quell’unità non potrà essere riprodotto dagli altoparlanti integrati.
Un microfono non può essere acceso
  • Controllate i cavi. Tutti i cavi per gli apparecchi DIS devono essere di tipo Cat5e o di categoria superiore con cavi schermati RJ45.
  • Controllate le impostazioni Max. Delegate Speaker e Max. Total Speakers per accertarvi che vi sia disponibilità per l’attivazione di un altro microfono.
  • Controllate la Operation Mode per accertarvi che consenta ai partecipanti di attivare i rispettivi microfoni.
L’applicazione browser dell’unità DIS-CCU non si apre su un PC
  • Tramite il menu interattivo sulla CCU, controllate l’indirizzo IP: LAN setup  > Acquire IP address. Utilizzate questo indirizzo IP con il browser
  • Verificate che la CCU e il PC siano collegati alla stessa rete
  • Verificate i collegamenti dei cavi LAN
L’applicazione browser dell’unità DIS-CCU non si apre su un tablet o laptop
  • Tramite il menu interattivo sulla CCU, controllate l’indirizzo IP: LAN setup  > Acquire IP address. Utilizzate questo indirizzo IP con il browser
  • Verificate che il tablet o il laptop sia collegato al punto di accesso wireless corretto
  • Verificate che l’unità DIS-CCU sia connessa alla stessa sottorete del punto di accesso wireless

Aggiornamento firmware

Utilizzate il programma Firmware Update Utility (FUU) per aggiornare il firmware del sistema.

  1. Assicuratevi che il sistema sia acceso e che funzioni correttamente.
  2. Scaricate la versione più recente del firmware dal sito Web Shure. Il programma FUU è incorporato nel download del firmware.
  3. Installate l’applicazione e salvate la cartella del firmware sul computer.
  4. Avviate l’applicazione.
  5. Selezionate la libreria del firmware corretta per gli apparecchi.
    1. Chiudete e ignorate la finestra di dialogo che segnala un file mancante.
    2. Passate alla libreria FUU (FUU_upgrade_library).
    3. Selezionate il pulsante Open per utilizzare questa cartella.
  6. Assegnate il metodo di connessione per il computer e gli apparecchi e selezionate il pulsante OK per uscire dalla finestra di impostazione:
    • Ethernet: Digitate l’indirizzo IP della CCU e utilizzate la porta IP 3142.
  7. I dati sulla CCU e su tutte le unità connesse vengono visualizzati nella finestra principale.
  8. Selezionate la versione del firmware desiderata (in genere l’ultima/la più recente) nell’elenco a discesa Selected Release Id.
  9. Selezionate il pulsante Upgrade System per iniziare il processo di aggiornamento del firmware. Viene visualizzata una finestra di stato che mostra l’avanzamento dell’aggiornamento del firmware.

Ripristino delle impostazioni predefinite di fabbrica

Operazioni da eseguirsi dall’hardware In tal modo, verranno ripristinate le impostazioni di fabbrica e verranno cancellate tutte le impostazioni relative all’indirizzo IP, ai partecipanti e al sistema. L’unità si riavvia in modalità 5900.
  1. Accedete al pannello anteriore della CCU.
  2. Scorrete il menu principale fino a Restore factory def.. Premete il pulsante centrale per accedere al menu.
  3. Premete il pulsante centrale per selezionare OK e confermare il ripristino.
  4. Attendete il riavvio del sistema. Durante questo periodo la connessione tra il computer e l’interfaccia basata su browser verrà interrotta.
Dall’interfaccia basata su browser Questo cancellerà tutte le impostazioni relative ai partecipanti e al sistema.
  1. Aprite l’interfaccia basata su browser della CCU
  2. Andate a System > Factory Defaults
  3. Selezionate il pulsante Reset per ripristinare il sistema.
  4. Attendete il riavvio del sistema. Durante questo periodo la connessione tra il computer e l’interfaccia basata su browser verrà interrotta.

Rapporto di diagnostica

Per contribuire alla risoluzione dei problemi è disponibile un rapporto al livello dell’intero sistema a partire dall’accensione della CCU.

  1. Andate a Diagnostics > Report
  2. Per visualizzare il rapporto in una nuova finestra, selezionate Generare.
  3. Salvate il file come documento HTML e inviatelo tramite e-mail al gruppo di assistenza Shure per la diagnostica del problema.

Dati tecnici

Microflex Complete System

The MXC system conforms to IEC 60914, the international standard for conference systems. However the functionality of an Interpreter Unit differs from the standard.

Audio performance specifications are measured from the audio input of a conference unit to the headphone output of a conference unit.

Dettagli di cablaggio

Alimentazione di rete

Blu Neutro
Marrone Live
Verde/giallo Terra (massa)

Collegamento in serie DCS-LAN

L’unità DIS-CCU utilizza cavi F/UTP o U/FTP Cat5e, Cat6 o Cat7 con connettori RJ45 schermati.

È necessario utilizzare cavi EIA 568-B.

Importante: le denominazioni dei tipi di cavo Cat5/6/7 sono cambiate.

Denominazione precedente Nuova denominazione
FTP F/UTP
STP U/FTP
UTP U/UTP

Importante: utilizzate solo cavi (schermati) F/UTP o U/FTP e connettori RJ45 schermati, non il cavo U/UTP, che non è schermato.

Modalità di collegamento di un cavo Cat5e (EIA 568-B) a un connettore RJ45:

Contatto Funzione Connettore n. 1 Connettore n. 2
1 In ingresso + ARANC./BIANCO ARANC./BIANCO
2 In ingresso - ARANC. ARANC.
3 +48 V VERDE/BIANCO VERDE/BIANCO
4 0 V BLU BLU
5 0 V BLU/BIANCO BLU/BIANCO
6 +48 V VERDE VERDE
7 In uscita - MARRONE/BIANCO MARRONE/BIANCO
8 In uscita + MARRONE MARRONE

Se si utilizzano altri codici colore, i quattro doppini sono collegati come indicato di seguito:

Doppino 2: contatti 1 e 2

Doppino 3: contatti 3 e 6

Doppino 1: contatti 4 e 5

Doppino 4: contatti 7 e 8

La fase dei doppini deve essere corretta e devono essere seguite le specifiche di cablaggio EIA 568-B (Cat5e).

In genere per la terminazione dei cavi Cat6 e Cat7 si utilizzano solo prese (femmina), non spine.

Le categorie Cat6 e Cat7 possono essere utilizzate solo per cavi di alimentazione terminanti in prese a muro o pannelli di collegamento.

Uscita audio analogica

XLR3 maschio

Contatto Segnale Tipo di cavo
1 Terra 2 x 0,25 mm2 schermato.
2 Segnale +
3 Segnale –

Ingresso audio analogico

XLR3 femmina

Contatto Segnale Tipo di cavo
1 Terra 2 x 0,25 mm2 schermato.
2 Segnale +
3 Segnale –

Interruttore di emergenza

Blocco terminali

Collegate l’interruttore di emergenza al contatto 1 e 2.

Auricolari

Spinotto jack da 3,5 mm

Contatto Connettore Funzione
1 Suggerimento Segnale sinistra
2 Anello Segnale destra
3 Inserto Messa a terra elettrica/filtro

Common System Specifications

Latenza

Ingresso microfono fino a Uscita per cuffia 5,5ms
Ingresso microfono fino a Usc. analogica 6,25ms
Ingr. analogico fino a Uscita per cuffia 7,25ms

Risposta audio in frequenza

Uscita altoparlante 200 Hz - 16 kHz (+0,5/-10 dB)
Uscita per cuffia 110 Hz - 16 kHz (+0,5/-3 dB)

THD+N

0,2%

Elaborazione digitale del segnale

24-bit, 32 kHz

Polarità

Una pressione positiva sul diaframma produce una tensione positiva sul piedino 2 rispetto al piedino 3. (DIS-CCU Uscita)

Tempo medio tra i guasti

>400,000 ore

Connettore del microfono

Collo d’oca a 10 piedini

Segnali sui contatti

Piedinatura Shure proprietaria

Connettore d’ingresso

Sbilanciato

Connettore di uscita

Dual Mono (di comando stereofonico)

Collegamenti di rete

DCS-LAN

Alimentatore

DCS-LAN (DIS-CCU, EX6010, PI6000)

Tensione alla fonte

20 fino a 48 V

Requisiti del cavo

Cat 5e o superiore

Frequenza della portante NFC

13,56 MHz

Tipo di antenna

Anello NFC interno

Compatibilità della scheda NFC

Doppia interfaccia ACOS3 senza contatto

Colore

Nero

Alloggiamento

Plastica stampata, Alluminio

Intervallo della temperatura di funzionamento

6,7℃ (20℉) - 40℃ (104℉)

Gamma di temperature a magazzino

29℃ (20℉) - 74℃ (165℉)

Umidità relativa

95%

Conference Unit Audio Specifications

Ingresso audio

Livello d'ingresso nominale

60 dBV

Livello massimo di ingresso audio

Microfono 1,5 dBV a 1% di THD
Cuffie 5,5 dBV a 1% di THD

Risposta audio in frequenza

20 Hz - 16 kHz (+0,5/-10 dB)

THD+N

Ingresso microfono 0,04%
Ingresso cuffie 0,07%

Gamma dinamica

Ingresso microfono , senza filtro di ponderazione 110 dB
Ingresso microfono , Ponderazione A 112 dB
Ingresso cuffie , senza filtro di ponderazione 92 dB
Ingresso cuffie , Ponderazione A 94 dB

Rumore equivalente d'ingresso del preamplificatore (EIN)

115,8 dBV

Impedenza di ingresso

Microfono 26 kΩ
Cuffie 2,2 kΩ

Uscita audio

Livello di uscita nominale

70 dB di SPL a 0,5 m

Massimo livello di uscita audio

Uscita altoparlante 82 dB di SPL-A a 0,5 m
Uscita per cuffia 1,7 dBV

Risposta audio in frequenza

Uscita oratore 200 Hz - 16 kHz (+0,5/-10 dB)
Uscita per cuffia 110 Hz - 16 kHz (+0,5/-3 dB)

THD+N

Uscita altoparlante <1%
Uscita per cuffia <0,2%

Gamma dinamica

Uscita oratore , senza filtro di ponderazione 88 dB (MXCIC = 92 dB)
Uscita oratore , Ponderazione A 90 dB (MXCIC = 95 dB)
Uscita per cuffia , senza filtro di ponderazione 91 dB (MXCIC = 91 dB)
Uscita per cuffia , Ponderazione A 93 dB (MXCIC = 93 dB)

Impedenza di carico

>8 Ω

Conference Unit Specifications

MXC615

Dimensioni

75,3 x 154,9 x 170,7 mm (3,0 x 6,1 x 6,8 pollici)A x L x P

Peso

770 g (27,2 once)

Tipo di schermo

OLED

Dimensione schermo

19,37 x 7,86 mm (0,76 x 0,31 pollici)

Risoluzione display

96 x 39 (125 PPI)

Consumi

Tipico 1,8 W
Massimo 2,8 W

MXC620/MXC620-F

Dimensioni

MXC620 75,3 x 154,9 x 170,7 mm (3,0 x 6,1 x 6,8 pollici) A x L x P
MXC620-F 90 x 235 x 72 mm (3,543 x 9,252 x 2,835 pollici) A x L x P

Peso

MXC620 790 g (27,9 once)
MXC620-F 1160 g (40,9 once)

Tipo di schermo

OLED

Dimensione schermo

19,37 x 7,86 mm (0,76 x 0,31 pollici)

Risoluzione display

96 x 39 (125 PPI)

Consumi

MXC620 Tipico Tipico 1,9 W
MXC620 Massimo 3,8 W
MXC620-F Tipico 1,9 W
MXC620-F Massimo 3,6 W

MXC630/MXC630-F

Dimensioni

MXC630 74 x 268 x 153 mm (2,9 x 10,6 x 6,0 pollici) A x L x P
MXC630-F 90 x 235 x 72 mm (3,5 x 9,3 x 2,8 pollici) A x L x P

Peso

MXC630 1020 g (36,0 once)
MXC630-F 1160 g (40,9 once)

Tipo di schermo

OLED

Dimensione schermo

19,37 x 7,86 mm (0,76 x 0,31 pollici)

Risoluzione display

96 x 39 (125 PPI)

Consumi

MXC630 Tipico 1,9 W
MXC630 Massimo 4,1 W
MXC630-F Tipico 1,9 W
MXC630-F Massimo 3,6 W

MXC640

Dimensioni

74 x 268 x 153 mm (2,9 x 10,6 x 6,0 pollici)

Peso

1080 g (38,1 once)

Tipo di schermo

LCD TFT a colori con touchscreen capacitivo

Dimensione schermo

109,2 mm (4,3 pollici)

Risoluzione display

480 x 272 (128 PPI)

Consumi

Tipico 2,8 W
Massimo 4,8W

MXCMIU

Dimensioni

MXCMIU 40 x 140 x 78 mm (1,6 x 5,5 x 3,1 pollici) A x L x P
MXCMIU-FS 39 x 90 x 90 mm (1,5 x 3,5 x 3,5 pollici) A x L x P
MXCMIU-FL 39 x 160 x 90 mm (1,5 x 6,3 x 3,5 pollici) A x L x P

Peso

MXCMIU 400 g (14,1 once)
MXCMIU-FS 360 g (12,7 once)
MXCMIU-FL 670 g (23,6 once)

Consumi

MXCMIU Tipico 1,8 W
MXCMIU Massimo 2,0 W
MXCMIU-FS Tipico 0,1 W
MXCMIU-FS Massimo 0,6 W
MXCMIU-FL Tipico 0,1 W
MXCMIU-FL Massimo 0,9 W

MXCMIU Connection to MXCMIU-FS / MXCMIU-FL

HDMI, x2

Lunghezza massima del cavo

5m

Ingresso XLR

Livello massimo d'ingresso

ATTENUATORE DISINSERITO -21,1 dBV
ATTENUATORE INSERITO 21,7 dBV

Risposta audio in frequenza

50 Hz - 14,3 kHz (+0,5/-3 dB)

THD+N

0,07%

Gamma dinamica

ATTENUATORE DISINSERITO , senza filtro di ponderazione 89,5 dB
ATTENUATORE DISINSERITO , Ponderazione A 91 dB
ATTENUATORE INSERITO , senza filtro di ponderazione 115 dB
ATTENUATORE INSERITO , Ponderazione A 116 dB

Impedenza di ingresso

17 kΩ ad 1 kHz

Configurazione

Bilanciata

Tipo

XLR a 3 piedini

Segnali sui contatti

1 = massa, 2 = audio +, 3 = audio −

Scollegamento della massa

Sinistra GND collegato
Destra GND scollegato

MXCIC

Tipo di uscita audio

Presa femmina da 3,5 mm (x2, Dual Mono, TRRS) Presa femmina da 6,35mm (x1, stereo, TRS)

Dimensioni

198 x 324 x 96 mm (7,8 x 12,8 x 3,8 pollici) A x L x P

Peso

2250  g (79,4 once)

Tipo di schermo

Display TFT a colori

Dimensione schermo

160 mm (6,3 pollici)

Risoluzione display

800 x 240 (134 PPI)

Consumi

Tipico 5,5 W
Massimo 7,0W

Numero di canali in ingresso

Fino a 32 (31 + Sala)

Numero di canali in uscita

3 (A/B)

Numero massimo di unità per cabina

32

Numero massimo di cabine

150

Numero massimo di unità (totale)

128

Ordinazione dei componenti

DIS-CCU

Unità di controllo centrale per le linee DIS di sistemi per riunioni e conferenze. Funziona con il sistema DDS 5900 in impostazione di fabbrica e può essere aggiornata per il sistema MXC e DCS 6000 versione precedente con una licenza funzione. Include un’interfaccia Web per la configurazione del sistema, il controllo del microfono e la visualizzazione dell’elenco oratori durante la riunione.

Accessori inclusi:

  • Blocco terminali per connettore EEM
  • Staffe per rack da 19”
  • Memoria USB con manuali d’uso
  • Attrezzo per il fissaggio del microfono a collo d’oca

Varianti DIS-CCU

Unità di controllo centrale, senza alimentatore DIS-CCU
Unità di controllo centrale, con alimentatore per l’Europa DIS-CCU-E
Unità di controllo centrale, con alimentatore per il Regno Unito DIS-CCU-UK
Unità di controllo centrale, con alimentatore per gli Stati Uniti DIS-CCU-US
Unità di controllo centrale, con alimentatore per l’Argentina DIS-CCU-AR
Unità di controllo centrale, con alimentatore per il Brasile DIS-CCU-BR

Licenze funzione DIS-CCU

Licenza funzione DIS-CCU per l’uso con il sistema DCS6000 FL6000
Licenza funzione DIS-CCU per ulteriori partecipanti nel sistema DCS6000 (fino a 3.800 posti) FL6000-3800
Licenza funzione DIS-CCU per ulteriori canali di traduzione nel sistema DCS6000 (fino a 8 canali) FL6000-INT-8
Licenza funzione DIS-CCU per ulteriori canali di traduzione nel sistema DCS6000 (fino a 16 canali) FL6000-INT-16
Licenza funzione DIS-CCU per ulteriori canali di traduzione nel sistema DCS6000 (fino a 31 canali) FL6000-INT-31

Alimentatore PS-CCU

Alimentatore per l’unità DIS-CCU e i kit di alimentazione e gli inseritori per la rete DCS-LAN.

Varianti del modello PS-CCU

Modello Regione
PS-CCU-US USA
PS-CCU-AR Argentina
PS-CCU-AZ Australia
PS-CCU-BR Brasile
PS-CCU-CHN Cina
PS-CCU-E Europa
PS-CCU-IN India
PS-CCU-J Giappone
PS-CCU-K Corea
PS-CCU-TW Taiwan
PS-CCU-UK Regno Unito

Cavi pre-testati Shure

Shure offre cavi testati singolarmente per gli apparecchi per conferenze e riunioni Shure. I cavi EC 6001 sono di tipo Cat5e schermato di alta qualità e sono disponibili in varie lunghezze, da 0,5 m a 100 m. Realizzati con connettori schermati maschio-maschio.

Cavi di collegamento maschio-maschio

Cavo F/UTP Cat5e schermato nero da 0,5 m (RJ45 schermato) EC 6001-0.5
Cavo F/UTP Cat5e schermato nero da 1 m (RJ45 schermato) EC 6001-01
Cavo F/UTP Cat5e schermato nero da 2 m (RJ45 schermato) EC 6001-02
Cavo F/UTP Cat5e schermato nero da 3 m (RJ45 schermato) EC 6001-03
Cavo F/UTP Cat5e schermato nero da 5 m (RJ45 schermato) EC 6001-05
Cavo F/UTP Cat5e schermato nero da 10 m (RJ45 schermato) EC 6001-10
Cavo F/UTP Cat5e schermato nero da 20 m (RJ45 schermato) EC 6001-20
Cavo F/UTP Cat5e schermato nero da 30 m (RJ45 schermato) EC 6001-30
Cavo F/UTP Cat5e schermato nero da 50 m (RJ45 schermato) EC 6001-50
Cavo F/UTP Cat5e schermato nero da 100 m (RJ45 schermato) EC 6001-100

Configurazione avanzata

Scatola di distribuzione con 4 uscite. Sistemi DCS 6000 e DDS 5900 JB 6104
Unità di estensione DCS-LAN per l'aggiunta di 160 unità di conferenza supplementari EX 6010
Ripetitore dati in linea; 1 pollice x 4 uscite per rete DCS-LAN RP 6004
Alimentatore in linea per un massimo di 40 unità di conferenza supplementari. Vedi tabella per varianti regionali. PI-6001
Kit alimentatore in linea
Modello Regione
PI-6001 Nessun alimentatore
PI-6000-US USA
PI-6000-AR Argentina
PI-6000-BR Brasile
PI-6000-E Europa
PI-6000-UK Regno Unito

Accessori

Scatola di interfaccia ridondante per DCS-LAN MXC-ACC-RIB
DOPPIA SCHEDA PER MXC/MXCW/DCS, QTÀ 10 MXCDualCard-10pk
SET PULSANTI PRESIDENTE PER MXC615/620 MXC615-620-ACC-CM
SET PULSANTI PRESIDENTE PER MXC630/640 MXC630-640-ACC-CM
PULSANTI A/B PER MXC615/620, QTÀ 10 MXC615/620-ACC-A/B
PULSANTI A/B PER MXC630/640, QTÀ 10 MXC630/640-ACC-A/B
PULSANTE DI SILENZIAMENTO PER MXC615/620, QTÀ 10 MXC615/620-ACC-M
PULSANTE DI SILENZIAMENTO PER MXC630/640, QTÀ 10 MXC630/640-ACC-M
PULSANTE DI RISPOSTA PER MXC615/620, QTÀ 10 MXC615/620-ACC-RPY
PULSANTE DI RISPOSTA PER MXC630/640, QTÀ 10 MXC630/640-ACC-RPY

Parti di ricambio

Gruppo di ricambi CU 59xx/CU 61xx SPS CU

Informazioni importanti sul prodotto

Questo apparecchio è destinato all’uso nelle applicazioni audio professionali.

Eventuali modifiche di qualsiasi tipo non espressamente autorizzate da Shure Incorporated comportano il possibile annullamento dell’autorizzazione a utilizzare questo apparecchio.

Nota: questo apparecchio non è destinato al collegamento diretto ad una rete Internet pubblica.

Conformità ai requisiti di compatibilità elettromagnetica per l’uso in ambienti E2: ambienti commerciali e industriali leggeri. La verifica della conformità presuppone che vengano impiegati i cavi in dotazione e raccomandati. Utilizzando cavi non schermati si possono compromettere le prestazioni relative alla compatibilità elettromagnetica.

Questo apparecchio è conforme alla parte 15 delle norme FCC. Il funzionamento è soggetto alle due condizioni seguenti: (1) l'apparecchio non deve causare interferenza dannosa; (2) l'apparecchio deve accettare qualsiasi interferenza ricevuta, incluse eventuali interferenze che possano causare un funzionamento indesiderato.

Avviso per gli utenti

In base alle prove su di esso eseguite, si è determinata la conformità ai limiti relativi ai dispositivi digitali di Classe A, secondo la Parte 15 delle norme FCC. Tali limiti sono stati concepiti per fornire una protezione adeguata da interferenze pericolose durante l'utilizzo dell'apparecchio in ambiente commerciale. Questo apparecchio genera, utilizza e può irradiare energia a radiofrequenza e, se non installato ed utilizzato conformemente al manuale di istruzioni, può causare interferenze dannose per le comunicazioni radio. L'utilizzo di questo apparecchio in zone residenziali può causare interferenze dannose; in tal caso l'utente dovrà provvedere a eliminare tali interferenze a proprie spese.

Questo apparecchio è conforme ai limiti di esposizione alle radiazioni stabiliti dalla FCC relativamente ad un ambiente privo di controllo. Questo apparecchio deve essere installato e utilizzato a una distanza minima di 23 cm tra trasmettitore e corpo dell’utente.

This Class A digital apparatus complies with Canadian ICES-003. Cet appareil numérique de la classe A est conforme à la norme NMB-003 du Canada.

Questo dispositivo è conforme alla norma RSS esonerata dal pagamento di imposte della IC in Canada. Il funzionamento di questa apparecchiatura dipende dalle seguenti due condizioni: (1) questo apparecchio non deve causare interferenza; (2) questo apparecchio deve accettare qualsiasi interferenza, comprese eventuali interferenze che possano causare un funzionamento indesiderato.

Le présent appareil est conforme aux CNR d'Industrie Canada applicables aux appareils radio exempts de licence. L'exploitation est autorisée aux deux conditions suivantes: (1) l'appareil ne doit pas produire de brouillage, et (2) l'utilisateur de l'appareil doit accepter tout brouillage radioélectrique subi, même si le brouillage est susceptible d'en compromettre le fonctionnement.